1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. birago

    birago Nuovo Iscritto

    Buonasera,

    io sono proprietario di un appartamento nel seguente contesto:
    casa indipendete suddivisa in tre unita abitative ( una la mia ), tre posti auto abbinati ai singoli appartamenti ed una area che circonda la casa come verde comune.
    Circa 3 anni orsono un appartamento è stato acquistato da un nuovo proprietario con il quale i rapporti sono ormai deteriorati.

    Volevo sapere se due proprietari sono intenzionati a redigere un " regolammento condomniale " se la cosa risulti possibile e se il terzo può opparsi.

    Grazie
    BIRAGO
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Per l'approvazione delle tabelle millesimali è necessaria l'unanimità.

    Per la redazione del regolamento "contrattuale" è necessaria l'unanimità.

    Per l'approvazione di un regolamento "condominiale" basta la maggioranza del 50%+1 dei partecipanti e almeno il 50% del valore dell'edificio.

    Vedi anche gli artt. 1117 e seguenti del codice civile :
    http://www.jus.unitn.it/Cardozo/Obiter_Dictum/codciv/Lib3.htm
    :daccordo:
     
  3. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    mi viene però un dubbio,che rivolgo all'ottimo maidealista.visto che quì non c'è l'obbligo dell'amministratore,se anche qualcuno lo richiedesse, come si fa a redigere un regolamento condominiale? non credo che due condomini su tre bastino, intendo dire, vale anche quì la regola del 50+1 dei partecipanti? non ne sono certo.:daccordo:
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    La legge non può risolvere i problemi di convivenza tra condòmini.

    Essere vicini di casa può essere una fortuna o una condanna.

    La scelta è vostra.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina