• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sergio.manna

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve da premettere che in merito ci capisco poco in materia ma se è possibile essere aiutato , in pratica il macello che si è creato oggi di cui causa e conseguenze ci vanno i figli .
Cisono 3 case cointestate su tre persone di cui una è mio padre e altre due i fratelli , adesso io figlio di tizio per intestarmi la mia particella di casa giu da me che adesso ho un garage ma con possibilità di fare piccoli lavori e abitarci e già condonata da mio padre tempo fa’ per intertarmela a me come procedere ? Datosi che penso il casino maggiore e che la casa è cointestata per tre persone . Grazie
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Da quello che ho capito dalla tua colorita descrizione, vuoi diventare proprietario di un immobile (forse un garage che già occupi), parte di immobile più grande con tre comproprietari.
O compri questo immobile dai proprietari, se te lo vendono; o lo ricevi in donazione, se questa è la loro volontà .
Prima sarà necessario verificare se l’immobile è stato frazionato.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Cisono 3 case cointestate su tre persone di cui una è mio padre e altre due i fratelli ,
si deve procedere allo scioglimento della comunione perché tutte è tre le case sono di proprietà indivisa. Lo scioglimento può essere fatto anche dagli eredi cioè se per caso tuo padre dovesse essere passato a miglior vita e tu fossi l'unico suo figlio, tu ed eventualmente tua madre, se ancora vivente, potete chiedere di sciogliere la comunione. Ovviamente lo scioglimento riguarderà la proprietà di tutte e tre le case e potrebbe considerare lo stato di fatto di possesso con eventuale conguaglio in denaro in modo che il valore dell'immobile che arriva a ciascuno sua identico all'altro. Ti serve un tecnico che effettui la stima delle tre case ed un notaio che ufficializzi la divisione.
In alternativa compri il garage a cui ci tieni e lasci inalterato il resto della comunione. In questo caso l'atto di acquisto dovrà essere fatto sempre da un notaio. Io credo che sia meglio per tutti lo scioglimento della comunione perché più si va avanti con il tempo, con la morte dei tre fratelli la situazione della proprietà si suddivide e complica ulteriormente.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
La divisione fra i fratelli potrebbe essere fatta con il solo "stralcio di quota". Evidentemente il valore dell'immobile che interessa @Sergio.manna deve corrispondere alla quota che spetta al condividente, suo padre, eventualmente conguagliata. Gli altri due fratelli potrebbero restare cointestati degli altri due immobili.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera a tutti, volevo fare una domanda.
Volevo sapere se un bene bcnc può essere donato?
iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Alto