1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. nicolettag

    nicolettag Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Avendo da fare bonifico d'acconto per mobili destinati ad immobile ( diverso dalla mia residenza)
    in cui ho in corso ampia ristrutturazione con Scia mi chiedo se
    devo utilizzare normale bonifico o quello specifico destinato - su i modulistica bancaria online-
    alle ristrutturazioni edili ?
    Ovviamente chi vende i mobili non sa nulla.

    Al riguardo l' Ag delle Entrate ( Agenzia delle Entrate - Ristrutturazioni edilizie - Bonus Arredi )
    specifica che :
    "Adempimenti
    Il contribuente, per avvalersi del nuovo beneficio fiscale, deve eseguire i pagamenti mediante bonifici bancari con le stesse modalità già previste per i pagamenti dei lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati.
    Nei bonifici, pertanto, dovra' essere indicata
    ( oltre a C.F. o P.I di chi paga e di chi riceve, l'indirizzo esatto dell'immobile ed il N. di fattura) :
    * la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati. "

    Quindi come suddetta causale
    devo citare il D.L. n. 63/2013 relativo alla mobilia
    o L214/2011 relativa agli interventi di ristrutturazione ?

    Grazie per la pazienza nel leggermi ed ancor piu' a chi volesse darmi delucidazioni.
    Nicoletta
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Con circolare n. 7/e del 31/03/2016 vengono superate le precedenti indicazioni fornite con circolare n. 29/e del 2013 par. 3.6 con utilizzo del sopra citato bonifico soggetto a ritenuta.
    Da adesso non è più necessario utilizzare il bonifico appositamente predisposto da banche e poste per le spese di ristrutturazione ma basta un bonifico ordinario (oltre che a bancomat o carta di credito come in precedenza).
    Saluti.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    quindi anche la ritenuta d'accontooperata dalla banca non c'è poi?
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Proprio così, con il bonifico ordinario non c'è ritenuta d'acconto per il fornitore......
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina