1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. musicante

    musicante Membro Attivo

    Qualcuno mi sa dire se in un contratto di locazione a canone concordato è ammessa una clausola risolutiva del tipo "Il mancato puntuale pagamento del canone, ovvero il mancato puntuale pagamento degli oneri accessori quando l'importo non pagato superi quello di due mensilità del canone, costituirà motivo di risoluzione del contratto, fatto salvo quanto previsto dall'art. 55 della L. 27 luglio 1978, n. 392."?
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    La clausola risolutiva espressa è rimessa alla volontà delle parti e non trova limitazione alcuna nella disciplina relativa al canone concordato
     
    A musicante piace questo elemento.
  3. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che vantaggi comporta la clausola risolutiva rispetto allo sfratto? E come si puo poi ottenere il rilascio dei locali?
     
  4. musicante

    musicante Membro Attivo

    Grazie.
     
  5. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per quanto di mia conoscenza, l'uno non esclude l'altro.
    La clausola risolutiva espressa, che inserisco in ogni contratto di locazione, ti permette di poter chiudere il contratto all'AdE ed evitare di pagare imposte su affitti non riscossi, poi segue comunque lo sfratto...............e nel caso di rientro del debito lo si può considerare come rimborso spese e non imputabile a pigione.
    Chiedo conferma o rettifica di quanto ho scritto.
    Grazie
     
  6. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  7. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Forse ti riferisci all'indennità di occupazione ex art. 1591 Cod.Civ. quando ne è evidente la natura risarcitoria, ossia nel periodo intercorrente tra la convalida dello sfratto e l'effettivo rilascio dell'unità immobiliare.
    Se però il proprietario dopo lo sfratto riesce a recuperare i canoni di locazione che l'ex inquilino non aveva pagato, quelli sono soggetti a tassazione.
     
  8. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  9. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Da dove trae tal conclusione?
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Oltre a quello fiscale, che le parti possono definire negozialmente ulteriori cause di estinzione del contratto (rispetto a quelle normative); diversamente si avrebbe un semplice inadempimento e mai risolutivo (se non per le ipotesi tassative di legge); con la clusola risolutoria, se legittima quanto a causa, il giudice avrà solo compiti d'accertamento/dichiarativi, rimettendosi così alla lex specialis definita dalle parti.
     
    Ultima modifica: 10 Giugno 2016
    A alberto bianchi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina