• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Massimo Carelli

Nuovo Iscritto
Impresa
#1
Salve, sono il proprietario di un locale commerciale accatastato come C1 che a quanto pare dovrà cambiare destinazione d'uso. Volevo sapere cosa scrivere sul foglio da dare agli affittuari per consentirgli di fare il cambio di destinazione da c1 a c3. Grazie
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#2
Volevo sapere cosa scrivere sul foglio da dare agli affittuari per consentirgli di fare il cambio di destinazione da c1 a c3.
il cambio di destinazione d'uso lo può fare solo il proprietario dell'immobile. Quindi gli affittuari devono assumere un tecnico che presenterà la domanda a tuo nome. Una volta ottenuto il cambio di destinazione d'uso, l'originale lo tieni tu mentre una copia la alleghi al contratto d'affitto.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#3
Il problema sarà quando dovrai richiedere il ripristino della destinazione, (il cambio) da c/3 a c/1 che nascono i problemi d
 

Massimo Carelli

Nuovo Iscritto
Impresa
#4
perché nasceranno problemi? Datemi più info possibili per favore. Il locale è un negozio a livello strada, non dovrebbero esserci problemi a riportarlo un domani in C1. O no?
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#5
ora un c/1 è autorizzato come tale, con vecchie normative precedenti, per declassarlo in a/3 è facile e modificare la rendita catastale è più difficile, dopo aver ottenuto quanto da te richiesto, riportarlo a c/1 è più difficile se le normative sono cambiate e stai certo che sono cambiate, solo uno del posto può conoscere la situazione e la composizione dell'immobile
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#6
Quindi gli affittuari devono assumere un tecnico che presenterà la domanda a tuo nome.
Il documento deve essere firmato dal proprietario, ovvero il tecnico deve tenerne una copia sottoscritta dal proprietario. Se non l'avesse potrebbe essere denunciato per avere svolto una variazione senza autorizzazione.
 

Massimo Carelli

Nuovo Iscritto
Impresa
#11
Si nel contratto c'è l'obbligo di ripristino del locale (ma dubito che potrò pretendere realmente qualcosa qualora finisse l'attività, oltre a trattenere la caparra). Per la variazione urbanistica appunto devo scrivere apposita delega per gli affittuari, interessa a loro il cambio d'uso, non mi metterò di certo a farlo io. E non so cosa scrivere nella delega
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#12
E non so cosa scrivere nella delega
Il sottoscritto.........; nato a ........; il ...........; residente in ............; C.F. ..............; proprietario dell' immobile sito a..........; in via............; identificato dai seguenti estremi catastali: Foglio........; Particella.......; Subalterno.........; autorizza il Sig. ........., in qualità di conduttore dell'immobile medesimo, contratto registrato presso l'Agenzia delle Entrate con il n.°...., a presentare presso codesto spettabile Ufficio Tecnico la SCIA per la domanda di cambio di destinazione d'uso da C1 a C3 dell' immobile oggetto di affitto ed autorizza il conduttore ad eseguire tutti i lavori necessari per ottenere tale cambio di destinazione d'uso.
In fede; sotto la data e la firma leggibile magari scritta con il pc.
Ci voleva tanto?
Certo che se tu autorizzi a fare i lavori poi il conduttore, se non ti premunisci prima, quando se ne va per finita locazione può chiedere la monetizzazione delle migliorie che ha fatto con la tua autorizzazione.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#13
Quale monetizzazione, e il danno che può aver provocato all'immobile da negozio a laboratorio a chi dovrebbe chiederle, quali migliorie?
 

Massimo Carelli

Nuovo Iscritto
Impresa
#16
Grazie infinite della disponibilità. Effettivamente non c'è nessuna miglioria ma anzi un nocumento secondo me. Nel contratto di affitto comunque è stabilito che per qualsiasi opera eseguita al locale non può essere richiesto nulla. Grazie ancora per i preziosi consigli
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto