1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vlad

    vlad Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ringrazio in anticipo chi mi consiglierà. Mio marito ha ereditato un appartamento che ha dato in comodato gratuito a nostra figlia.Avendo fatto un po di conti IMU,dobbiamo liberarcene.pensavamo di donarglielo facendo contestualmente una scrittura privata nella quale si dichiara che in caso di vendita il fratello ha diritto al 50%del'importo.pensate che sia fattibile?e io potrei rinunciare a favore dei figli a qualsiasi pretesa sull'immobile in questione?inoltre mia nipote mi diceva che esiste una formula da scrivere nell'atto, che mette al riparo,in caso di problemi di natura finanziaria,dalla possibilità che la casa venga requisita e venduta dai creditori:ne sapete niente?ogni consiglio è bene accetto
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    credo che non esista una formula simile. i creditori vanno pagati con i beni del debitore. se non ci sono denari liquidi si passa agli immobili.
    non capisco la scrittura privata...........fate ad entrambi una donazione al 50% dell'immobile.
     
  3. erwan

    erwan Membro Attivo

    è astrattamente possibile, ma a che titolo esattamente?
    non ora: è una rinuncia che potrà fare solo se e quando mancasse il coniuge.
    non è chiaro a cosa potesse riferirsi: forse alla costituzione in fondo patrimoniale?
     
    A Davide1974 piace questo elemento.
  4. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    Donare alla figlia è conveniente ai fini IMU, poichè sconterebbe l'imposta dovuta per la "prima casa" (se è prima casa ). Le scritture private possono essere fatte valere in giudizio con tutte le conseguenze del caso. Per quanto attiene all'inattaccabilità del bene da parte di eventuali creditori, l'unica possibilità che mi risulta è la costituzione di un "fondo patrimoniale" che può essere costituito da ciascuno dei coniugi, da entrambi o da un terzo mediante testamento (in tal caso, la costituzione deve essere accettata dai coniugi). Se non è espressamente consentito nell'atto di costituzione, i beni non si possono vendere, ipotecare, vincolare in qualunque modo se non con il consenso di entrambi i coniugi; se poi esistono figli minori, l'autorizzazione viene emessa del giudice (camera di consiglio) e solo in caso di evidente necessità o utilità. Relativamente alla rinuncia a favore dei figli. è possibile all'apertura della successione.
     
    A vlad piace questo elemento.
  5. vlad

    vlad Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    mio figlio è ancora studente e quindi a carico,temo che con la donazione non potremmo più detrarre le spese mediche ecc.grazie della risposta
     
  6. vlad

    vlad Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    penso si tratti proprio di un fondo immobiliare.mi informerò meglio. grazie
     
  7. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    ma non volevi donare a tua figlia per poi tutelare diversamente gli interessi di tuo figlio? Mandi!
     
  8. vlad

    vlad Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    l'idea è quella,ma sto cercando la soluzione migliore per tutti e due!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina