1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. dario22

    dario22 Membro Attivo

    Sento parlare di tante agevolazioni fiscali (36,50,55 % etc.),
    ma a prescindere volevo sapere come faccio a sapere qual'è il limite per detrarre.
    E' in base al reddito ovviamente.
    Ipotesi:

    Tizio guadagna 20.000 euro lordi
    Paga di IRPEF 5.000 euro

    I lavori che può fare (x detrarre) sono fino a 5.000 ???

    O come si calcola ???
    grazie


    P.S. Acquisto di un frigorifero non centra nulla con possibili detraz. ??
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Il tetto massimo per le detrazioni è 96.000 euro. Ovvero tu puoi spendere fino a 96.000 euro in lavori di ristrutturazione (o manutenzione straordinaria, o restauro, no manutenzione ordinaria) e detrarre il 50% oppure il 65% (se per risparmio energetico) in 10 anni.

    Per esempio: spendi 50.000 euro in lavori di ristrutturazione. Il 50% sono 25.000 euro che in dieci anni sono 2.500 euro all'anno. Se di IRPEF pagavi 5.000 euro l'anno puoi scontare i 2.500 e quindi per i prossimi 10 anni pagherai solo 2.500.

    L'acquisto di mobili e/o elettrodomestici sono sempre collegati ai lavori di ristrutturazione.
    Se non hai fatto nulla, non puoi acquistare il frigorifero con l'agevolazione.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ovviamente se una persona in un anno ha solo 500 di trattenute IRPEF su cud, puo' fare tutti i lavori che vuole ma non le saranno rimborsati più dei 500 euro. Saluti.
     
  4. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il calcolo della detraibilità non è molto semplice ma, senz'altro, lungo:
    Calcoli il lordo IRPEF sull'imponibile fiscale (l'imponibile è dato dalla voce del CUD -se sei pensionato o lavoratore dipendente-, dedotto le voci deducibili -es. versamento alle ONLUS, alle professioni di fede, all'INPS ecc-.)
    Dal lordo detrai le detrazioni per lavoro dipendente e quella per i carichi di famiglia. Ottieni l'IRPEF netta. Questo è l'importo di cui hanno già parlato essezeta67 e massimo binotto. Con una sola particolarità: questa cifra è la capienza da cui detrarre tutte le voci, non solo le % x le ristrutturazioni ed il risparmio energetico, ma anche le % delle spese mediche, delle assicurazioni ecc.
    Per avere l'elenco completo delle voci che concorrono alla "capienza" ti rimando alle istruzioni del 730.[DOUBLEPOST=1376031348,1376031307][/DOUBLEPOST]Il calcolo della detraibilità non è molto semplice ma, senz'altro, lungo:
    Calcoli il lordo IRPEF sull'imponibile fiscale (l'imponibile è dato dalla voce del CUD -se sei pensionato o lavoratore dipendente-, dedotto le voci deducibili -es. versamento alle ONLUS, alle professioni di fede, all'INPS ecc-.)
    Dal lordo detrai le detrazioni per lavoro dipendente e quella per i carichi di famiglia. Ottieni l'IRPEF netta. Questo è l'importo di cui hanno già parlato essezeta67 e massimo binotto. Con una sola particolarità: questa cifra è la capienza da cui detrarre tutte le voci, non solo le % x le ristrutturazioni ed il risparmio energetico, ma anche le % delle spese mediche, delle assicurazioni ecc.
    Per avere l'elenco completo delle voci che concorrono alla "capienza" ti rimando alle istruzioni del 730.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E
    Esiste anche un tetto minimo? Oppure il minimo è semplicemente zero?
     
  6. Luky

    Luky Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Chiedo scusa se approfitto dell'argomento per chiedere una delucidazione. Mio figlio è intestatario di una casa (1^ casa), vi è la necessità di sostituire gli infissi e rifare il bagno, ma non ha disponibilità economiche e non ha reddito (è disoccupato). Possiamo noi genitori intervenire sovvenzionando il costo dei lavori ed usufruire delle detrazioni? Diversamente cosa si può fare? Grazie
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se c'è il requisito della CONVIVENZA è possibile detrarre le spese per la ristrutturazione.
    Leggi le risposte dell' Agenzia delle Entratee
    http://www.fisco7.it/2013/05/modello-730-soluzione-a-8-casi-particolari/
     
  8. dario22

    dario22 Membro Attivo

    grazie
    x tutte le info
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina