• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pponty

Membro Junior
Proprietario Casa
Chi mi aiuta? Contratto di comodato precario (art.1810 c.c.) firmato da mio padre per usufruire di piccolo appezzamento di terreno per farci l'orto. Alla morte del babbo, il confinante ne approfitta per subentrargli senza firmare ne' comunicare niente al comodante. Adesso il legale del comodante pretende dagli eredi del comodatario (io e altri) che ci si faccia carico di convincere il subentrato (abusivo) a firmare un nuovo comodato. Cosa che non vuole fare. Siamo noi eredi responsabili di qualcosa ???? Non basta che noi eredi si firmi una rinuncia alla terra senza obbligarci a entrare nel merito di un rapporto con un altra persona a noi sconosciuta???
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Alla morte del comodatario il comodato precario si estingue e l'unità immobiliare rientra nella disponibilità del comodante. Quest'ultimo o sa direttamente della morte del comodatario oppure sono gli eredi di quest'ultimo che devono comunicarlo al comodante. Quindi, in questo caso, il proprietario dell'appezzamento di terreno deve mettere in atto tutti quegli atti che suffragano il suo diritto di proprietà dalla denuncia ai Carabinieri di occupazione abusiva del terreno alla richiesta di un affitto nei confronti del nuovo occupante. Altrimenti può scattare, se non è già scattato, l'usucapione. Cioè il passaggio di proprietà di un bene immobile del quale una persona sia stato in possesso per 20 anni. la mossa dell'avvocato del comodante mi sembra proprio un tentativo di recuperare una situazione sfuggita al controllo del comodante.
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Alla morte del comodatario il comodato precario si estingue e l'unità immobiliare rientra nella disponibilità del comodante.
Non credo sia così.
Alla morte del comodatario, il comodante può esigere dagli eredi la restituzione della cosa.
Qualora questa facoltà non venga esercitata, il rapporto contrattuale prosegue con gli eredi.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
il rapporto contrattuale prosegue con gli eredi.
certo se gli eredi abitavano nell' immobile, sempre ché il proprietario non decida di riavere l'immobile: il comodato d'uso precario non è un contratto di affitto. Qui si tratta di un pezzo di terra che i figli del comodatario non hanno intenzioni di coltivare. Il comodato d'uso precario ti sembra che sia ereditabile?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Se il comodante non esercita la facoltà di esigere dagli eredi l'immediata restituzione della cosa, il rapporto prosegue con le caratteristiche e gli obblighi iniziali anche rispetto agli eredi.
bene; prendo atto. Buono a sapersi che, in sostanza, spetta agli eredi del comodatario comunicare al comodante l'interruzione del contratto altrimenti possono rispondere di quanto succede all'immobile dato in comodato precario; ed anche i loro figli dovranno stare attenti, se il comodante è ancora vivo.
 

Pponty

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie a tutti per le Vs. Risposte, innanzitutto. Ci tengo pero' a precisare una cosa; in qualita' di erede del comodatario defunto, io non ho nessun interesse a proseguire nel rapporto. Il problema che mi e' stato posto dal legale del comodante, sembra che sia io a dover far firmare il nuovo contratto di comodato precario tra il nuovo occupatore ed il comodante. Io che non conosco l'occupante e che nemmeno interessa minimamente continuare nel rapporto di comodato. Cosa devo fare ????
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
sembra che sia io a dover far firmare il nuovo contratto di comodato precario tra il nuovo occupatore ed il comodante.
potrebbe essere una cortesia che ti viene chiesta perché l'avvocato non riesce a contattare il nuovo occupante. Non credo che tu abbia questo obbligo: alla luce da quanto è emerso dagli interventi il tuo obbligo, e quello degli altri eredi di tuo padre, è quello di comunicare che non intendete proseguire il comodato d'uso di vostro padre in modo da non essere coinvolti nella bega sorta tra il proprietario ed il nuovo occupante.
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
alla luce da quanto è emerso dagli interventi il tuo obbligo, e quello degli altri eredi di tuo padre, è quello di comunicare che non intendete proseguire il comodato d'uso di vostro padre in modo da non essere coinvolti nella bega sorta tra il proprietario ed il nuovo occupante.
L’obbilgo di comunicare di non voler proseguire con il comodato sarebbe dovuto essere assolto PRIMA che un estraneo prendesse possesso del terreno.
Temo che ora gli eredi debbano in qualche modo farsi carico di risolvere questo problema, essendo a tutti gli effetti i comodatari attuali.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Temo che ora gli eredi debbano in qualche modo farsi carico di risolvere questo problema,
l'unica soluzione è denunciare ai Carabinieri l'occupante abusivo in forza della continuazione automatica del comodato d'uso dal comodatario che è defunto ai propri eredi legittimi. Una volta ottenuto il rilascio del terreno, i medesimi eredi scriveranno una r/r con la quale comunicheranno la restituzione del terreno al comodante.
 

Pponty

Membro Junior
Proprietario Casa
Vi ringrazio infinitamente delle Vs. risposte. Ho paura, come detto in ultimo da Luigi, che se il tizio non viene a piu' miti consigli, non mi resti altro che chiamare la forza pubblica.
Grazie
 

Pponty

Membro Junior
Proprietario Casa
Scusate di nuovo, la persona che ha occupato abusivamente il terreno in comodato a mio padre, mi ha detto che toglie tutte le sue cose e mi restituisce le chiavi del cancello. A questo punto, con le chiavi in mano che daro' al comodante, non basta che io quale erede firmi per la restituzione del terreno? Perche' l'avvocato del comodante intende fare una specie di verbale contestuale che dovra' firmare l'occupante abusivo confermando di restituire le chiavi al proprietario e io, quale erede, firmero' rinunciando alla custodia del terreno. E' giusta una cosa del genere o rischio qualcosa io?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Tempo fa ho creato un arco senza togliere il muro sotto non portante. Quindi non ho variato la metratura della stanza. Ora dovrei vendere l appartamento. Devo ripristinare parte mancante o non avendo modificato planimetria non serve. Grazie
Alto