1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buon giorno, " o si consuma o si muore" sarà uno dei prossimi slogan dei nostri politici-governanti per tentare di spronarci a spendere e a farci girare i soldi. Io sono d'accordo sulla validità di questa formula,che è valida per tutti i settori dove si muove il denaro, però sembra che fino ad ora il politico si è messo di traverso applicando leggi, tasse , regole, disposizioni reppressive in tutti i settori e la gente ormai ha il terrore a muovere i soldi.
    Ormai hanno ingessato il sistema è tutto fermo e tutti hanno paura di tutto.
    Domanda difficile : cosa fare , per il comparto immobiliare, per far ripartire il consumo?

    ciao, Merlo
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Provo a risponderti riassumendo un pò quello che vedo

    1) Ridurre drasticamnete gli oneri economici per imprese e privati (ad oggi un immobile in un centro periferico con meno di 8.000€ di oneri non lo tiri su...e parlo di 2 schiere da 80 mq l'una, in un paese periferico di una provincia periferica del Piemonte) eliminare completamente gli oneri per il riuso del suolo, visto che devi demolire (o quasi) per riutilizzare un suolo.

    2) Avere uno Sportello Unico che smista tutte le pratiche edilizie (non solo per i Comuni, ma anche per le Belle Arti ad esempio) ora come ora è il privato che approvato il progetto in Comune deve preoccuparsi anche di mandarlo alle belle arti...e sè è più complesso (vedi Leggi Galasso) pure in Regione.
    Uno Sportello che si occupa di tutto e che smista, che coordina i pareri di Comuni, Regioni, Belle Arti ecc.
    Lascio immaginare quando un Ufficio approva e l'altro no, le problematiche che avvengono.

    3) Qualora trattasi di Comuni quasi disabitati l'esempio di Gangi potrebbe essere una soluzione anche valida...http://www.positanonews.it/articolo...o-adesso-si-puo-a-patto-che-la-si-ristrutturi

    4) Riduzione drastica del personale dei Comuni...non è possibile che Comuni piccoli (meno di 1.500 ab, come il mio) abbiano 15 dipendenti che lavorano mediamente 1,5 ore tutti i giorni (orario d'apertura al pubblico), fuori orario non c'è nessuno...neanche le macchine che normalmente ci sono....

    5) Utilizzo dei fondi per realizzare opere utili (marciapiedi, innovazione illuminazione pubblica dove esistente, sistemazione strade ammalorate) invece delle classiche rotatorie alla "francese" che non servono a niente il più delle volte.

    ....appena mi viene in mente altro aggiungo...
     
  3. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    secondo me la chiave per fare riprendere i consumi è " abbassare i costi del prodotto"
    in tutti i settori, edilizia,industria , alimentari,abbigliamento, professionisti, servizi ecc.
    Se hai modo di notare c'è la crisi, c'è la disperazione c'è la fame ma nessuno abbassa i prezzi ,vogliono mantenere i stessi margini di guadagno di 4/5 anni fa. Si in edilizia i prezzi si sono un po' abbassati, ma sono gli altri settori che non mollano.
    esempio: una pizza da esportazione la paghi 7/8 € e intanto che aspetti calcola quanto tempo impiega a confezionarla e stima i costi della miseria di prodotti che ci mette, vedrai che i margini di utile del pizzaiolo sono da bum economico.
    ciao, Merlo
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Meglio comprarne una senza dover espatriare per mangiarla. :)
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Mi spieghi come abbassi i prezzi se le imposte sono più elevate?? Forse nessuno abbassa i prezzi perché non ci stai dentro con i costi l'hai mai pensato??
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Per stimare i prezzi di un prodotto finito devi non solo prendere il tempo utilizzato per farla, ma tutte le materie prime necessarie per farla: impasto, olio, pomodori, mozzarella e poi condimento (ad esempio calamari se ti piace la frutta di mare) e la benzina che ti serve per spostarti al supermarket per comprarne le materie prime, il costo del servizio al tavolo, del lavapiatti e del forno. Allora forse hai stimato più dettagliatamente come si prepara una pizza. Vedi per fare i conti in tasca agli altri bisogna saperli fare nel dettaglio (almeno provarci) dopo puoi parlare. Io i costi di solito tendo ad analizzarli, per me il tanto al chilo non esiste e non ha senso. Poi se tutti chiudono o quasi, essendoci margini da bum economico, sarebbero molto stupidi nel farlo (chiudere) non ti pare??
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mah! io vedo che chi si accontenta (e non parlo dei colossi ovviamente) resta aperto. Quelli che chiudono lo fanno perchè hanno accumulato in passato tantissimo e ti assicuro, perchè ne conosco alcuni, che vivono benissimo di rendita.

    In ogni caso il problema non è che non si vuole spendere, il problema è che si è costretti a spendere per cose per le quali non lo faceva in passato quando, probabilmente a causa di un minor afflusso di persone dall'estero, gli italiani godevano di servizi maggiori i forse anche migliori.

    Ti faccio un esempio, il mio vicino dopo essere stato escluso dalle graduatorie di ben due scuole materne, paga 500 al mese per la scuola privata del figlio mentre una persona che conosco a Parma paga 850 euro al mese per la scuola materna PUBBLICA (€ 250) ed il nido PUBBLICO (€ 600) dei due figli. E' ovvio che in queste condizioni non possa neppure pensare di comperare casa.. eppure con 850 euro al mese il mutuo lo pagherebbe...

    Finchè daremo servizi a tutti coloro che lavorano in nero e quindi per l fisco sono illustri sconosciuti noi contribuenti dovremo pagare TUTTO, scuola, assistenza sanitaria etc etc e avremo sempre eno soldi da spendere per far girare l'economia.

    In compenso girereranno molto altre cose...
     
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    @arianna26 vedi il problema è che se sei in difficoltà e come quasi tutte le imprese hai un fido in Banca non puoi neanche chiudere (anche con uno o due bilanci in perdita)...siccome il fido e i Leasing ti vengono dati se fornisci delle garanzie (la tua. casa, la tua macchina ecc... Insomma la tua vita) nel momento in cui chiudi e sei anche sotto, la Banca ti chiede il rientro immediato o quasi del prestato, se ti manca ti vengono a prendere i beni in garanzia (quelli che ti ho detto prima).
    Finché noi continueremo a pagare IVA al 22% e pagare mediamente imposte superiori almeno al 10% del resto della UE poco spazio ci sarà per le diminuzioni. Anzi le imposte sui fabbricati uso impresa mica si abbassano...direi stabilmente lì in alto. Purtroppo la PA spreca a go go, aumenta le tasse per mantenere lo spreco e chiede a chi lavora di contenere i prezzi...non ti sembra assurdo??
     
  9. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Conosco molte persone che lavorano nella PA e ti assicuro che si portano le penne da casa... il problema son gli alti papaveri che con stipendi stratosferici non si vedono mai e le infinite authority create appositamente per triplicare gli stipendi agli amici. Non son sprechi. Sono regalie fatte ad alcuni mentre tutti gli altri tirano la cinghia a pagano le tasse fino all'ultimo penny.
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Arianna dammi una spiegazione, se il problema fosse l'evasione mi spieghi perché quando c'era tutto quel nero prima di mani pulite tutti lavoravano e l'economia andava? vuoi vedere che chi predica bene razzola male? piccolo esempio il Sig. Ren... aveva detto: tutti a lavoro il mese di agosto perché io ci sarò , ma se lui c'è stato perché il radiogiornale del sole 24 ore ha divulgato la notizia che stava in vacanza in un albergo che si paga €1600,oo a notte? non certo lo posso fare io che lavoro dalle 08.00 alle 20.00 sperando che qualche cliente si decida a pagarmi, ne tanto meno lo potrei fare se avessi un semplice stipendio di un PA anche se fossi un SINDACO.
     
  11. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perchè prima avevamo meno ospiti. quindi meno rimesse verso l'estero e tutti i soldi giravano qui. Oggi una rilevante percentuale delle pensioni pagate dfall'INPS vengono riscosse (e spese) all'estero. Molti lavoratori in nero che usufruiscono di scuole etc con priorità rispetto agli italiani ma mandano i soldi guadagnati fuori (vedi la Villa costruitasi dalla badante di una lontana parente nel suo paese d'origine) sottraendoli ala ns economia.
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Scusate un'attimo...l'evasione stimata in Italia circa 200/250 miliardi all'anno.
    In 14 anni lo Stato è passato a spendere da 600 miliardi a più di 800 mld... quindi l'aumento di spesa si è mangiato comunque tutto il recupero dell'evasione in un anno (che è già un cifra immane).

    In 14 anni l'Inflazione delle Spese Pubbliche è superiore al 10%
    se noi andiamo dietro di anche solo 9 anni l'inflazione ha toccato il 4% in un anno solo, altrimenti e mediamente al 2%...ed oggi è allo 0,093%, mi spiegate come invece l'inflazione delle spese statale è rimasta al 10% (come negli 80??).

    Se proprio vogliamo dare dati ed iniziare a ragionare eccoli:http://it.global-rates.com/statisti.../indice-dei-prezzi-al-consumo/cpi/italia.aspx

    http://www.italiaora.org/
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Le politiche dell''austerity servono a far andare male i conti pubblici, perché questo consente di emettere titoli tossici su titoli tossici, di cui si nutre il capitalismo selvaggio. Oggi i derivati e i derivati dei derivati valgono 4 quadrilioni, mentre il debito mondiale è di 74 trilioni. Questo vuol dire che il debito mondiale è 55 volte il Pil, ma nessuno lo dice. Invece, ci si strappano i capelli se il debito di un Paese supera di una volta il suo Pil. Quanto valgono i mille padri e madri di famiglia che ogni giorno perdono il posto di lavoro??? Non so dirlo, ma so che dall''avvento della moneta unica il nostro indice di produzione industriale in rapporto alla Germania è meno 45%, mentre in precedenza era positivo. Coloro che ci hanno portato in questa condizione hanno tradito e svenduto il Paese sapendo di farlo!!!
    E allora Renzi che cosa sta facendo???
    Non aveva detto: se fallisco mi dimetto???
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il problema è che se si dimette lui (ammetto che non è il massimo e non piace tanto neanche a me) chi metti al suo posto oggi come oggi???
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Siamo alla frutta....un frullato gratis per tutti!!!
     
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Hai ragione ma una soluzione devi comunque trovarla per andare avanti, ecco perché alla fine forse non hai tante alternative all'attuale.
     
  17. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sarà ma il governo è come il sacco della spazzatura...cioè...a perdere, un'azienda che spende solamente come può andare bene? gli extra comunitari, i lavoratori in nero, e tutto ciò che è illegale comunque produce reddito e questo porta in qualche modo muovere denaro, ma avete pensato che al governo chiunque entra ha fatto la sua fortuna, vedi giusto per dirne uno Monti che non voleva assolutamente fare politica adesso dove sta? e si becca anche lui un stipendio con il quale ci vivrebbero una decina di famiglie e invece questi soldi nostri che prendono loro dove finiscono? ogni tanto si scopre che sono in qualche paradiso fiscale e poi andiamo a guardare il nero? il sommerso? chi gode dei servizi sociali anche se non gli spettano? ma quelli sono bruscolini, chi si ricorda la cifra che lo stato deve dare alla famiglia di Andreotti come liquidazione????? lasciamo stare parliamo di cose più serie...le casse da morto a quanto vanno?
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Probabilmente renzi e questo governo non servono a niente e non sono in grado di portare soluzioni, ma questa situazione è responsabilità di tutti e si può risolvere solo se TUTTI contribuiscono al massimo delle proprie possibilità.
    Il rimpiazzo?
    A destra, a manca, in cielo con le stelle, indietro con i soliti è tutto lo stesso
    andazzo!

    Un nome non ce l'ho.
    Sono troppo sconcertato.
     
  19. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'altra sera hanno dato un servizio sulla Germania li i ragazzi finito la scuola diciamo le medie quando vano al liceo abbinano una settimana di lavoro allo studio cosi imparano il mestiere, tra cui hanno elencato anche tecnico aereo spaziale, non calzolaio... giusto per... non offendendo i calzolai, e i ragazzi vengono anche pagati un terzo dello stipendio circa € 500/600 in pratica il ns. vecchio apprendistato, purtroppo un'altra spina nel fianco sono i sindacati non sia mai dire perché non dare un salario ridotto ai giovani mentre imparano? AAAHHH! sfruttamento dei lavoratori, questa è la risposta, intanto abbiamo un esercito di disoccupati... che non sanno fare niente... ma non vengono sfruttati, in cambio i sindacati chiedono un aumento della busta paga di € 100, ora dico io, ma se in una famiglia invece di dare un aumento di € 100 diamo a un giovane l'opportunità di lavorare SFRUTTANDOLO dandogli €500/600 per un anno? dopo ha acquisito le facoltà e un diploma da specialista cosa abbiamo? abbiamo che in quella famiglia è come se avesse avuto un aumento di €500/600 perché il giovane sarebbe autonomo nel gestirsi i guadagni e non più a campare sulle € 100 del padre che gli elargisce ogni settimana e quei soldi farebbero di sicuro PIL
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    I sindacati oltre il loro naso non sono in grado di vedere... . Il fatto è che per lavorare oggi come oggi, (specie nell'edilizia) non solo devi avere voglia ma devi essere capace ed abile in quello che fai, altrimenti crei solo danni a te, al cliente ed al mercato del lavoro.
    Troppa gente che si svende per 2 euri ma che non ne vale neanche mezzo, (perchè non ha esperienza e non sa quello che sta facendo) poi però io come concorrenza ho questi qua.
    Lavorare tanto per vivere non basta, devi sapere quello che fai...nell'edilizia per decenni tanti (fuoriusciti da altro) si sono anche improvvisati, ma prima di fare da solo devi imparare un lavoro (anche per poco poco) poi dopo puoi metterti in proprio e fare o almeno provarci a fare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina