1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. letishg

    letishg Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    a novembre 2016 nel mio appartamento sito al terzo piano ho eseguito i lavori di ristrutturazione di un bagno. Durante la rimozione delle mattonelle nel muro che copriva la colonna di scarico verticale condominiale è venuto giù parte del muro con rottura della colonna di scarico poichè risultava marcia e si sgretolava. L'amministratore del condominio ha fatto intervenire subito l'assicurazione condominiale la quale ha riconosciuto il danno (per rottura accidentale) e ha stabilito le cifre di risarcimento per i condomini del secondo e del primo piano i quali hanno subito infiltrazioni. Le fatture presentate dai condomini sotto sono risultate più alte di quanto stabilito dall'assicurazione e nonostante ciò, essendo anche già in possesso di queste fatture, l'amministratore del condominio ha comunque accettato gli importi offerti dall'assicurazione. I condomini del secondo e primo piano non accettano quelle cifre concordate dall'amministratore e pretendono altri soldi.
    Il mio amministratore di condominio pretende che intervenga anche l'assicurazione della nostra ditta sullo stesso danno, è possibile?
    Chi dovrà pagare la differenza di quelle fatture presentate dai condomini?
    Ringrazio chiunque potrà aiutarmi.
    Letizia
     
  2. Rina Scita

    Rina Scita Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ma il perito dell'assicurazione non ha prima visionato i preventivi? Come ha calcolato il danno da liquidare?
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Come ha fatto l'amministratore ad accettare il risarcimento a fronte delle fatture presentate dai condomini che hanno subito il danno? Avrebbe dovuto contestare la liquidazione, magari avvalendosi di un legale. Ora l'alternativa sarà quella che tutto il condominio intervenga per integrare il risarcimento, sempre che non sia dimostrabile una negligenza a carico dell'amministratore.
     
  4. magia2002

    magia2002 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Secondo me conviene verificare il contratto dell'assicurazione . Normalmente non risarciscono per marciscenza . Infatti il sinistro e' passato per rottura accidentale . Conviene sentire l'amministratore perche' il perito ha fatto un sopralluogo con fotografie e percui se il danno non dovesse neanche rientrare dalla copertura assicurativa rischiate di perdere anche il risarcimento ottenuto .se invece avete la certezza che il sinistro per marciscenza rientra tra le coperture dell' assicurazione , fate bene a protestare ed a minacciare il non rinnovo della polizza con questa assicurazione .
     
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Una volta che l'amministratore ha accettato il risarcimento ed ha firmato per quietanza, non è possibile richiedere un'integrazione.
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    la colonna poteva essere marcia e si sgretolava ma mi sembra che tenesse prima dei lavori: i lavori non erano di sostituzione della colonna di scarico ma bensì di piastrellatura delle pareti.
    La colonna non si è rotta da sola, sebbene vetusta, ma come conseguenza dei lavori: pertanto il responsabile del danno è l'impresa che stava facendo i lavori ed in subordine, per solidità, il proprietario dell'appartamento nel quale si facevano i lavori.
    Per quanto riguarda il risarcimento della assicurazione dipende dal contratto stipulato i danni subiti dagli altri condomini vanno risarciti secondo la stima del perito assicurativo incaricato di quantificare il danno. La stima del danno può essere fatta per sopralluogo o per esame della documentazione presentata dai danneggiati (preventivi o fatture). Se c'è stato un risarcimento è stata riconosciuta la accidentalità della rottura perché i danni cagionati per le rotture per vetustà non vengono risarcite.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina