1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. coralloverde

    coralloverde Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve, ho accettato una proposta di vendita del mio immobile, nella quale l'AI ha messo come condizione la concessione di un mutuo da parte di istituto erogante agli acquirenti. Mi è stato consegnato un assegno di caparra, dicendomi che non avrei dovuto incassarlo fin quando non erano certi di avere la delibera positiva del mutuo. Sulla condizione c'era indicato un termine di giorni entro i quali gli acquirenti avrebbero dovuto darmi l'esito della delibera della loro richiesta di mutuo. Quel tempo è scaduto e non ho ancora avuto risposta. Fra l'altro deve ancora venire il perito della banca a fare il sopralluogo. Volevo un consiglio su come devo comportarmi, quali sono i miei diritti e/o obblighi e se, nel caso avessi diritto di recedere dalla proposta di vendita, debba dare all'agenzia la mediazione.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    • “La validità della presente proposta è subordinata all’esito positivo di una richiesta di mutuo effettuata dal proponente presso un ente finanziatore scelto a cura dello stesso e congrua per l’acquisto dell’immobile oggetto della presente. Tale responso positivo dovrà essere ricevuto dal proponente ed essere reso noto al proprietario entro la data del ……, diversamente la proposta perderà di efficacia a tutti gli effetti e nulla sarà dovuto al proprietario dell’immobile (e all’agente immobiliare) a nessun titolo.
    E' questa una fattispecie di clausola vincolante e precisa nel comprendere tutte le situazioni prospettabili.
    La caparra la devi restituire, poichè non è stata conclusa la compravendita.
    A meno che non ci sia nuova contrattazione.

    La mancata stipula del rogito obbligherà, altresì, il promissario acquirente a corrispondere al mediatore le provvigioni a questi spettanti: l'avvenuta presentazione della proposta di acquisto e la successiva accettazione dimostrano infatti che il mediatore ha efficacemente svolto l'incarico affidatogli.

    Poi è tutto da rivedere a seconda della clausola inserita nella proposta.
     
  3. coralloverde

    coralloverde Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    La clausola vincolante è molto simile a quella riportata ma si conclude alla frase "fino alla data del.." non si menziona la perdita di efficacia ne le eventuali provvigioni dovute. L'agenzia mi ha fatto capire che anche se l'affare non si concludesse perché non gli concedono il mutuo, io venditore sarei comunque tenuto a riconoscergli la provvigione. La cosa non mi torna molto. Fra l'altro è già scaduto il termine entro il quale mi avrebbero dovuto dare l'esito della richiesta di mutuo. Come posso tutelarmi? Io non ho nessuna intenzione di riconoscergli alcunché se l'affare non si conclude perché non è certo per causa mia!
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' sempre meglio cercare di prevedere le più disparate situazioni a cui si potrebbe andare incontro e prendere provvedimenti adeguati.
    Comunque non tutto è perduto, molte banche tardano a dare una risposta affermatrice alla richiesta di mutuo.
    Poi parli di perito. Il perito si muove quando c'è l'ok della banca.
     
  5. coralloverde

    coralloverde Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per le risposte. Purtroppo sono alla mia prima esperienza di vendita. Parlo di perito proprio perche il fatto che ancora non sia stato inviato dalla banca non mi fa ben sperare. Chiedo consigli al forum perché non so come muovermi o a cosa potrei andare incontro. Come si dice: la legge non ammette l'ignoranza ed io purtroppo in materia lo sono molto. Ogni consiglio è dunque ben accetto.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se la proposta è vincolante al rilascio del mutuo da parte da ente erogante, anche A.I. non può pretendere la mediazione senza la delibera della banca erogatrice del mutuo, il vincolo vale per tutti, e pertanto secondo la mia opinione, da A.I. nulla è dovuto, solo perdita di tempo
     
  7. coralloverde

    coralloverde Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Visto che il termine per comunicarmi l'esito del mutuo è scaduto, non ho intenzione di aspettare oltre dato che sto perdendo altre proposte di acquisto. Andando a restituire l'assegno ricevuto per la caparra, è bene mi faccia firmare qualcosa? ESistono delle formule di rito? E nel caso, chi è che firma l'agenzia o il promesso acquirente?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina