1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho trovato questa informazione che potrebbe essere utile a qualcuno,se gli esperti di Propit la confermeranno ;) :

    L' atto di donazione da diversi anni,fiscalmente,è stato equiparato all' atto di successione mortis causa. Partendo dall' imponibile (cioè il valore catastale,aggiornato del 5%,e non quello di mercato),l'importo della tassa pura,è in totale,del 3% del valore catastale dell'immobile (1% imposta catastale+2% imposta ipotecaria),a questo va aggiunto,se si usufruisce dell'aiuto di un professionista,quale può essere un notaio onesto,di un altro 5 o 6%.Generalmente più è alto il valore dell'immobile,minore sarà in percentuale la parcella del professionista e viceversa.
    Essendo la pratica di donazione un atto molto semplice,il consiglio disinteressato che mi sento di darvi,è quello di non farvi rapinare altro denaro da un professionista,ma di rivolgervi personalmente allo sportello competente dell'agenzia delle entrate di zona (generalmente quella del capoluogo di provincia). Prima di presentarvi,andate al catasto e fatevi rilasciare il certificato catastale dell'immobile,semplicemente dichiarando i dati anagrafici del proprietario. IL certificato viene rilasciato in tempo reale,volendo in più di una copia, costa pochi spiccioli e sarà la base di partenza per l'espletamento di tutte le pratiche e le azioni riguardanti l'immobile in oggetto.

    :domanda::domanda::domanda:
     
    A calvimpac piace questo elemento.
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Complimenti :applauso:per l'espressione "farvi rapinare altro denaro da un professionista".
    Evidentemente non sei un professionista ...
    Luigi De Valeri
     
  3. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ........lo sono e proprio per questo conosco la categoria, anche se non faccio di tutta l'erba un fascio! :)
     
    A mirabela piace questo elemento.
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Dal codice civile.

    Art. 782 Forma della donazione
    La donazione deve essere fatta per atto pubblico (2699), sotto pena di nullità. ....
    .....
    .....

    Art. 2699 Atto pubblico.
    L’atto pubblico (2714) è il documento redatto, con le richieste formalità, da un notaio o da altro pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove l’atto è formato

    Quindi quand'anche fosse una rapina (ma secondo me non lo è) sarebbe una rapina legale!

    Aggiunto dopo 8 minuti :

    Domanda: L'impiegato dell'AdE può essere "pubblico ufficiale autorizzato ad attribuirgli pubblica fede nel luogo dove l’atto è formato" ?
     
  5. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Bella domanda :daccordo:
    Grazie
     
  6. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Vista l'importanza di tale atto, la legge richiede la necessità di usare l'atto pubblico notarile, e si richiede, altresì, la presenza di due testimoni, a pena di nullità. Se i beni donati sono beni mobili di richiede l'indicazione del loro valore all'interno dell'atto o in una nota a parte. Ma la forma notarile non è richiesta nel caso di donazione di modico valore di cosa mobile (donazione manuale): qui basta la consegna della cosa. Si può donare anche in via indiretta, per esempio procurando l'acquisto del bene a chi si vuole beneficiare, senza necessità di utilizzare le forme della donazione (atto pubblico notarile con due testimoni irrinunziabili
     
    A piace questo elemento.
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Le affermazioni di cui sopra potrebbero avere sun senso se per esempio fossero formulate cosi': " In presenza di un solo immobile caduto in successione , la pratica fiscale ( denuncia di SUCCESSIONE) potrebbe essere molto semplice e consentire il fai da te senza ricorrere ad un professionista ,ma rivolgendosi personalmente allo sportello competente dell'agenzia delle entrate di zona (generalmente quella del capoluogo di provincia). Prima di presentarvi,andate al catasto e fatevi rilasciare il certificato catastale dell'immobile,semplicemente dichiarando i dati anagrafici del proprietario. IL certificato viene rilasciato in tempo reale,volendo in più di una copia, costa pochi spiccioli e sarà la base di partenza per l'espletamento di tutte le pratiche e le azioni riguardanti l'immobile in oggetto.

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    Invece per la donazione vale quanto sopra ben esplicitato
     
    A massimo binotto, , calvimpac e 1 altro utente piace questo messaggio.
  8. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Quoto in pieno quanto detto da Ennio.
    E aggiungo:
    La denuncia di successione può anche essere "fai da te" anche se per esperienza diretta gli addetti dell'Agenzia delle Entrate non sono poi così propensi ad aiutarti e compilarti il modello di successione.
    E poi, per noi professionisti, questo è il nostro lavoro e non stiamo rapinando nessuno!!
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Oppure: "In presenza di un solo erede, la pratica fiscale..."
     
    A calvimpac piace questo elemento.
  10. Eccher Domenico

    Eccher Domenico Nuovo Iscritto

    visura

    Aggiunto dopo 2 minuti :

    il certificato viene rilasciato per uso legale (Tribunale, in bollo). Il documento rilasciato dal Catasto è la VISURA
     
    A piace questo elemento.
  11. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    No i pubblici ufficiali ammessi dal ns. ordinamento nel caso sono i segretari comunali, i notai, i cancellieri
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  12. RETORETO

    RETORETO Membro Junior

    Leggo con interesse questo argomento , sono un nuovo utente,ma dopo aver letto tutte le risposte vorrei capire se l'atto di donazione si puo fare dinanzi ad altro pubblico ufficiale diverso dal notaio.Grazie
     
    A exon piace questo elemento.
  13. exon

    exon Nuovo Iscritto

    Anch'io sono interessata all'argomento. Sono sposata in separazione dei beni, la casa coniugale è intestata a mio marito, ma l'abbiamo pagata insieme. Lui è disposto a riconoscerne la proporietà comune, ma non vogliamo ricorrere al notaio. Possiamo fare una scrittura privata che sia legalmente valida al momento del decesso di uno di noi due? grazie
     
  14. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    No
    Solo un notaio può effettuare questo tipo di atto.
    Anche se fate una scrittura privata, questa non avrà nessun valore in caso di morte.
    L'unica cosa è un testamento (attenzione alla quota di legittima) che però dovrà essere pubblicato ricorrendo sempre ad un notaio.
    Volente o no il notaio è sempre la figura di riferimento.
     
    A aldobasso piace questo elemento.
  15. RETORETO

    RETORETO Membro Junior

    Cara exon il problema è che in Italia si difendono le caste come quella dei notai perchè ripeto,la legge parla di scrittura privata autenticata, in caso di atti di compravendita immobili, autorizzando pero'solo il notaio a farle, i quali non te la faranno mai, costringendoti a versargli il compenso (abbastanza elevato) per fare tutto.
    Negli altri paesi Europei la vendita di un immobile si fà velocemente e senza spendere i soldi che spendiamo noi, morale:Il n/s paese è in Europa solo in parte e non in tutto.
     
    A rapsodia e piace questo messaggio.
  16. exon

    exon Nuovo Iscritto

    Allora, visto che ciò che serve è una scrittura privata AUTENTICATA, il che credo significhi con firma autenticata, posso fare autenticare le nostre firme allo sportello del Comune dove si occupano appunto dell'autenticazione dei documenti e delle firme. Oppure NO?
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. L'unico soggetto autorizzato ad autenticare la sottoscrizione di una scrittura privata per la compravendita di un immobile è il notaio.
     
  18. mirabela

    mirabela Nuovo Iscritto

    grazie per il consiglio maya mi serviva proprio questo consiglio.

    :-d
     
  19. sasisilu

    sasisilu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Come fai a ringraziarmi? :-o Tutti mi hanno detto che il consiglio non è valido....Ci vuole sempre il notaio!!!:disappunto:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina