1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. qwqwqw

    qwqwqw Nuovo Iscritto

    Salve a tutti.
    Praticamente io e mia moglie nel 2003 abbiamo acquistato un appartamento in condominio e a fine 2009 lo abbiamo venduto.
    Al momento della vendita era in corso (e lo è tutt'ora se è per questo) una causa civile tra il condominio ed una ditta che aveva realizzato lavori di ristrutturazione nel 2000-2001 (quindi prima ancora che noi comprassimo l'appartamento in questione).
    La causa è iniziata nel 2007, e di comune accordo con tutti i condomini, da quel momento abbiamo sempre versato 10 euro in più al mese, da destinare alle spese legali, deliberando di farlo fino alla conclusione del 2009.
    Oggi ci hanno contattato le persone che hanno acquistato da noi, dicendoci che la causa si concluderà a primavera e che l'amministratore ha preparato un ulteriore bollettino per le spese legali di quasi 100 euro e loro, ovviamente, vorrebbero che pagassimo noi.
    E' così ?
     
  2. qwqwqw

    qwqwqw Nuovo Iscritto

    Piccolo aggiornamento:
    sull'atto notarile c'è scritto "La parte venditrice dichiara di non avere pendenze relative alla gestione delle parti comuni del fabbricato e che non esistono liti pendenti relative a questioni condominiali; rimane, in ogni caso , a carico della parte venditrice ogni spesa relativa alle parti comuni sino alla data odierna anche se esatta successivamente".

    La questione è che in questo anno noi abbiamo pagato tutti i conguagli relativi alle spese condominiali del 2009.
    Questi 100 euro che ci stanno chiedendo sono stati approvati nell'ultima assemblea che hanno fatto pochi giorni fa, quindi mi chiedo se sia giusto che noi dobbiamo pagare delle spese che sono state approvate da un'assemblea alla quale non apparteniamo più.

    Grazie in anticipo per ogni eventuale commento
     
  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Mi sembra che una clausola (tra l'altro di stile) così tenorizzata nell'atto notarile non lasci dubbi.
    Tanto sotto il profilo giuridico.
    In ogni caso vedi tu se per la modica cifra in giuoco convenga farne un casus belli.
    E' vero, è una questione di principio e questi sono come le brache che ad un certo punto forse conviene calarle (Trilussa).
    A te la palla....ma giocala bene!
    Gatta
     
  4. qwqwqw

    qwqwqw Nuovo Iscritto

    :)
    Grazie per la risposta e per la simpatica citazione di trilussa (di cui sono anche un grande ammiratore).
    Vista la disponibilità, allora, ne abuso con un'altra domanda.
    Contemporaneamente a tutto questo, si è appena conclusa un'altra causa che il condominio stava portando avanti da anni nei confronti di un condomino moroso (cronico).
    Nella stessa telefonata con la quale ci hanno detto dei 100 euro, ci hanno anche detto che da questa seconda causa sono stati recuperati circa 12.000 euro (per questo era un moroso cronico). Però l'assemblea ha deciso di non spartire la cifra fra tutti i condomini che da anni sostenevano le spese ordinarie e straordinarie anche per questo tizio, e di preservarla per la sentenza dell'altra causa (quella dei famosi 100 euro) che ci sarà a primavera e che vedrà sicuramente il condominio soccombere.
    Il mio ragionamento è questo:
    quando c'è da prendere, io non ho autorità per decidere, però quando c'è da pagare tocca a me ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina