1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. biae67

    biae67 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    salve ho dato una stanza in comodato d'uso gratuito ad un soggetto apparentemente affidabile,con le tempo le cose sono cambiate, ora ha smesso di pagare le utenza e condominio a suo carico, il contratto non è stao regitrato.il contratto è scaduto e non è stato rinnovato.
    posso ugualmente richiedere l'allontanamento forzato o fratto, c'è una stada rapida per allontanare questo tipo in maniera celere.
    :rabbia:
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il contratto di comodato d’uso di beni immobili è soggetto, ai sensi dell’art. 5 della Tariffa, parte I, DPR 131/86, a registrazione in termine fisso ed in misura fissa.
    La registrazione di tali contratti, pertanto, deve avvenire entro venti giorni dalla loro stipula e va richiesta presentando ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate i seguenti documenti:
    - due/tre copie in originale dell’atto da registrare;
    - Modello 69 di richiesta di registrazione in duplice copia, debitamente compilato;
    - due/tre marche da bollo da € 14,62 da applicare sull’atto da registrare;
    - Mod. F23 per il versamento dell’imposta di registro in misura fissa, pari ad € 168,00 con codice tributo 109T.
    Se non è stato fatto, puoi sempre operare un ravvedimento operoso registrando il contratto in ritardo e versando interessi e sanzioni.
    La mancata registrazione, però, pur essendo perseguibile dal punto di vista fiscale, non lede il diritto del comodante a vedere rispettato il contratto da parte del comodatario.
    Pertanto puoi sempre richiedere la restituzione dell'immobile riferendoti alla clausola contrattuale che lo prevede e, qualora il comodatario non provveda, rivolgerti a un legale per avviare un'azione per rientrare in possesso del tuo immobile.
    Attenzione.
    Qualora il comodatario potesse dimostrare che il comodato gratuito mascherava una locazione in nero (ad esempio dando prova di averti corrisposto del denaro), potrebbe ricorrere al disposto dell'art. 3 commi 8 e 9 del Dlgs 23 del 14-03-2011 per far trasformare il rapporto, in forza di legge, in un regolare contratto di locazione di 4 + 4 anni e rimanere dentro pagando un canone annuale pari a tre volte il reddito catastale dell'immobile.
    Non sapendo come è la situazione reale ti ho avvertito ....
     
  3. biae67

    biae67 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    poichè le utenze sono intestate a me ,, posso disdire i contratti con i fornitori?
     
  4. biae67

    biae67 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    per quanto riguarda la ricezione di denaro(contanti) e no bonifico o altro similare , in effetti cè stato e sono serviti sopratutto per eseguire riparazioni,bagno caldaia ecc,ora sono mesi che non si vede un cent,
    naturalmente potrebbe avvalersi di dichiarazioni pilotate di amici o della compagna!!mi sa che è un bel casino,,,
    anche perche ho senti odor di micacce di segnalazione alla AG. EN.
    mha!!! speriamo bene!
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Era stato redatto in forma scritta?
     
  6. biae67

    biae67 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    si! inizio settembre 2011, termine sei mesi ,,, Marzo 2012
     
  7. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    senza registrazione....niente sfratto !
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tu puoi farlo, è ovvio, però se poi lui va a riallacciare a suo nome presentando il contratto di comodato pagherà lui le bollette ma non è detto che esca dall'appartamento.
    In effetti, come dici tu, è un bel problemino. Forse ti conviene registrare subito e poi procedere con lo sfratto.
     
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    naturalmente PAGHERAI sanzioni per il contratto registrato in ritardo....forse il tuo inquilino moroso pensa proprio a questo
     
  10. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si ma sempre meglio pagare le sanzioni su 168 euro che continuare a pagare bollette e avere l'appartamento occupato forzatamente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina