1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mavero

    mavero Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, ho un quesito da porvi:
    Sto per comprare un appartamento in una palazzina di nuova costruzione.
    Il costruttore aveva presentato domanda di abitabilità l'anno scorso e a dicembre scadeva il termine dopo il quale l'abitabilità sarebbe stata concessa, o almeno secondo quanto diceva il costruttore.
    Così facendo a fatto quasi tutti gli atti tranne il mio e di alcuni.
    Ho voluto aspettare di proposito ed infatti, ho chiamato in comune a gennaio e mi hanno detto che l'abitabilità non poteva essere concessa in quanto mancava il collaudo delle opere di urbanizzazione (collaudo sulla rete fognaria), ed in più non era stata predisposta la linea dell'acqua e del gas (le reti principali sono lontano dal palazzo e secondo il comune il costruttore avrebbe dovuto provvedere a portare le linee principali vicino alla palazzina).
    Intanto alcune persone già abitano la palazzina e vanno avanti con la luce e l'acqua del cantiere, e una cisterna di metano posta dietro al palazzo.
    Il costruttore preme per fare l'atto, dicendomi che l'appartamento se voglio è abitabile in quanto ho luce e acqua (che non pagherei io ma il costruttore) e gas.
    Il costruttore dice che lentamente ma farà anche i lavori per le linee delle utenze.
    In tutto questo io come mi posso cautelare se devo fare l'atto?
    Mi posso fidare?? la mia paura è che un giorno mi dice ok io non ho i soldi e vi lascio tutto così...
     
  2. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Parlane con il tuo notaio. A me il mio ha consigliato di inserire nell'atto che l'acquirente trattiene una somma
    quale deposito cauzionale per il completamento della pratica di agibilità dell'immobile.
    Accordatevi per un termine di restituzione del deposito che tratterrà il notaio e che restituirà al venditore
    ad adempimenti avvenuti.Trascorso tale termine senza esiti il notaio restituirà al compratore la somma trattenuta.
    Ciao.
     
    A piace questo elemento.
  3. mavero

    mavero Nuovo Iscritto

    Ok grazie ! ne parlerò col notaio....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina