• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

GIUSEPPE CAPONI

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#1
Cari amici, vorrei da voi un consiglio : cercando una casa da acquistare ne ho trovata una a buon prezzo però per quanto riguarda oneri e diritti reali ci sono 2 fratelli con nuda propietà al 50% cadauno e un usufruttuario per 1/1.
L' agenzia mi ha detto che si può fare il rogito acquistando dai tre soggetti ma la cosa non mi convice anche perchè il prezzo è inferiore al 20 % del mercato attuale. Per favore datemi un consiglio
Grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#2
Se i proprietari e l'usufruttuario vendono ad un prezzo vantaggioso, è un affare. Fai però attenzione che logica vuole che l'affare si faccia sempre in due. Voglio dire che ci potrebbe essere l'inghippo. Fatti assistere da un competente.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
#3
ci sono 2 fratelli con nuda propietà al 50% cadauno e un usufruttuario per 1/1.
incominciamo con l'usufrutto che è un diritto reale di godimento di un bene legato alla esistenza in vita della persona che gode di tale diritto. Quindi, in questo caso, la signora o rinuncia gratuitamente al diritto di usufrutto oppure rinuncia onerosamente: cioè si fa pagare. Quanto pagare per far rinunciare un usufruttuario al suo diritto è in funzione dell'età del medesimo: più è avanti negli anni meno ricaverà. In internet digitando "come calcolare il valore dell'usufrutto" trovi già le tabelle. Tieni presente una cosa che se l'usufruttuario ha anche, per successione, il diritto di abitazione sulla casa con l'uso del mobilio in esso contenuto, ed è ivi residente, devi assicurarti che questa persona rinunci a questo ulteriore diritto, altrimenti devi aspettare che muoia prima di poter disporre della casa che hai comprato.
In finale se ti hanno offerto la casa ad un prezzo inferiore del 20% del valore di mercato assicurati che il prezzo non si riferisca solo alla nuda proprietà.
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#6
L' agenzia mi ha detto che si può fare il rogito acquistando dai tre soggetti ma la cosa non mi convice anche perchè il prezzo è inferiore al 20 % del mercato attuale. Per favore datemi un consiglio
Accertati che sia in vendita la piena proprietà. Il prezzo inferiore del 20% fa pensare ad altro.
Come puoi fare ?
Puoi cercare di parlare con l’usufruttuario , se lo vedi durante le visite, e chiedere se veramente è intenzionato a vendere e ad andare via. In alternativa puoi chiedere un incontro a quattro in agenzia, o chiedere che ti mostrino l’incarico a vendere (se esiste per iscritto) per verificare chi l’ha firmato.
Oppure , se sei intenzionato a fare una proposta d’acquisto, devi farla assolutamente scrivendo chiaramente che tu acquisti l’intero , indirizzando la proposta a tutti e tre; in questo modo , se dovessero accettare solo i due nudi proprietari , non vale come accettazione e sei libero di passare ad altro.
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
#7
effettivamente per valutare la convenienza deve essere certo di cosa sta acquistando e da quello che riferisce non sembrerebbe essere una piena proprietà acquisibile immediatamente ma condizionata dai diritti altrui... chiaramente potrà avviare una trattativa diretta con gli attuali nudi proprietari con l'ausilio di un professionista che tuteli i suoi interessi... considerando che al diritto di abitazione come noto si può rinunciare e non è possibile alienarlo. Tanto per precisare... il mediatore per definizione dovrebbe essere super partes e non pro acquirente per cui non è il soggetto che può assisterla nella trattativa avendo interesse a far concludere comunque la compravendita per conseguire la provvigione.
 
Ultima modifica:

GIUSEPPE CAPONI

Membro Ordinario
Proprietario Casa
#8
cari amici,ho valutato le vostre risposte, ho fatto presenti i miei dubbi all’intermediario chiedendo un incontro con i proprietari e usufruttuario, ma prima avrei dovuto firmare la proposta di acquisto, al che ho declinato l’offerta, un grazie a tutti per la collaborazione .
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#10
il mediatore per definizione dovrebbe essere super partes e non pro acquirente per cui non è il soggetto che può assisterla nella trattativa avendo interesse a far concludere comunque la compravendita per conseguire la provvigione.
Mi pare scorretto fare un’affermazione così categorica: sarebbe come suggerire che l’avvocato cercherà di far apparire la questione più complicata di quella che è, perché il suo obiettivo è solo la ricca parcella.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#11
La similitudine è ancora più valida ed azzeccata, considerando che entrambi riceveranno la loro parcella o la mediazione in rapporto al valore dell'immobile come prevedono i rispettivi tariffari.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
#12
Se ti ritieni un professionista, come tale devi agire, per il resto è meglio lasciar perdere, altrimenti si entra in un vespaio di competenze e non, che lascia il tempo che trova:)
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
#13
evidentemente ignora il geometra che parla di similitudini il fatto che l'avvocato non deve far concludere l'affare per poter acquisire il diritto alla provvigione ma è tenuto verso il cliente ad una obbligazione di mezzi e non di risultato per cui la sua parcella deve essere pagata anche se non vince la causa salvo contestazioni quanto all'importo se non è stato concordato con il cliente....
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#14
evidentemente ignora il geometra che parla di similitudini il fatto che l'avvocato non deve far concludere l'affare per poter acquisire il diritto alla provvigione ma è tenuto verso il cliente ad una obbligazione di mezzi e non di risultato per cui la sua parcella deve essere pagata anche se non vince la causa
Ho detto un'altra cosa:
entrambi riceveranno la loro parcella o la mediazione in rapporto al valore dell'immobile come prevedono i rispettivi tariffari.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Cosa devo fare x farmi pagare i danni, x il momento ho mandato una raccomandata x avvisare di sistemare i danni prima di uscire, poi se non sistema cosa faccio i danni sono pari a 1000€ tra pulizie (preventivo impresa pulizie di 250€ x un monolocale) x farvi capire le condizioni. Imbiancata come da contratto., frigorifero rovinato ecc..
Ho un problema con l inquilino, mi ha dato la disdetta, nella quale abbiamo concordato che la caparra andava a coprire le spese arratrate con un avanzo da me trattenuto x coprire le ultime bollette dopo la sua uscita. Non avendo effettuato volture. Fino a qui tutto bene e concordato. Oggi ad 1 mese dalla sua uscita, ho effettuato un sopraluogo concordato e mi sono accorto che ho dei danni, ma non ho più la caparra
Alto