1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. navol

    navol Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Gentili tutti
    dopo la dipartita di mia suocera la casa dove vive la sorella di mio marito (mq 80) era intestata alla defunta che per altro possedeva altre proprietà la casa dove abitava con il marito, un monolocale ecc. E la sorella a sua volta ha un'altro appartamento con richiesta di mutuo.
    Ora la sorella di mio marito sta "ciurlando nel manico " chi dovrebbe pagare IMU TASI e varie tasse.
    A mio marito non posso chiedere nulla perchè si angustierebbe, egli sostiene che la casa dove vive la sorella,appartiene dopo la divisione dell'eredità, a sua sorella, suo padre, e lui, ed ho scoperto che la sua quota parte di IMU per questa trance è 40€ x 3 =120€ x 2 rate 240€. ed ha affermato che il conteggio è stato fatto dal Commercialista.
    Ora mi sorgono dei dubbi, che mio marito non mi abbia detto tutta la verità.
    Perchè io ho un appartamento di 60 mq dove non sono residente e pago 1300€ di IMU quindi i conti non mi tornano.
    1 è possibile che abbiano fatto un comodato gratuito? in questo caso cosa avrebbero fatto dal notaio? e chi paga le varie tasse?
    2 è possibile che abbia fatto una cessione di quella parte ereditaria? noi abbiamo un bimbo di 8 anni, in tale caso poteva farla?
    grazie a chi mi da suggerimenti
    cordialità
    dirce
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se quella casa non ha un unico proprietario, non è avvenuta la divisione dell'eredità.

    Ciò premesso, se la casa di proprietà della defunta è quella che era adibita a residenza familiare, al coniuge sono riservati i diritti di abitazione e di uso sui mobili che la corredano. Il marito pertanto è l'unico soggetto passivo d'imposta, sia ai fini dell'IRPEF e relative addizionali, sia ai fini dell'IMU e della TASI.
    Gli altri coeredi non devono né inserire quella casa nella loro dichiarazione dei redditi, né pagare IMU e TASI.
     
  3. navol

    navol Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Nemesis grazie per la risposta sollecita
    mio marito mi ha riferito che ora come eredi sono tutti e tre (fratello sorella e padre) . La casa era residenza familiare per la figlia(la quale nel frattempo, visto che dove abitava era intestata alla madre ha acquistato con il suo marito l'appartamento sottostante, da terzi) .
    La defunta e, il marito ancora in vita, risiedono in un'altro appartamento attiguo, dove per altro il vedovo continua ad abitare
     
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se l'alloggio in questione non era residenza familiare del suocero, le imposte gravano su ciascun comproprietario in ragione della propria quota.
    Confesso di essermi perso nella ultima precisazione
     
  5. navol

    navol Membro Junior

    Proprietario di Casa
    la figlia, sorella di mio marito ha unito l'appartamento sottostante da lei acquistato con l'appartamento intestato alla defunta madre lasciando però le proprietà indivise catastalmente.
    quindi l'IMU per la casa intestata a tutti e tre la pagano come seconda casa?
    Nemesis VISTA LA SUA ESPERIENZA potrebbe la figlia applicare l'usucapione per quella parte delle madre intestata a tutti e tre.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi