1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. salvoxins

    salvoxins Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti, vi vorrei sottoporre questo strano caso di ripartizione delle spese:
    Nell'anno 2000 abbiamo costituito il condominio,si sono fatte fare le tabelle millesimali, e si è registrato il tutto presso gli uffici competenti,e abbiamo assunto un avvocato come amministratore, proprio per essere più in regola possibile con le regole e norme varie. Questo amministratore dopo quasi 11 anni è stato sostituito con una nostra condomina, che come da verbale d'asseblea rimarrà in carica solo un anno, dopo un altro condomino prendere questo incarico, e fin qui nulla di strano,ma qualche giorno fa, per una violenta presa di posizione di un condomino, si viene a sapere che proprio questo da anni era stato escluso dal pagamento delle spese condominiale, in quanto, avendo posizionato nel nostro androne solo i contattori dell'energia elettrica e quello dell'acqua, e non utilizzando di fatto la scala non ha mai contribuito alle spese di luce della scala, alla pulizia della stessa, e quant'altro spettante in tabella B. Adesso non sappiamo cosa fare, non c'è un verbale dove risulti questa esclusione, e vorrei sapere come fare per recuperare le somme che non ha pagato, e che quindi ci siamo sorbarcati noi le sue spese,e con quale autorizzazione il "vecchio" amministratore ha attuato tale arbitraria suddivisione? Grazie anticipatamente per i vostri attenti consigli.:domanda:
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Difficile indovinare come siano andate le cose, però bisognerebbe sapere innanzitutto se il condomino esonerato dalle spese non usa le scale perchè non vuole o perchè non può.
    Cioè ha un ingresso anche dalle scale o accede alla sua unità immobiliare esclusivamente da un altro ingresso?
    Se così fosse, e in assenza di un solaio o un terrazzo di copertura comune, avrebbe dovuto innanzitutto non approvare la tabella millesimale e richiedere una sostanziale diminuzione dei millesimi a lui attribuiti limitandoli all'uso dell'androne del palazzo, in cui ha i contatori.
    E comunque ritengo molto difficile che sia possibile recuperare 10 anni di arretrati, mi sembra che il debito risultante da spese condominiali non pagate (e in questo caso forse anche non richieste) si prescriva in 5 anni.
    Forse la cosa migliore sarebbe che l'amministratrice contattasse il precedente amministratore e si facesse spiegare come sono andate le cose prima di prendere altre iniziative.
    Mi chiedo come sia possibile che dai bilanci e dai riparti spese non vi siate mai accorti che un condomino non pagava le spese in base alla tabella millesimale e mi chiedo anche come fosse reintegrata la quota non versata. Anche questo è da chiedere al precedente amministratore, il cui comportamento, alla luce delle poche informazioni fornite, appare piuttosto strano.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non capisco:
    la tabella millesimale è sbagliata?
    se il condomino non fruisce della scala, non deve pagare le spese di pulizia, se l'unico suo uso riguarda il posizionamento dei contatori dovrebbe avere una quota minima
    se gli è stata assegnata una quota sbagliata, va rettificata la tabella, se l'amministratore precedente, animato da un senso di giustizia, ha ritenuto di ripartire diversamente da quanto in tabella le spese, ha sbagliato, avrebbe dovuto far presente la cosa e provvedere a rifare la tabella, il tecnico che l'ha redatta, allora avrebbe anche probabilmente recepito l'errore e rimediato.
    Rimane il fatto che probabilmente la ripartizione che avete sempre praticato, seppur diversa da quanto in tabella, sia giusta
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Male, avrebbe dovuto pagare tutto per il semplice fatto che si partecipa alle spese per l'uso potenziale del bene comune, e non per quello effettivo.
    Potenzialmente avrebbe potuto passare giorni a fissare il suo contatore...


    Non le recuperate. Avete approvato i bilanci e i relativi riparti, accettando di fatto la divisione delle spese fatta arbitrariamente dall'amministratore.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    E avete preso pure un avvocato? Oltre il quinto anno sono persi gli altri li avete approvati nei bilanci consuntivi sono persi, cercate di sanare nel prossimo futuro con una variazione alla tabella B ciao:idea:
     
    A salvoxins piace questo elemento.
  6. Giovanni de Matteis

    Giovanni de Matteis Nuovo Iscritto

    I bilanci annuali una volta approvati e non impugnati nei termini di legge diventano definitivi ed obbligatori per tutti. Quindi, "AMEN" chi ha dato ha dato ... chi ha avuto ha avuto, ammenochè non si ipotizzi un comportamento doloso dell'amministratore che in tal caso potrebbe essere chiamato a rispondere del danno procurato. Ma è ...."una probatio diabolica"....
     
  7. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Qualcuno più competente mi correggerà ma io non capisco dove possa essere il problema. Se avete un regolamemto con annesse tabelle basta vedere alla tab. B se a carico di quel condomino risultano dei millesimi,in questo caso deve pagare in proprzione,
    Poi per fare poi un riscontro della esattezza di quanto addebitato a fine dei singoli esercizi basta prendere il consuntivo e individuare quelle spese che fanno parte della tab B. Si sommano tutte ed il totale si moltiplica per i millesimi della tabella. E si vede se torna tutto. In caso contrario si deve chiedere spiegazioni all' amministratore del suo operato .
    Nel caso invece che a carico del suddetto condomino non risultino calcolati i millesimi, non c'è da farci niente.
    Inoltre per escludere un condomino dalla partecipazione alle spese anche di una sola tabella sarebbe stata necessaria la unanimità.
    Se dai verbali non risulta niente e nella tab B esistono i millesimi l'amministratore ha falsificato il bilancio e di ciò ne dovrà rispondere.
    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina