1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quiproquo, come inquilino, chiede aiuto per un rapido parere a chi tocca pagare per l'intervento al fine di ripristinare il suono nell'alloggio da pochi mesi occupato. La complicatissima plafoniera URMET contiene 32 pulsanti e solo il mio è muto. E solo l'elettricista di fiducia dell'amministratore ha titolo per intervenire...e comunque sarebbe sconsigliabile metterci le mani in altro modo. Io riterrei che la spesa dovrebbe essere addebitata al condominio perchè il guasto di uno solo è puramente casuale e dovrebbe essere considerato ininfluente ai fini della "responsabilità". Nel condominio precedente l'amministratore
    lo inseriva nelle spese generali, considerato che per l'occasione si effettuava un controllo generale e relativa pulizia. Invece, questo altro amministratore mi ha detto che sarà il suo elettricista a stabilire a chi andrà attribuita la spesa. Avendo un rapporto amichevole col mio Padrone, non vorrei coinvolgerlo
    e quindi aspetto con molto Jachismo (ormai sono cotto...) il vostro illuminato parere. Mille grazie da QPQ.
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non sono un tecnico ( a malapena so cambiare una lampadina) ma penso che solo un elettricista possa dire a chi imputare l'eventuale costo dell'intervento. Il guasto è all'interno dell'appartamento o all'interno della pulsantiera dei campanelli ? Oppure lungo l'impianto elettrico condominiale ?
    All'Elettricista l'Ardua sentenza !
    Cerea.
     
  3. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie tante A/B. Comunque hai dato già una bella risposta. Che spero possa essere confermata dagli specialisti di propit come Adimecasa, Daniele 68-78-88-98-2008-2018 (scusami non ricordo più la numerazione...chiedo aiuto al santo Jaco che sono certo potrà rimediare...), elisabetta 18-28-38-48-58-68-78- (iaco pensaci tu)..e chissà quanti altri...Mille grazie in anticipo.
    Perchè, nonostante l'abitino..modestino.. che ti sei cucito così simpaticamente in premessa. ritengo d'acchito che le cose stanno proprio come dici tu. E se questo sarà confermato dagli altri amici di Propit io presenzierò fortissimamente all'incontro-scontro col "fiduciario" dell'amministratore, usando proprio i tuoi argomenti che sono bellissimi e profumano di propit e, alla bisogna, gli farò vedere anche la scorta di santjachini benedicenti l'equa decisione che ne scaturirà e che vi sarà notificata. Quiproquo.
     
  4. Rosario1955

    Rosario1955 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    la pulsantiera è condominiale,dentro l'appartamento è privato.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Forse si è guastato per l'usura.
    Vengono a trovarti tanti amici, per cui il pulsante è premuto così insistentemente, che di conseguenza...puff!!!
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cosa intendi per "dentro"??? Inanto ti ringrazio. Quiproquo
    Sono solo da pochi mesi in questo alloggio. E non vi è un gran via vai...Ti ricordi quando parlammo della molla di una porta garage e io me ne venni fuori che nel dubbio ci si poteva accordare al 50% col locatore? Quì è un pò diverso: la plafoniera è del condominio e non si può escludere una ipotesi vandalica...tenendo conto che figura ancora il nome della vecchia proprietaria...e come disse Andreotti...a pensar male spesso ci si azzecca...
    avendo io rifiutato di cambiarla per euro 45 (la targhetta costa 5)...Ma cosa dice la regola se ve ne è una??? O la consuetudine??? O la prassi??? Se ci siete battete un colpo. Grazie in anticipo. Quiproquo.
     
  7. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La bottoniera del citofono, la parte esterna quindi, è di regola di proprietà di tutti i Condomini. La relativa riparazione va quindi suddivisa, a mio parere, in parti uguali (perchè destinata a servire ognuno allo stesso modo) . Ad ogni singolo condomino spettano le spese per la manutenzione dell'impianto a partire dall'ingresso nell'unità immobiliare e ovviamente della cornetta citofonica interna.
     
  8. Areszed

    Areszed Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Forse il seguente articolo può esserti d'aiuto.
    http://www.studioamministrativomonti.it/faq.php?id=258
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per gli interventi. Ma che cosa determina il guasto di una sola linea??? In questo caso una su 32. Ma se fossero state 4 o più su 32??? Il numero solitario potrebbe far pendere la responsabilità interamente sul singolo condomino???Mentre la maggiore quantità sull'intero condominio??? Queste sono domande di pura curiosità "tecnica". Grazie ancora. Quiproquo.
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il difetto che lamenti potrebbe essere riconducibile ad un cavo interno all'apparato interno all'appartamento che proviene dal citofono all'ingresso del condominio, che potrebbe essere stato inserito nella sua sede senza essere stato morsato adeguatamente. Il contatto, con il tempo, può essersi ossidato o spostato per un caso fortuito, interrompendo il contatto. In questo caso l'intervento è semplice ed è evidentemente a carico tuo. Viceversa se lo stesso problema si è verificato sull'unità esterna il problema, causato da un intervento approssimato, è a carico del condominio.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, le cose stanno perfettamente così che mi stupisco che ne stiamo a parlare. @quiproquo , il telefono del citofono che è nella tua casa per intenderci, e' il tuo. Il resto va nelle spese generali. Diverso e' il caso nel rifacimento totale, allora si paga ad appartamento. Per ritornare al tuo caso non sappiamo dove è il guasto. Molto facile che potrebbe essere nella pulsantiera al portone. Se spieghi meglio come avviene che non hai il suono non sappiamo a chi addebitare la spesa.
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la pulsantiera è condominiale come pure il consumo di corrente, fino al citofono di casa e solo il tecnico del condominio può intervenire per la riparazione dietro comunicazione dell'amministratore, se poi il guasto dipende da fatturi di colpa sarà il tecnico stesso ad evidenziare,
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  13. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @quiproquo ci hai fatto venire tutti in tuo aiuto. Ma nel frequentare questa scuola avresti dovuto non avere questo dubbio. Non mi fare come al solito l'ultimo della classe. Studiare, studiare

    Poi per quanto riguarda la targhetta che mi pare più interessante del capire chi è responsabile dell'impianto citofonico (comunque sia successo l'impianto e' condominiale), la targhetta dicevo: ne va del buon decoro della palazzina, quindi o paghi l'amministratore e gli dai 45 euro oppure ci pensi tu con 5 euro. La compri e la monti che è una stupidaggine. Sempre che l'amministratore ti ci faccia mettere le mani. E togli il nome della vecchiarella che se no come facciamo a bussare? p.s. Sai che le spese sono determinate per contratto e per legge, no? Fai una ricerca e porta in classe quali articoli le contemplano.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 16 Gennaio 2014
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Oh! Maestrina mia diletta ..la più buona di Propittt'....Come pensi che quiproquino possa fare i compitini...lui che neanche i bucatini riesce a spezzettin...O sommo Jaco! ce la scrivi una lambada col coretto a bruciapel e la freccia come Arciera???
    E va bene, sono quasi commosso per gli interventi. Fra due giorni ospiterò
    la banda delle mie due figlie e relative famiglie...i due generi leggeranno i vostri commenti e forti della loro conoscenza potranno "metterci le mani"(???). Cara Arciera la prossima volta ti dirò perchè posso anche non
    cambiare la targhetta. Grazie a tutti. Quiproquo.
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Io sono relativamente nuovo di questo sito, devo riconoscere che esiste un rapporto molto amichevole e gioviale fra gli "anziani" come se foste appartenenti ad una stessa cerchia di amici di vecchia data. Vi invidio, complimenti.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @Gianco ma cosa mi dici muai...come ci invidi? Tu stai a pieno diritto tra i primi banchi, mica come @quiproquo che sta li in fondo con @jac0 a fare casino!!
     
  17. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Jaco è un pò che non ti sentiamo più...e la Maestrina ne ha subito approfittato castigandoci all'ultimo banco...vedrai che presto ci metterà in ginocchio dietro la lavagna a scrivere 100 volte: l'arco di Arciera è il più grande che ci sia...e chissà che non ci trafigga...
    Gianco il tuo intervento mi ricorda i gentiluomini del passato che con poche parole arrivavano direttamente..LI'...Arciera deve essere compresa...lei in ossequio al suo pseudonimo deve apparire appunto arcigna...ma non è così perchè deve avere un cuore grosso almeno come la sua arcata o se volete
    il testone di santo Jaco. Ora, ritornando brevemente sul tema citofono, il quesito da me posto era ed è una bazzecola...Totò direbbe una quisquiglia...
    E potevo anche evitare (non divento più povero...) ma sono stato un pò strazzonato dal nuovo (per me) amministratore e allora mi sono detto:
    Forse su Propit è già stato dibattuto...e vedrai che comunque ti risponderanno. Quì chiudo e grazie di cuore. Quiproquo.
     
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non evitare. È un piacere davvero. Sia perché sei tu ed anche perché passiamo piacevolmente il tempo. Un caro saluto, Arciera
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Contento di conoscere questa simpatica combriccola.
     
  20. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    :birra: :torta: :regalo: :festa: :risata: :stretta_di_mano:

    1.Inquadramento normativo della fattispecie

    L'art. 1123 cod. civ. stabilisce che "Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
    http://www.professionisti24.ilsole2...ff2b84-840b-11dd-9b5f-5e35718ae62dtype=Libero

    questo recita l'articolo 1123. vi è una corrente di pensiero maggioritaria a quel che ho visto su internet che specifica che la ripartizione delle spese citofoniche vada non per millesimi, bensì per numero di appartamenti. Da me, le spese di manutenzione le ripartiamo per millesimi. mentre le spese per il rifacimento per appartamenti.

    Credo di essere stata insufficiente nel descriverti la suddivisione delle spese. Perchè se è vero che è condominiale, eccetto la cornetta sita nell'appartamento, a chi nel caso esista un conduttore come mi pare di aver letto, tocca il pagamento? esistono spese che sono straordinarie e quelle ordinarie, quest'ultime toccano al conduttore le altre al locatore. Tu però mi sembra di ricordare che sei entrato da poco nell'appartamento quale conduttore, quindi poco hai consumato delle infrastrutture della palazzina. Non dovrebbe toccare a te la spesa. In qualsiasi caso non dovresti essere tu ad essere interpellato dall'amministratore ma il proprietario condomino appunto, dell'appartamento, dopo di che tra voi avrete stilato un contratto di locazione che dovrebbe riportare punto su punto la ripartizione delle spese condominiali, in mancanza di questo subentrano i termini di legge che non possono essere contrastati in un contratto d'affitto. Chiaro del tutto? @quiproquo
     
    Ultima modifica di un moderatore: 16 Gennaio 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina