• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

claireb

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno. Ho bisogno di capire una cosa.
Io e mia sorella ci intesteremo la casa che stiamo comprando. Io abiterò con mia madre (dimodochè lei non debba chiamare una badante) , mia sorella abita in alloggio di sua proprietà. Vorremmo intestare la casa ad entrambe, mettendo mia madre come usufruttuaria (questo su richiesta di mia madre, per sua tranquillità). Non ci capisco granchè in queste cose. Davanti al notaio, cosa comporterebbe tutto questo "traffico", all'atto di compravendita che avverrà intorno a febbraio. Aumentano le parcelle e le tasse da pagare all'atto di compravendita? Altre incombenze? Per me e mia madre sarebbe sempre una prima casa. Mia sorella possiede la casa in cui abita e a breve finirà di pagare il mutuo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Vorremmo intestare la casa ad entrambe, mettendo mia madre come usufruttuaria (questo su richiesta di mia madre, per sua tranquillità).
Ma tua madre partecipa alla spesa oppure siete solo voi figlie a sborsare i soldi?

E ovvio che più "atti" verranno redatti maggiori saranno i costi.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quindi se solo "partecipa" e copra la sua quota di usufrutto ha diritto a vedersi riconosciuta in atto...per i costi consulta alcuni Notai.
Libero mercato e notevoli differenze a seconda del professionista.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Quello che risparmi adesso cointestando anche tua madre li dovrete pagare nella successione alla dipartita della mamma il più lontano possibile, ma preventivato
 

moralista

Membro Senior
Professionista
ma te lo devi intestare nell'eredita e sono tasse che costano di più che averle escluse per risparmiare qualche centesimo di tassazione
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
ma te lo devi intestare nell'eredita e sono tasse che costano di più che averle escluse per risparmiare qualche centesimo di tassazione
No, aspetta, ti stai un attimo confondendo.

Se io sono usufruttuario e tu nudo proprietario, quando io muoio, tu basta che vai fisicamente presso gli uffici dell'agenzia del territorio, a fare la cosiddetta "RIUNIONE DI USUFRUTTO", grazie alla quale tu ricongiungi la tua nuda proprietà col mio usufrutto (che non si eredita ma si estingue con la morte dell'usufruttuario), e diventi proprietario per 1000/1000, con pieno titolo di disporre dell'immobile senza limitazione alcuna.

L'operazione di riunione di usufrutto mi pare costi 72 Euro o giù di lì: l'ho fatta nel 2014 quando è venuta a mancare mia nonna (usufruttuaria) per fare la riunione di usufrutto e diventare proprietario per 1000/1000.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Preciso ulteriormente che, nella situazione descritta, l'IMU non verrà pagata da nessuno fino al decesso della madre, A PATTO CHE la madre non sia già proprietaria di altri appartamenti, e a patto che l'appartamento dove vuole detenere l'usufrutto sia dunque la sua prima e unica casa.

SORELLA A e SORELLA B, finché è in vita la mamma, non pagano l'IMU, ma essendo NUDE PROPRIETARIE pagano SOLO LE SPESE STRAORDINARIE al 50% ciascuna.

A carico della madre sono le SPESE ORDINARIE, le spese di condominio (al 50% con la SORELLA A che ci vive assieme), la TARIFFA RIFIUTI (TA.RI.) al 50% con la SORELLA A che ci vive, e le bollette acqua-luce-gas-telefono-internet (al 50% con la SORELLA A che ci vive assieme), eventualmente la TASI (TAriffa Servizi Indivisibili) da verificare a seconda del comune ove si trova l'immobile.

Al decesso della madre, SORELLA A diventa proprietaria al 50%, le conta come prima casa e continua a non pagare l'IMU.
Invece, SORELLA B - che diventa anche lei proprietaria al 50% - inizia a pagare l'IMU perché per lei quella casa conta come seconda casa, dal momento che ha già una casa di sua proprietà: pagherà l'IMU calcolata sul 50% della rendita catastale, applicando l'aliquota prevista per seconda casa.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
E ovvio che più "atti" verranno redatti maggiori saranno i costi.
Si tratta di un unico atto.

Il Costruttore vende e trasferisce a:

- SORELLA A il 50% di nuda proprietà,
- SORELLA B il 50% di nuda proprietà,
- MADRE il 100% di usufrutto.

Il Costruttore vende l'intero (usufrutto + nuda proprietà) essendo proprietario dell'intero, al momento della vendita, e ripartisce in base alle indicazioni fornitegli dalle promissarie acquirenti.

Sull'atto verrà indicato espressamente in euro quanto conferito da ognuna delle parti in base al titolo di possesso.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ad esempio, se la casa vale 150.000 Euro, e MADRE ha 65 anni, allora l'usufrutto vitalizio vale 72.000 Euro, mentre la nuda proprietà vale 78.000 Euro.

Significa che in questo caso particolare:

SORELLA A paga 39.000 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 65 anni)
SORELLA B paga 39.000 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 65 anni)
MADRE paga 78.000 Euro (usufruttuaria a vita, 65enne)
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Se MADRE avesse invece 99 anni, la situazione si ribalta a vantaggio di MADRE che paga una sciocchezza, in quanto:

SORELLA A paga 70.500 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 99 anni)
SORELLA B paga 70.500 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 99 anni)
MADRE paga 9.000 Euro (usufruttuaria a vita, 99enne)
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ad esempio, se la casa vale 150.000 Euro, e MADRE ha 65 anni, allora l'usufrutto vitalizio vale 72.000 Euro, mentre la nuda proprietà vale 78.000 Euro.

Significa che in questo caso particolare:

SORELLA A paga 39.000 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 65 anni)
SORELLA B paga 39.000 Euro (nuda proprietaria al 50% con madre di 65 anni)
MADRE paga 78.000 Euro (usufruttuaria a vita, 65enne)
Leggasi: "paga 72.000 Euro"

(E' passato troppo tempo e non posso più correggere il messaggio precedente)
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Si potrebbe dare alla Mamma il diritto di abitazione, vita natural durante
Per costituire il diritto di abitazione, trattandosi di casa di nuova costruzione, occorrerebbe fare un SECONDO atto, pagando circa il doppio per quanto riguarda le spese notarili.

Mentre acquistando nuda proprietà 50% + nuda proprietà 50% + usufrutto fai un atto unico, se vuoi dare il diritto di abitazione a MADRE devi fare così:

SORELLA A acquista il 50% e SORELLA B acquista il 50% con un atto notarile.
Con un successivo atto notarile (nota: devi attendere la trascrizione del primo atto nei pubblici registri immobiliari), congiuntamente le due sorelle danno il diritto di abitazione a MADRE col secondo atto notarile, ben distinto dal primo.

MADRE non pagherà IMU neanche essendo titolare del diritto di abitazione, se questa è la sua prima casa dove risiede.

Il problema del diritto di abitazione è il costo, in quanto serve un atto separato.

FONTE: Diritto di abitazione
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto