1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Premetto che non ce l'ho con i cani ma con i loro padroni...nel mio cortile troppo spesso *****e di cani e pisciate sui vasi dei fiori. Poiche' il cortile e' in comune con altra gente non posso recintare. Mi serve una soluzione drastica per allontanare le bestie..ho letto che lo zolfo puo' andare bene..e' usato in citta' per lo stesso motivo. Ma come va applicato? A mucchietti qua e la' , lo metto solo negli angoli del giardino oppure devo gettarlo a mo' di semenza?e' infiammabile se qualcuno getta disgraziatamente una sigaretta? Nn invitatemi a comprare i repellenti perche' non ho intenzione a spendere soldi per la ****..a degli altri!!
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Con lo scacciacani !
    untitled.png
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ne spanteghi sui muri, gli angoli e gli spigoli, dove il cane in genere fa i
    suoi bisogni; ne fai andare a terra e sulle parti verticali sino ad altezza
    di membro di segugio.
    Dopo ogni pioggia o quando vedi che tende a svanire, rinfresca una bella
    spolverata e vai tranquilla.
     
  4. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Per l uomo e' dannoso?
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' importante che nelle etichette dei formulati in commercio venga riportata la dichiarazione di assenza del selenio, un metallo molto fine ed affine allo zolfo assai tossico per l'uomo e gli animali.
     
  6. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Quindi senza selenio vado tranqui di zolfo...nel prato lo spargo come fosse semenza? O devo fare delle strisce?
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Non c'è bisogno di metterlo a strisce, ne sprechi di più.
    Fai a semina.
     
  8. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Magari sa dirmi anche una marca che posso usare? Grazie per tutte le risposte
     
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ti sapranno consigliare, non posso fare pubblicità.
     
  10. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Spiega bene come è fatto il giardino. Che significa che è in comune con altri?
     
  11. Lira75

    Lira75 Membro Attivo

    Il cortile si affaccia su una mulattiera in montagna. E' quindi aperto a tutti..non c e un cancellino e nel cortile puo entrare chiunque..bestie comprese[DOUBLEPOST=1396990420,1396990379][/DOUBLEPOST]E sul cortile si affacciano altre 2 abitazioni
     
  12. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E' un cortile che appartiene a tre proprietari? Non si può, previo accordo tra i tre, recintarlo e mettere un cancello dando a ognuno dei tre la chiave del cancello?
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo me prima di tutto devi convicere gli altri comproprietari a recintare la vostra proprietà. appare logico che se il giardino o cortile (c'é una certa differenza tra i due) non è delimitato con la pubblica via (o sent iero di montagna) qualcuno possa riposare le proprie membra sul prato. In città lo fanno così in tanti che nonostante i cartelli di divieto ormai è diventato un diritto sdraiarsi sull'erba dei parchi pubblici. Quindi recintando la vostra proprietà farete almeno notare che non si tratta di suolo pubblico.Il recinto deve essere fatto in modo che i cani non possano scavalcarlo o passarci attraverso.
    Poi dopo aver bonificato sia il cortile (che di solito è un terra battuta o cemento o asfalto) che il giardino (che di solito è seminato a prato con cespugli) puoi provvedere a spargere lo zolfo vicino al recinto così i cani non si avvicinano.
    aggiungo che gli puoi mettere un artello con scritto proprietà privata vietado far defecare i cani. Ti allego un esempio scattato a Piazzatorre (BG).
    DSCN0315.JPG
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    E se gli altri condomini apprezzassero la concimazione organica canina a costo zero?
     
  15. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    A tal proposito va detto che i cani se prendono una rincorsa sufficiente riescono a 'volare' sopra un ostacolo di più di due metri.[DOUBLEPOST=1397028134,1397027856][/DOUBLEPOST]
    La concimazione, è noto, avviene con le deiezioni degli erbivori. Questo è un punto favore dei vegetariani di cui mai nessuno, neanche gli esperti del settore, parla.
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Massandro6, scusa, non sono un esperto. Ma credo che tutte le sostanze organiche arricchiscono l'humus del terreno.
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  17. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Proprio così, anche quella delle pecore, dei cani, dei gatti e persino dell'uomo.
    Ma attenzione, l'utilizzo non da subito...fatta, bensì dopo un certo periodo di tempo e trattata, come lo stallatico ecco.
     
  18. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Le deiezioni degli ovini, erbivori, vanno bene perché arricchiscono il terreno di azoto (N, natrum), quelle degli altri animali da te citati no.
     
  19. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Documentati.
    Intanto ti cito:
    Scaricare l'acqua del water è comodo, ma produce una rovina ecologica, priva i suoli agricoli di sostanze nutritive essenziali e rende la produzione alimentare dipendente dai combustibili fossili.

    Per 4000 anni, gli escrementi e l'urina umani sono stati considerati prodotti commerciali di grande valore in Cina, in Corea e in Giappone. Gli escrementi umani venivano trasportati con le barche su reti di canali appositamente progettati.

    Grazie all'applicazione dei prodotti dei "rifiuti umani" come fertilizzanti nei campi agricoli, l'Oriente è riuscito a sfamare una popolazione di grandi dimensioni senza inquinare l'acqua potabile. Nel frattempo, le città in Europa medievale si trasformavano in fogne a cielo aperto. Il concetto è stato modernizzato nel tardo XIX secolo, in Olanda, con il sofisticato sistema fognario ad aspirazione di Charles Liernur.

    (Diego Marmolejo)
     
  20. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    per farne che?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina