1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Gianluca Calamita

    Gianluca Calamita Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti.
    Mi sono appena iscritto... non so se c è una sezione per presentarsi.. in tal caso lo farò.
    La discussione per porre un questito.
    Io e mia moglie ci siamo separati da 2 mesi. Nel frattempo io sto acquistando casa intestandola ai miei genitori per evitare eventuali rivendicazioni da parte di mia moglie.
    La domanda è: dato che io e mia moglie ci siamo nel frattempo riavvicinati, se dovessimo tornare insieme, basterebbe un contratto di comodato a termine ad esempio annuale per tutelarmi da un eventuale nuovo allontanamento dato che abbiamo una figlia?

    Grazie a tutti.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che il comodato precario è quello per il quale non è stato convenuto un termine, né questo risulta dall'uso a cui la cosa doveva essere destinata, e nel quale il comodante ha la facoltà di recedere ad nutum.
    Un contratto di comodato precario potrebbe non tutelarti appieno (o meglio, potrebbe non tutelare appieno i tuoi genitori comodanti).
    Ciò perché, in caso di separazione giudiziale, la casa familiare potrebbe essere assegnata a tua moglie e resterebbe salva la facoltà dei tuoi genitori di chiedere la restituzione dell'immobile solamente nell’ipotesi di sopravvenienza di un bisogno urgente e imprevedibile.
    Quindi è senz'altro preferibile la concessione di un comodato a termine.
    La registrazione del relativo contratto scritto (in termine fisso, da effettuare entro 20 giorni dalla data dell'atto, con l'applicazione dell'imposta di registro in misura fissa pari a 200 euro, oltre all’imposta di bollo), se sono soddisfatte anche le altre condizioni previste dalla norma tributaria [art. 13, comma 3, lett. 0a) del D.L. n. 201/2011], consentirebbe ai tuoi genitori di godere della riduzione del 50% della base imponibile IMU (e della base imponibile TASI, se dovuta).
     
    Ultima modifica: 15 Giugno 2016
  3. Gianluca Calamita

    Gianluca Calamita Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quindi lei avrebbe assegnata la casa... ma alla scadenza dell' anno contrattuale dovrebbe comunque andar via?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina