1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti ho un quesito da porvi in merito alla chiusura anticipata di un contratto di affitto 4+4 per sfratto con morosità, ho telefonato al numero nazionale dell agenzia delle entrate e mi e stato detto che in caso di sfratto per morosità per chiudere il contratto devo consegnare all'ufficio di competenza soltanto la sentenza di convalida dello sfratto, senza dover pagare le 67 euro e che esiste una circolare ministeriale n 8 del 22 gennaio 1986 che indica questo, stamani mi sono recata presso l'ufficio e l'impiegata si e rifiutata di chiudermi il contratto senza pagare le 67 euro, ora vorrei chiderle chi ha ragione e come posso far valere i miei diritti
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti linko questo interessante articolo a proposito:
    http://micheledeangelis.blogspot.it/2014/03/imposta-di-registro-e-convalida-dello.html

    come in tutti i casi in cui c'è di mezzo la giustizia in italia, la conclusione è sempre la stessa, hai diritto a non pagare la tassa di € 67,00 ma per far valere i tuoi diritti spenderesti di più dei € 67,00 richiesti.
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    questione controversa : se vuole insistere faccia vedere questo alla signorina dell' AdE

    il sole 24 ore del 8 giugno 2014
    Due interpretazioni sullo sfratto per morosità


    D. Il conduttore di un immobile è stato sfrattato per morosità. Lo sfratto è diventato esecutivo l'11 febbraio 2014. L'imposta di registro per risoluzione del contratto a causa di sfratto dev'essere versata quando lo sfratto è diventato esecutivo o quando il conduttore lascia l'immobile a seguito dell'accesso con la forza pubblica? Per l'imposta di registro si dovrà pagare la somma fissa di 67 euro? Si deve, poi, inviare la comunicazione all'agenzia delle Entrate, per rendere noto che il contratto è risolto a causa di sfratto? La stessa comunicazione deve essere inviata al Comune dove è sito l'immobile ai fini dei tributi racchiusi nella " Iuc", imposta unica comunale (IMU, Tasi e Tari)?
    R.In caso di sfratto per morosità, ai sensi dell'articolo 658 del Codice di procedura civile, la data di cessazione del contratto è quella in cui si ottiene la convalida. Alcuni uffici dell'agenzia delle Entrate chiedono l'imposta di registro, da versare a seguito della predetta risoluzione. Il tributo è pari a 67 euro e dev'essere versato, in base a questa interpretazione, entro 30 giorni, decorrenti dalla data citata, secondo quando disposto dal Dpr 131/1986.

    A tal fine è irrilevante la data di sloggio indicata nel provvedimento di convalida o la successiva data di effettivo rilascio. Altri uffici seguono un'interpretazione diversa, ritenendo ancora valida la circolare ministeriale 8 del 22 gennaio 1986. Secondo questo documento di prassi, le ordinanze di convalida delle intimazioni di sfratto per morosità non rientrano fra gli atti per i quali sussiste l'obbligo di registrazione. La circolare risulta conforme al parere espresso dall' Avvocatura generale dello Stato, che ha ritenuto, nel caso di specie, non applicabile l'articolo 8 della tariffa, parte I (registrazione in termine fisso), ma l'articolo 2 della tabella allegata al testo unico citato, ragion per cui tali ordinanze rientrano tra gli atti per i quali non vi è obbligo di registrazione. La soluzione trova conferma nella circostanza che le ordinanze in questione non intervengono a conclusione di una "controversia", ma rappresentano provvedimenti intesi a prevenire l'instaurarsi della lite stessa e, quindi, in esse difetta il presupposto d'imposta, cioè la sussistenza della controversia su cui il giudice abbia emesso una pronuncia di diritto o di procedura. Ai fini dell'IMU e della Tasi, non dovrebbero essere previste aliquote agevolate per il fatto che l'immobile rientra nella piena disponibilità del proprietario. In questo caso non dev'essere effettuata alcuna comunicazione. Invece, va fatta al Comune la comunicazione per la Tari (tassa sui rifiuti), in quanto d'ora in avanti, per effetto dello sfratto, l'immobile tornerà a essere a disposizione del proprietario, che risulterà l'unico soggetto debitore dell'imposta.
     
  4. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie per le risposte, scusate la mia ignoranza in materia ..... non e che ci ho capito molto,.... quindi dovrei pagare? Ma e se al numero nazionale delle agenzie delle entrate mi hanno detto di no ma che si mettessero daccordo.
     
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
     
  6. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Dalla mia modesta esperienza:
    Sfratto oer finita locazione:non si pagano i 67 euro
    In tutti gli altri casi si,entro 30 giorni dalla data di effettivi rilascio.
     
  7. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E come faccio a far valere le mie ragioni se nell ufficio si rifiutano di chiudermi il contratto se no pago?
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    io per chiuderlo o dovuto pagare i famosi 67€. poi ho fatto domanda di rimborso, risposta negativa dall'ADE per iscritto
     
  9. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In un caso a me noto (Ufficio Roma 6, siamo al LOCALISMO PIU' SFRENATO) non si è pagato, si sono solo comunicate:
    - la risoluzione
    - la convalida di sfratto.
     
  10. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Una volta c'era il contact center AdE.
    A me mi ha risolto parecchi problemi.
    Rispondevano da Torino.
    Mi sa che l hanno chiuso...
    Controlla...
     
  11. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    In pratica hanno chiuso. In effetti quando faccio il richiesto spelling del mio codice fiscale il sistema non lo capisce e io non riesco a parlare con nessuno!
     
  12. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Non so se e lo stesso, io chiamato al numero 848800444 mi ha chiesto il cf, e poi mi ha passato un operatore il quale mi ha detto che non dovrei pagare e che ogni ufficio fa un po come vuole, senza pero risolvermi niente.
     
  13. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Fuzzy logic? Se sì siamo all'avanguardia, assieme ai Giapponesi!
     
  14. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Valgono solo risposte.scritte..
     
  15. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Lo so ma sono 3 gg che ho provato a scrivegli, non riuscendoci perche hanno il sistema pieno ennon si possono inviare nuove mail
     
  16. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Corrisponde con quanto postato più volte......dipende da ufficio ad ufficio: e se non c'è una chiara circolare (almeno io non l'ho trovata pur tenendo conto che le circolari, risoluzioni Ministeriali , comunicati stampa etc, sono decina di migliaia ) ogni ufficio ha il potere di dare una propria interpretazione
     
  17. Antoanto2929

    Antoanto2929 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E infatti non hanno voluto sentire ragioni e ho dovuto pagare i 67 euro x chiuderlo
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina