1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. toto83

    toto83 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Salve
    ringrazio anticipatamente chi mi sarà d'aiuto, ho questa situazione:
    novelli sposi vivono temporaneamente in una camera nell'abitazione dei genitori di lei, c'è da fare il l'iscrizione all'anagrafe del comune della giovane coppia, si può stipulare un comodato d'uso gratuito di questa porzione dell'immobile per permettere il cambio di residenza?
    se si l'atto va necessariamente registrato all'AdE e come si specifica una porzione di immobile se catastalmente è unico??

    altre soluzioni??

    grazie
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  2. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    Per fornire una risposta precisa, bisognerebbe sapere se il cambio di residenza è all'interno dello stesso comune di provenienza ovvero da comuni diversi (i moduli da scaricare on line o da riempire in loco, sono diversi)
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  3. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    In ogni caso, è sufficiente riempire il modiulo appropriato ed inoltrarlo a mezzo pec ovvero portarlo di persona all'ufficio anagrafe. Il cambio di residenza decorre dal giorno in cui ne viene fatta la dichiarazione. Ciò può avvenire dal 9 maggio 2012, data in cui è entrato in vigore l'Art.5 del D.L. 9 febbraio 2012 n.5 (Cambio di residenza in tempo reale), convertito in legge, con modificazioni, dall'Art.1, comma 1, L.4 aprile 2012 n.3. In precedenza il cambio di residenza era più complicato e per ottenerlo si aspettavano anche mesi.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  4. AugustaDM

    AugustaDM Membro Junior

    Professionista
    La dichiarazione di cambio di residenza va presentata agli uffici del Comune di nuova residenza, mediante la compilazione e la consegna (o l'inoltro a mezzo pec) di un apposito modello (Dichiarazione di residenza), scaricabile dai siti dei comuni.
    In questo modulo il dichiarante segnala il Comune o lo Stato di provenienza dell'ultima residenza e l'indirizzo della nuova residenza. Il dichiarante deve compilare anche i campi relativi ai suoi dati personali, alla sua patente di guida e alle targhe dei veicoli a lui intestati. Nel modulo sono presenti anche i campi relativi ad eventuali familiari, di cui bisogna indicare il legame di parentela con il dichiarante, i dati personali, della patente e le targhe dei veicoli a loro intestati.
    Nel modulo di dichiarazione di residenza bisogna anche indicare se nell'abitazione sita al nuovo indirizzo sono già iscritte altre persone. In particolare bisogna specificare se con queste persone sussistono dei rapporti di parentela o meno.
    Nel caso in cui nella nuova abitazione risieda già un'altra famiglia (come nel vs caso) è necessario che un suo rappresentante maggiorenne dia il consenso al cambio di residenza del dichiarante ed eventuali suoi familiari, sottoscrivendo il modulo nell'apposito spazio ed allegando una copia fronte e retro di un documento di identità in corso di validità
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il comodato può essere verbale, e quindi non è obbligatoria la sua registrazione (a meno che non sia enunciato in altri atti).
    Quindi il dichiarante attesterà tale situazione (di occupare l'immobile a titolo di comodato verbale) nel punto 6 del modulo da presentare all'ufficio anagrafe, senza allegare copia di un contratto scritto (che non esiste).
     
    Ultima modifica: 22 Settembre 2016
    A Marinarita piace questo elemento.
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Forse la loro domanda sottointesa è: con il comodato gratuito i novelli sposi avranno uno stato famiglia a sé oppure saranno iscritti insieme con la famiglia dei genitori/suoceri (essendo parenti stretti)????
    A volte l'una o l'altra situazione possono fare una enorme differenza.....
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il modulo non ha un apposito spazio per quel consenso. E il consenso deve essere dato da chi ha un titolo reale o di godimento su quell'immobile, e non da un qualunque componente maggiorenne della famiglia già residente.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No, esistendo tra i coabitanti uno dei vincoli indicati nell'art. 4 del D.P.R. n. 223/1989.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  9. toto83

    toto83 Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie per le risposte, ad ogni modo creare uno stato di famiglia a sè per i novelli sposi è quello che dovremmo fare!!! per questo consideravo il comodato d'uso di una porzione dell'immobile
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ma non lo potrete fare, finché vi sarà coabitazione con i genitori.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  11. toto83

    toto83 Nuovo Iscritto

    Professionista
    ok
    entreranno a far parte del nucleo familiare dei genitori ?
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Costituiranno un'unica famiglia anagrafica, e quindi tutti compariranno sullo stesso certificato di stato di famiglia.
    Il nucleo familiare è altra cosa. A seconda del procedimento amministrativo interessato, le due cose (famiglia anagrafica e nucleo familiare) potranno coincidere (saranno composte dalle stesse persone) o no.
     
    A Marinarita piace questo elemento.
  13. Marinarita

    Marinarita Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ciao Nemesis, non mi è mai capitato di dover approfondire la tematica del comodato d'uso, così, ho iniziato a leggere la richiesta di Toto 83. Ora, grazie alla spiegazione fornita, ho iniziato a capirci qualcosa......Mi complimento con te, trovo che hai un modo di esporre le varie tematiche in modo esaustivo:affermazione:Grazie ancora:applauso:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina