1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Nel condominio ci sono 6 colonne di scarico, una di queste ha una perdita tra un piano e l'altro con conseguente sbocco sul muro del bagno di un appartamento. Detta spesa a chi compete, al condominio o all'appartamento interessato.
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La spesa tocca a tutti coloro che sono allacciati alla colonna, indipendentemente dal piano, in parti uguali.
    Salvo diverse disposizioni del Regolamento Condominiale.
     
  3. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi correggo, la spesa va divisa secondo la tabella millesimale di proprietà. Alcuni regolamenti condominiali,
    ad esempio quello del mio condominio, stabiliscono la divisione in parti uguali.
     
  4. spada

    spada Nuovo Iscritto

    Quindi delle 6 colonne di scarico, dove ad ognuna sono allacciati 11 appartamenti per colonna, solo gli 11 della colonna interessata devono contribuire alla spesa, se questo è quello che dici, il discorso dei millesimi viene a cadere,
     
  5. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No, si divide facendo la somma dei millesimi degli 11 che sono allacciati alla colonna (poniamo 180 mm.) e
    si sviluppa il calcolo:
    spesa : 180 x millesimi di ognuna delle 11 unità.
    Ripeto però di controllare bene il regolamento di condominio.
     
  6. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Nell'effettuare i lavori l'Amministratore deve far presente alla ditta esecutrice di rilevare e far rilevare ai condomini interessati se il danno è da atrribuire alla verticale colonna o all'attacco di questa all'appartamento del condomino, perchè in tal caso le cose cambiano.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la divisione fa fatta in base a chi è allacciato allo scarico e che hanno l'utilizzo, se si crea dei precedenti bisogna in seguito attuarli
     
  8. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si è come dici, però se il danno è provocato dalla rottura dell'attacco del condomino alla colonmna fecale il responsabile è lui e lui deve pagare i danni.Non i condomini attaccati alla colonna. Lo dice la legge che è satata confortata da innumerevoli sentenze giudiziarie.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    come puoi dire che i danni li ha provocati un condomino o tutti quelli attaccati alla colonna di scarico, può darsi che l'inconveniente sia avvenuto nel punto del condomino da te accennato ma la causa può essere diversa e altrove
     
  10. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Normalmente in un regolamento condominiale vi è sempre la tabella con la quale si dividono le spese relative alle condotte delle acque reflue nere e bianche. La spesa si suddivide a seconda del punto di rottura:
    a) se la rottura è della braga (tubazione che collega l'appartamento alla colonna montante) la spesa è a carico del proprietario dell'appartamento proprietario della braga; paga anche per i danni al condomino sottostante.
    b) se la rottura è sulla colonna montante pagano tutti i condomini dall'ultimo piano fino al piano in cui è avvenuta la rottura; esempio, se la rottura è tra il terzo e il secondo piano, pagano tutti i condomini dal terzo piano in su, perchè sono loro che scaricano e utilizzano la colonna montante fino al punto di rottura.
    Ovviamente si applica la tabella apposita se esiste, diversamente si usa quella di proprietà.
    Spero di essere stato chiaro.
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  11. CarloLai

    CarloLai Nuovo Iscritto

    Spetta esclusivamente ai condòmini di quella colonna.;)
     
  12. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se non sbaglio la norma dice che pagano tutti coloro che sono allacciati alla colonna, indipendentemente
    dal piano.
     
  13. CarloLai

    CarloLai Nuovo Iscritto

    E quello che penso anchio.....
     
  14. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Adimecasa, io non ho detto che il danno l'ha provocato il condomino, io ho setto "SE" lo avesse procurato lui, perciò invitavo l'amministratore e la ditta esecutrice dei lavori a fare indagini. Ripeto se il danno dipende dalla sua braca di attaccamento alla colonna fecale il danno lo paga lui.
     
  15. pinomaga

    pinomaga Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per Carlolay e Meri56: Ribadisco che pagano solo tutti i proprietari che usufruiscono di quella colonna montante a partire dal punto di rottura in su. Se la rottura è al secondo piano perchè deve pagare quello che abita al primo piano? Lui anche se non si ripara la colonna montante può comunque scaricare le sua acque reflue senza danneggiare nessuno. E chiaro ora il concetto per cui devono pagare quelli di sopra al danno?
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  16. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A me non è chiaro per niente.

    Codice Civile - Art. 1117 (Parti comuni dell' Edificio)
    Sono oggetto di proprietà comune dei proprietari dei diversi piani o porzioni di piani di un edificio, se il contrario non risulta dal titolo:
    1) il suolo su cui sorge l'edificio, le fondazioni, i muri maestri, i tetti e i lastrici solari, le scale, i portoni d'ingresso, i vestiboli, gli anditi, i portici, i cortili e in genere tutte le parti dell'edificio necessarie all'uso comune;
    2) i locali per la portineria e per l'alloggio del portiere, per la lavanderia, per il riscaldamento centrale, per gli stenditoi e per altri simili servizi in comune;
    3) le opere, le installazioni, i manufatti di qualunque genere che servono all'uso e al godimento comune, come gli ascensori, i pozzi, le cisterne, gli acquedotti e inoltre le fognature e i canali di scarico, gli impianti per l'acqua, per il gas, per l'energia elettrica, per il riscaldamento e simili, fino al punto di diramazione degli impianti ai locali di proprietà esclusiva dei singoli condomini.

    La colonna di scarico quindi è di proprietà di tutti coloro a cui serve, nella sua interezza, ne consegue
    che tutti coloro a cui serve sono tenuti a concorrere alle spese di manutenzione e/o sostituzione.

    Codice Civile - Art.1123 - Ripartizione delle spese - Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio, per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
    Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
    Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.

    Detto tutto questo i citati art. 1117 e 1123 C.C. sono derogabili e quindi il Regolamento di Condominio
    può disporre una diversa ripartizione di queste spese.

    Concordo pienamente sul fatto che la braga appartiene all'unità immobiliare cui serve e che è quindi tenuta alla
    sua manutenzione e alle relative spese.
     
  17. CarloLai

    CarloLai Nuovo Iscritto

    La colonna e quel artefizio ( in comune ) che collega gli scarichi delle abitazioni al Tombino.E chiaro che se il punto di rottura si trova prima dell'imboccatura della colonna la riparazione spetta al condòmino di quel piano.
    Spero di essermi spiegato.........:daccordo:
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se nel regolamento contrattuale non viene menzionato che tipo di riparto da fare, e non ci sono stati dei precedenti si possono dividere anche per colonna di scarico, l'importante non creare precedenti diversi
     
  19. aldobasso

    aldobasso Membro Ordinario

    :daccordo:
     
  20. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dando per scontato che la spesa sia da attribuire agli utenti della colonna verticale e che non ci siano
    precedenti, come la ripartisci tra questi? A tutti o a quelli sopra la rottura?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina