1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ansenise

    ansenise Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buon giorno, avrei bisogno di un consiglio.
    Sono proprietaria di un appartamento il cui usufrutto è di mia madre che NON vi abita.
    Mia figlia mi ha chiesto di andare ad abitare in quell'appartamento.
    E' possibile concederle la casa in comodato d'uso gratuito con i benefici della prima casa?
    Chi è il comodante? Io o mia madre? Qual'è la strada migliore per essere in regola e pagare meno tasse?
    Naturalmente, il comodato si farà in forma scritta.
    Grazie, aspetto fiduciosa.
     
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'usufruttuario vita natural durante dispone pienamente del bene in usufrutto. Tua madre e' l'interlocutrice della nipote,[DOUBLEPOST=1399996933,1399996762][/DOUBLEPOST]Un comodato ad uso gratuito lo potete fare anche in forma non scritta. In questo caso usufruirete della possibilità di non essere tassati sul contratto che se scritto va registrato obbligatoriamente.
     
    A ansenise piace questo elemento.
  3. ansenise

    ansenise Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio. E nella denuncia dei redditi, dove dice reddito da fabbricato, la casa data dalla nonna in comodato a mia figlia come deve risultare? Sicuramente come seconda casa, ma come reddito?
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Si può fare una via di mezzo tra il contratto registrato e quello verbale:
    si redige il contratto in + copie, si appiccica un francobollo da 70 cent su ogni copia e lo si presenta all'ufficio postale per farsi mettere il timbro della data certa: il contratto non è registrato ufficialmente ma almeno ha qualcosa di "legale" per quanto riguarda la data della stesura......non è valido come un contratto registrato all'ADE ma è meglio di un contratto verbale, almeno qualcosa di scritto c'è!!!
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Fornendo così la prova evidente dell'inosservanza dell'obbligo della registrazione del contratto di comodato, che è dovuta se è stipulato in forma scritta.
     
    A arciera piace questo elemento.
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'immobile va sempre dichiarato da tua madre, titolare del diritto reale di usufrutto.
    L’IMU sostituisce l’IRPEF e le relative addizionali regionale e comunale dovute con riferimento ai redditi dei fabbricati non locati, compresi quelli concessi in comodato.
    Pertanto, nel quadro RB devono essere indicati i dati di tutti gli immobili posseduti (con l'eccezione degli immobili che non vanno dichiarati), ma il reddito dei fabbricati è calcolato tenendo conto esclusivamente degli immobili concessi in locazione.
    Ma dal 2013 il reddito degli immobili a uso abitativo non locati (Cat. catastali A1 – A11, escluso A10 e codici "2", "9", "10", "15" nella colonna 2 dei righi da RB1 a RB6) situati nello stesso comune nel quale si trova l’immobile adibito ad abitazione principale, assoggettati all’IMU, concorre alla formazione della base imponibile dell’IRPEF e delle relative addizionali nella misura del 50%. La tua fattispecie rientra in questo caso, dato che il codice nella colonna 2 è il "10" (abitazione o pertinenza data in uso gratuito a un proprio familiare a condizione che vi dimori abitualmente e ciò risulti dall’iscrizione anagrafica; oppure unità in comproprietà utilizzate come abitazione principale di uno o più comproprietari diversi dal dichiarante).
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Meglio come ho indicato in precedenza che niente! A volte spendere 200 € per una cosa come questa fa la differenza se uno guadagna 1000 € al mese.....
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se per te è meglio rischiare di pagare oltre all'imposta di registro e di bollo evase anche le relative sanzioni e interessi...
     
  9. boghes

    boghes Ospite

    Qui ne risque rien n'a rien.
     
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non ce ne è proprio bisogno. All'interno di una famiglia è normale questo modo di procedere. Non essendoci passaggi di danaro chi esercita l'usufrutto può in qualsiasi momento disporre del bene, cosa che non potrebbe fare con un contratto a tempo registrato. Ci si può, inoltre, informare in comune se la casa concessa in comodato gratuito debba pagare l'IMU come seconda casa o meno. Molti comuni in presenza di parenti in linea retta (nonni,genitori e figli) concedono l'esonero, riconoscendola come prima casa.
     
  11. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Cosa fa l'ADE??? Viene a frugare nei cassetti degli archivi/armadi della gente per vedere se hanno dei contratti scritti non registrati e poi sanziona queste persone perchè non hanno fatto una regolare registrazione??
    Ho avuto a che fare con qualche contratto di collaborazione occasionale e/o prestiti vari fra privati e non è mai stata fatta una registrazione all'ADE (addirittura su consiglio di qualche commercialista).
    Per i contraenti andava bene la semplice apposizione della data certa. Poi i contratti fortunatamente sono sempre andati a buon fine......
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io dal canto mio ribadisco che è sufficiente un accordo verbale. Non sarà questo il caso, per il comodante, chi detiene insomma i titoli del possesso, e' sufficiente richiedere indietro in qualsiasi momento il bene. Più tutelato di così. Certo che se trovi il prepotente che non vuole andare via, contratto o no, sempre agire in via giudiziaria devi.
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti per quei contratti la registrazione non è obbligatoria. Il contratto di comodato di beni immobili redatto in forma scritta invece è un atto che va registrato.
     
  14. boghes

    boghes Ospite

    Vi racconto una storia, giuro che mi è capitato veramente.
    Mi sono recato all'AdE per un contraddittorio, mentre si discuteva ho avuto necessità di annotare un numero di protocollo, gentilissima la dottoressa mi dà un foglio A/4 piegato e ho scritto quanto dovuto.
    A casa, con calma, ho aperto il foglio e vedo con stupore che vi era stampato il... LINEUP dell'incontro di due allievi del campionato coppie squadre libere della...........
    Federazione Italiana Gioco Bridge.

    Come passano il tempo gli impiegati pubblici di importantissimi uffici!!!
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una bravissima dottoressa: una matematica. Ama il suo lavoro. Fino al gioco.
     
  16. boghes

    boghes Ospite

    Si prendono gioco di noi cittadini. Tanto non sono controllati da nessuno.
     
    A arciera piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina