1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giuliano

    Giuliano Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno,
    vorrei chiedere quanto può costare un atto di citazione in tribunale per divisione ereditaria.
    Si tratta di un immobile e la divisione è tra 4 fratelli. Citato è uno dei 4 fratelli perchè attualmente proprietario dell'immobile.
    Domanda: il costo varia a seconda del valore dell'immobile? Esiste un tariffario? Cosa significano "RIMBORSO FORF. SPESE GENERALI 15%" e "CPA 4%"?
    Grazie
     
  2. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    attualmente ha il possesso. non la proprietà, Vero?
    La parcella è libera, va contrattata prima. 15% sul totale ha calcolato forfettariamente, 4% va alla cassa avvocati
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. Giuliano

    Giuliano Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    L'immobile è di proprietà al 100% di mio fratello. A noi 3 sorelle spetta ciascuno 1/6 secondo l'asse ereditaria. Quindi l'avvocato di parte può chiedere qualsiasi cifra per la citazione. Il nostro avvocato non ha rilasciato alcun preventivo, anche se da noi (prima della domanda di citazione) richiesto.
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dice bene Arciera tuo fratello è possessore ed è comproprietario. Da quanto affermi si nota un'incongruenza: come può tuo fratello essere proprietario del 100% e contemporaneamente voi tre, sorelle avete lo stesso diritto per 1/6 ciascuna? Se fosse vero che voi avete avuto in eredità 1/6 x 3 = 3/6, ovvero 1/2, a vostro fratello spetterebbe l'altro 1/2. Per capire quali siano realmente le quote di diritto di ciascuna sarebbe necessario capire perché tuo fratello ha una quota differente da quella spettante a ciascuna di voi, sorelle.
     
    A alberto bianchi e rita dedè piace questo messaggio.
  5. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gianco vuoi vedre che indovino? il fratello ha la sua parte più la disponibile.
     
    A rita dedè e arciera piace questo messaggio.
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Chiacchia, sei di una perspicacia che mi lascia perplesso. Peccato che la matematica non ti dia ragione: 100% equivale alla totalità, per cui se le sorelle sono proprietarie di 3/6, ovvero il 50%, la somma è del 150%. Qualcosa non torna, non trovi?
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  7. Giuliano

    Giuliano Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Ha ragione Chiacchia: mio fratello risulta infatti erede universale a fronte di un testamento. 50% al fratello ed il resto alle sorelle (50% diviso 3 = 16 2/3%).
    La mia domanda era però un'altra: il nostro avvocato può chiedere qualsiasi cifra per la citazione? Dipende dal valore dell'immobile ancora invenduto?
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La matematica non è un'opinione e se è vero che errare è umano, perseverare è diabolico.
    Ti ricordo che tu hai scritto: "L'immobile è di proprietà al 100% di mio fratello. A noi 3 sorelle spetta ciascuno 1/6 secondo l'asse ereditaria." Io ho semplicemente fatto notare l'incongruenza dell'affermazione.
    Adesso la quota di tuo fratello è scesa al 50%, mentre a voi tre sorelle, una delle quali sei tu, Giuliano, spetta il restante 50%. Così i conti tornano.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gianco ma io sono un santo.gif non ho considerato la matematica, semplicemente questo, oramai per le tante cose vissute credo di capire la gente con quello che non dice.
    Caro Giuliano fai una richiesta scritta all'avvocato, per non toccare la sensibilità sua ( dell'avvocato ) digli che i tuoi fratelli ti hanno incaricato di seguire la cosa e pertanto è giusto che nei confronti dei tuoi fratelli tu abbia un qualcosa di scritto, anche se poi non sarà preciso al massimo ma almeno una idea più precisa ve la farete. Comunque il mio avvocato ha chiesto una cifra di € 8500,oo se si va in causa se invece si va ad un accordo circa € 1000,oo a testa pertanto sicuramente vi conviene l'accordo, attenzione che non è finita li perchè se si tratta di una proprietà indivisa, ossia un appartamento, ok si valuta il valore in soldi e vostro fratello se si vuole tenere la proprietà vi deve dare il corrispettivo in soldi altrimenti dovrebbe essere messa all'asta e ( tolto le spese ecc. escluso gli avvocati) il restante lo dividete secondo quote, se invece è qualcosa che si può dividere, tipo un terreno ecc. dovete chiamare il tecnico, pagarlo, poi andare dal notaio, pagarlo, ecc. il notaio in media si prederà un € 3000/6000 il tecnico te lo dice Gianco, ........ basta non si finisce più, cercate un accordo fate capire a vostro fratello che potrebbe pagare lui tutte le spese e forse viene a miti pretese.
    Ma a questo punto per chiudere, ma siete sicuri che lui ha leso la legittima e la disponibile? spiega un poco come è composto il lascito è solo l'immobile?
    Ciao scusa se ti ho intossicato la serata non era mia intenzione, gli amici del blog mi CORRIGGERETE angioletto.jpg se ho sbagliato in qualcosa.
     
    A rita dedè e arciera piace questo messaggio.
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    giovanotti non accapigliamoci. Chiacchia con questo intervento è assunto agli onori del pantheon del forum. Gianco tirati più in là e fagli posto :sorrisone: Ricapitoliamo : @Giuliano cara hai scelto un nickname che ci porta fuori strada. Forse hai pensato che sono troppi gli uomini a starti intorno? Coraggio quindi. Tuo fratello ha usufruito della quota disponibile, non ha potuto prendersi di più perchè voi avevate la legittima. Ora voi avete gli stessi diritti di vostro fratello, potete anche reclamare le chiavi di casa. Farvi pagare un affitto, chiedere la messa in vendita della casa. A voi la scelta. L'avvocato era tenuto obbligatoriamente a darvi un preventivo dettagliato di spesa. Lo è tutt'ora. Potreste anche denunciarlo all'ordine degli avvocati. Caduto l'aspetto fiduciario non rimane altro che cambiare avvocato, E nel frattempo tergiversare senza dargli una lira. Devono obbligatoriamente darvi un preventivo. Dopodichè io abbraccio in toto i suggerimenti di chiacchia. Minacciate, supplicate, abbindolate fate quel che vi pare con quel tipo di vostro fratello ma cercate in tutti i modi di non andare in giudizio che vi si mangiano tutto alla fine. Solo a mali estremi, a costo di perdere tutto e fargliela pagare si può andare in giudizio e con il giudice mettere in vendita tutto l'immobile a cui vostro fratello non potrà opporsi se non pagare anche lui e rilevare la proprietà perchè ha come voi la prelazione sull'acquisto
     
    A Lara19 e rita dedè piace questo messaggio.
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Arciera, obbedisco!
    Piuttosto, io consigliere ai quattro comproprietari, se c'è l'accordo sulle quote di spettanza, di contattare uno o due tecnici, uno per gruppo, affinché, verificata l'impossibilità di procedere ad una divisione per quote, di determinare il valore di mercato dell'immobile. A questo punto, fra i comproprietari si potrebbe raggiungere un accordo fra chi è disposto a vendere la sua quota e chi invece intende acquistare. Comprendo che questa strada non sia molto facile, ma se la si persegue c'è la possibilità di risparmiare, tempo, molto denaro e salute. Senza considerare che l'intervento della così detta giustizia, talvolta raggiunge delle decisioni inconcepibili.
     
    A rita dedè e arciera piace questo messaggio.
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    OK fanciulli siamo tutti in sintonia per l'accordo che è la cosa migliore ora non resta che sapere più dettagli per essere più precisi su i consigli
    Arciera mi hai emozionato con il tuo giudizio Gianco non volermene se ti ho spodestato ( solo per questo caso ) perchè l'ho sto vivendo in prima persona quasi uguale e l'ho anche esposto in un blog di qualche tempo fa, ecco perchè sono cosi informato e lungimirante.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Sono convinto che nel nostro gruppo non ci siano posizioni preconcette. Sono sempre disponibile al dialogo non tralasciando il massimo rispetto per l'interlocutore.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    :stretta_di_mano:
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  15. Giuliano

    Giuliano Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Grazie a tutti per l'appoggio, avete tutti capito il mio stato d'animo.
    A marzo 2015 ci sarà una nuova udienza dove il giudice verificherà se l'immobile nel frattempo sarà stato venduto per procedere alla divisione.
    Dato che la vendita degli immobili è purtroppo in questo momento quasi impossibile, chiedevo se ci fosse l'alternativa di "costringere" mio fratello ad ipotecare l'immobile.
    E' possibile farlo con una citazione in atto?
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se non riuscite a venderlo, dovete chiedere al giudice la divisione e stante l'impossibilità a formare le quote l'immobile dovrà essere messo all'asta. A parità di prezzo spuntato avrete il diritto di prelazione.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi sono permessa perchè so di avere davanti un signore. (e dall'altra un caro ragazzo)

    Scusami cara, forse sarà sfuggito ma che vuol dire "costringere ad ipotecare l'immobile"? Avere un prestito da una banca con la garanzia dell'immobile? potete farlo con il vostro 50%. Nessuno di voi può comprare le quote degli altri? non rimane che la lungimiranza di Gianco: al giudice chiedi, anche solo chi possiede 1/6 può farlo, di mettere in vendita l'immobile. Non c'è altra soluzione, a meno che, è auspicabile, da qui all'anno prossimo il fratello scenda a migliori consigli.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  18. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    questo perchè, come ti hanno detto ben bene, manovrare la cosa col tribunale fai felici solo loro. l'oro se lo prendono loro
     
    A rita dedè e Gianco piace questo messaggio.
  19. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Chi è il ragazzo? :confuso:
    Tra i probelmi qui si scherza bonariamente per allegerire le tragedie.
    Ma forse l'intenzione sarebbe quella di: il fretello chiede un prestito/mutuo prima che venga diviso l'immobile cosi con i soldi avuti in prestito potrebbe dare le quote ai fratelli e tutti vissero felici e contenti, è questo quello che intendevi?
     
  20. Giuliano

    Giuliano Membro Junior

    Inquilino/Conduttore
    Purtroppo nessuno di noi sorelle ha la possibilità di acquistare l'altra quota (50%), trattasi di una vecchia villa con parco. Cioè un vero "paccco", ovvero un "elefante bianco".
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina