1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Volpino-Tagliato

    Volpino-Tagliato Nuovo Iscritto

    Buon giorno. Il fabbricato, composto da tre piani fuori terra, è stato costruito nel 1985, ed essendo una palazzina per solo villeggiatura al mare, l'impresa costruttrice aveva eseguito i lavori di copertura con la sola impermealizzazione del tetto e relative tegole o coppi. Dopo circa 20 anni il proprietario dell'ultimo piano ha chiesto all'amministratore di far coibentare il tetto, adducendo che d'inverno aveva freddo e di estate molto caldo. Ora chiedo: la spesa relativa alla coibentazione a chi fa carico? Faccio presente che la modifica al tetto è stata richiesta dopo circa 20 anni ed beneficiario è solamente il proprietario dell'ultimo piano. Secondo un mio modesto parere, il rifacimento del tetto e la relativa impermealizzazione è a carico di tutti i proprietari, mentre la coibentazione, essendo una nuova opera e il beneficiario è il solo proprietario dell'ultimo piano, dovrebbe essere a totale carico dello stesso. Grazie.
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L'art. 1123 cod. civ. prescrive che "Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione. Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne. Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità".

    Stante ciò, a mio giudizio la coibentazione del tetto serve a tutti i condòmini che ne usufruiscono il servizio, e pertanto deve essere ripartita per millesimi di proprietà, tra tutti coloro che abitano nello stesso fabbricato ricoperto dal tetto in questione.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  3. Volpino-Tagliato

    Volpino-Tagliato Nuovo Iscritto

    Conosco perfettamente l'art. 1123 c.p.c., il mio quesito è il seguente: Il fabbricato è stato costruito con la sola impermeabilizzazione del tetto. Il proprietario, dopo 20 anni ha chiesto la coibentazione, quindi il beneficiario della coibentazione è il solo proprietario del sottotetto; viceversa se si trattasse del rifacimento della impermeabilizzazione, in questo caso, secondo me, si dovrebbe applicare l'art. 1123 c.p.c. Penso di essere stato molto chiaro. Grazie
     
  4. skupidu

    skupidu Nuovo Iscritto

    Sarebbe come dire che se piove dentro, deve pagare solo chi ha l'acqua in casa. In Africa i tetti sono di paglia, in Italia chiamasi tetto, nel 2011 una copertura secondo il buon costruire, quindi pure coibentata. Secondo me, questo criterio viene condiviso da molti che NON abitano a ultimo piano. Chi non lo avesse capito io abito a ultimo piano!!!
     
    A Antonio Azzaretto piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina