1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. meow

    meow Membro Ordinario

    Buon giorno,
    mio marito possiede il 50% di un immobile (l'altro 50% è della sorella) che darà in comodoato d'uso ai genitori.
    Per questo immobile fino a fine 2010 godeva dei benefici 1 casa, ora è un immobile a disposizione avendo cambiato residenza.
    Può chiedere l'esenzione ICI? Deve chiederla congiuntamente alla sorella?
    Grazie e mi scuso se non avessi utilizzato il topic corretto.
     
  2. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Se il comune ove sta l'immobile prevede l'ESENZIONE per un immobile assegnato ai genitori dei proprietari che lo usano come abitazione principale (ogni comune ha al riguardo dell'ICI il suo proprio regolamento) la situazione è questa:
    - ICI nel periodo di occupazione da parte dei proprietari che usano l'immobile come abitazione principale: esenzione dal 1 gennaio 2008
    - ICI nel periodo di immobile a disposizione: da determinare con aliquota ordinaria
    - ICI nel periodo di occupazione in comodato da parte dei genitori che usano l'immobile come abitazione principale: esenzione
    Ferma l'ipotesi detta, conviene fare al più presto il cambio di residenza ai genitori e comunicare al comune il comodato nel corso dell'anno successivo a quello in cui c'è esenzione.
    Credo infine che in caso di comproprietà le comunicazioni possono essere fatte da uno qualunque dei comproprietari.
     
  3. meow

    meow Membro Ordinario

    Ti ringrazio, il comune di Milano ha deliberato che è possibile per i parenti fino al 2 grado (alcuni comuni ho letto il 3).
    Il mio dubbio rimaneva sul discorso della conproprietà e non proprietà piena.
    Penso che dirò a mio marito di andare all'ufficio ICI del Comune
     
    A carlor piace questo elemento.
  4. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vai al Comune domanda e se l'ICI lo devono pagare i tuoi genitori paga tu, se le tue condizioni economiche lo permettono. I tuoi genitori ne saranno contenti e ti ripagheranno molto di più sia pure in amore.
     
  5. GianfrancoElly

    GianfrancoElly Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Suo marito e sua cognata non pagano l'ICI se non possiedono un altro immobile nello stesso comune dei suoi suoceri (l'esenzione ICI vale solo per una abitazione in un comune).
     
    A geomarchini e meow piace questo messaggio.
  6. Geronimo10

    Geronimo10 Membro Ordinario

    Inquilino/Conduttore
    se per i tuoi genitori risulta essere la loro prima casa,essi possono godere dell'esenzione ICI(di conseguenza anche tu e tua sorella) ma ti consiglio di fare una dichiarazione scritta presso il comune dove risiedono i tuoi genitori (di solito i comuni hanno dei moduli pre-stampati e tale dichiarazione vale un anno ,ricorda sono i comuni che poi devono riscuotere le tasse e per farlo inviano i dati alla società delegata ecco perchè tale domanda va presentata al comune dove è ubicata l'abitazione)

    Aggiunto dopo 1 :

    le questioni fiscali vanno al di là della benevolenza morale...(rispondo a cautandero)
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Aggiungo al consiglio l'invito a leggere il regolamento ICI del comune, che è un documento ufficiale e, normalmente, un testo di facile lettura.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina