1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Abito in un grande condominio a più unità costruito nel 1973; dopo aver cambiato la caldaia ( a condensazione), passati dal contaore al contacalorie alcuni condomini dei primi piani lamentano consumi eccessivi di riscaldamento perchè a loro dire panalizzati dalla presenza di garages con soffitti e porticati non coibentati. Premetto che l'edificio non ha avuto nessun intervento al riguardo. Alcuni di questi propietari richiedono un intervento condominiale di approvazione e di copertura spese da addebbitare a TUTTI i condomini. Possono chiedere questo intervento a spese di tutti??? Non è chiaro se come altri condomini ed il sottoscritto costoro abbiano sostenuto delle spese singole sui loro locali per migliorare la climatizzazione (sostituzione radiatori convettivi originali con altre tipologie, doppi vetri agli infissi, eventuali pompe di calore , ecc.).
    All'ordine del giorno dell'assemlea condominiale del 3 ottobre bisognerà discutere di questo argomento e della variazione del ripartimento millesimale della quota fissa del riscaldamento (al momento 40%) a seguito del montaggio contacalorie, e quali percentuali applicare??
    Mi aiutate a trovare risposte concrete da contrapporre a richieste per lo più catatteriali???
    Grazie e complimenti per il sito ed il nutrito forum. Loger da ravenna.
     
  2. aquaman

    aquaman Nuovo Iscritto

    non sono opere da addebbitare a tutti i condomini ma solo a quelli che ne traggono benefici, stesso discorso potrebbe valere per chi abita all'attico oppure chi magari ha le pareti esposte a nord. Tutti questi fattori 8abitare sopra i garage o allattico non isolati o a nord) fanno aumentare o diminuire il valore dell'appartamento riuscendo a spuntare prezzi migliori in fase di acquisto. poi se magari volete ristrutturare tutto il condominio realizzare un cappotto per tutto l'edificio e isolare sotto e sopra e fare una pratica unica e dividere le spese per tutti i condomini nessuno lo vieta ma nessuno può essere obbligato a pagare lavori che portano migliorie al singolo...ciao
     
  3. Busolegna

    Busolegna Nuovo Iscritto

    sai che mi vengono dei buddi su quanto ha espresso acquman? Coibentare meglio la struttura non ne deriva un beneficio solo di alcuni, forse in parte ma non in toto, prendi ad esempio la tromba delle scale da sempre grande dispersore di calore invernale comune a tutti? Che differenza c'è fra rifare il tetto o mettere isolare meglio un attico? Tutto il condominio in enmtrambe i casi ne beneficia, tieni presente che un attico che disperde calore se ben isolato necessita meno energia per mantenerlo alla temperatura minima di legge e qui ne beneficia tutto il palazzo se l'impianto di riscaldamento è comune. Questi sono alcuni punti di rifelessione, pensiamoci assieme.
     
  4. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    ti sugerisco di leggere attentamente e far leggere il Regolamento di attuazione dell ar.4 comma 1 lettere a) e b) del decreto egislativo 19 agosto 2005 n-192 concernente l attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia

    Aggiunto dopo 4 minuti ....

    il documentoènel DECRETO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEL 2 APRILE 2009 N.59
     
  5. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie delle dritte, io la penso come aquaman...ma documentarsi meglio servirà a convincere meglio......
     
  6. Dante De Simoni

    Dante De Simoni Nuovo Iscritto

    Nel caso di impianto centralizzato di riscaldamento la coibentazione di talune parti del fabbricato, come nel caso specificato, è da attribuire a tutti i condomini perchè si và ad isolare una "parete" del volume da riscaldare; contrarimente, in caso i impianti autonomi la coibentazione sarebbe solamente a carico delle u.i. che ne traggono il beneficio diretto.
    In merito alla percentuale della quota fissa di dispersione, sarebbe opportuno incaricare un termotecnico per le valutazioni del caso.
    Considerata l'età del fabbricato, sarebbe consigliabile un buon intervento di riqualificazione energetica che in qualche modo avete già iniziato con l'installazione della caldaia a condensazione; altri interventi possibili possono essere il cappotto esterno e la sostituzione dei serramenti con altri di ultima generazione, nel rispetto delle normative rgionali e non solo, inerenti il risparmio energetico; il termotecnico sarà senz'altro di aiuto.
     
  7. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    OK!! di fatto però stiamo andando verso una sorta di impianto autonomo con il montaggio dei conta calorie per singolo appartamento ( paghi quello che consumi!!) e per questo chiederemo una dimnuizione della percentuale fissa. Non sono daccordo sulla legittimità di richiesta di coibentazione a beneficio di singoli condomini, cioè è come se io che ho ampie pareti esterne chiedessi una coibentazione perchè c'è troppo caldo o troppo freddo.... Invece ho installato pompe di calore a supporto del riscaldamento e condizionatori per l'estate a mie spese!!! Ciao!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina