1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel marzo 2011, ho acquistato un appartamento in un condominio. Nel mese di settembre, a causa del deteriorarsi di alcune condizioni dello stabile, si è deciso di provvedere ad effettuari lavori di ristrutturazione. Devo comunque dire che questi lavori, si sono resi necessari, poichè gli stassi erano stati fatti male, 8 anni prima, tant'è che adesso si deve provvedere a rifarli. Nessuno dei vecchi proprietari, ha comunque voluto agire contro l'impresa che li aveva fatti nel passato. Tra i lavori effettuati, anni fa, si era provveduto a far coibentare, per isolare meglio le pareti a sud ed a nord, con pannelli di polistirene. Il tecnico incaricato del sopralluogo, nonchè direttore dei lavori, a lavori iniziati, si è accorto che le due pareti coibentate, hanno presentato segni dim cedimento strutturale, poichè fatte male. Domani, abbiamo una riunione per decidere,se far fare una nuova coibentazione alle pareti pericolanti. In un primo approccio , con gli altri proprietari, facendo alcuni calcoli, visto il ponteggio realizzato e la disponibilità dell'impresa esecutrice dei lavori a venirci incontro sul costo, per smontare le pareti ammalorate, e rifarle, erano tutti d'accordo. Da ieri però i primi mugugni, ed alcune rimostranze da parte di alcuni condomini, che non ritengono necessario il lavoro delle pareti. Domani abbiamo l'assemblea per decidere se fare o meno detto lavoro. Io con alcuni altri siamo d'accordo, ma non sappiamo quanti siano i contrari. La mia domanda,è questa ed in questo vi chiedo un aiuto ; Se domani, non dovesse passare la richiesta di rifacimento delle facciate, noi che siamo favorevoli, come possiamo tutelarci. In pratica, noi che ora siamo d'accordo ed ascoltiamo il consiglio del tecnico,sulla necessità dell'eseguire i lavori, in caso di responso negativo dell'assemblea, posssiamo minacciare , ed in che modo, di non voler partecipare alla spesa, se per esempio, poi tra due anni le due facciate dovessoro crollare. In poche parole, se per ora a loro non va bene, a noi potranno chiederci di partecipare poi alla spesa? E se noi poi non vogliamo partecipare, vista la loro attuale testardaggine ? Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina