1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Le banche puntano sempre di più sul mercato immobiliare. a un anno dalla sua nascita, unicredit subito casa ha collocato sul mercato circa 10mila immobili e si aspetta entro giugno di raggiungere quota 20mila. il tutto con un ben preciso obiettivo: dare un supporto concreto a un settore storicamente trainante per l'economia del paese

    federico ghizzoni, amministratore delegato di unicredit, ha fatto sapere: "per essere veramente distintivi oggi bisogna allargare lo spettro della consulenza offerta ai nostri clienti e unicredit ha già avviato questo modello. ce lo stanno chiedendo i clienti che vogliono ricevere consulenza su tutto il patrimonio, incluso quello immobiliare e la stessa richiesta ci arriva anche dai costruttori che vogliono dalla banca non solo un supporto finanziario, ma anche un supporto commerciale per la vendita. e i numeri cominciano ad essere importanti"

    in pochi mesi, sono stati 130mila i clienti che hanno aderito al nuovo servizio "carta d'identità del patrimonio immobiliare". si tratta di uno strumento grazie al quale è possibile ricevere una valutazione del proprio portafoglio. in poche parole, fornendo semplicemente il proprio codice fiscale, il cliente riceve in un report la stima del valore dell'immobile, il grado di volatilità e di liquidabilità, oltre ad alcuni valori qualitativi utili all'eventuale proposizione di vendita

    qualora poi il cliente abbia intenzione di comprare, vendere o mettere a reddito un immobile, entra in gioco unicredit subito casa, la società del gruppo specializzata nell'intermediazione immobiliare

    gabriele piccini, country chairman italy di unicredit, ha spiegato: "in poco tempo abbiamo coperto oltre il 90% del paese attivando partnership con oltre 300 professionisti agenti immobiliari formati e specializzati per offrire un servizio completo e garantito. la competenza nel settore, una rete estesa e capillare come la nostra e la conoscenza del mercato ci permettono di offrire un servizio unico. ci aspettiamo entro giugno di raggiungere l’obiettivo dei 20mila immobili"

    tra i servizi offerti da unicredit subito casa c'è il fascicolo casa, un documento unico, utile sia per chi vende che per chi acquista casa, in cui vengono riportate, in maniera trasparente, tutte le caratteristiche dell'immobile, certificate da un perito terzo: da quelle urbanistiche, a quelle catastali, impiantistiche e di certificazione energetica

    in questo contesto, però, non bisogna dimenticare il ruolo centrale giocato dai mutui. a tal proposito piccini ha fatto sapere: "nel 2014 abbiamo più che raddoppiato le erogazioni dei mutui per un valore di circa 3 miliardi e 300 milioni e la partenza del 2015 ci sta dando dei segnali positivi"
    da idealista 3 feb15
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Credo che adottino questo sistema anche per liberarsi del pesante fardello di immobili che le banche hanno in pancia (esecuzione di pignoramenti ipotecari) o per mutui non più versati e siccome poi anche le aste poi andavano deserte si caricava altra "legna verde" sui bilanci delle banche.
    Ecco l'idea di costruirsi una struttura interna per gestire sia questo stock sia per eventuali nuovi contratti cercando di ridurre i costi da personale esterno. Staremo a vedere gli sviluppi.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Daniele, non credo che gli immobili venduti siano i cosiddetti "NPL" Non Performing Loans, cioè gli immobili sui quali le banche hanno ipoteca e diritto a mettere all'asta, questi infatti devono essere trattati dai tribunali.
    Se la Banca vuole infatti cedere il diritto su un NPL deve trattare con un investitore e la proprietà che deve essere disponibile a cedere l'immobile, è molto complicato
    Secondo me si tratta di un servizio tipo agenzia immobiliare senza le provvigioni che per la banca conviene vincolando la stipula del mutuo da loro
    Se Qualcuno ne sa di più, credo siamo tutti curioisi
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Molti di quegli immobili derivano proprio dalla banca in seguito a pignoramento. È vero l'asta la gestisce un Tribunale ma siccome vanno deserte la Banca praticamente ha pignorato un immobile che non vale più niente per cui faticherà a ristorarsi. Credo che cerchino di farsi tutto in casa per ridurre sia i costi (tutto da vedere), sia per ragionare meglio sulle garanzie concesse.

    Perché quando hai tutto in mano dell'immobile : concessioni catasto certificazioni varie già a monte è più agevole per loro gestire la reattiva con i clienti.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io faccio una considerazione a latere. Spesso gli amministratori di condominio (non si parla anche di questo nel forum?) prendono decisioni come se fossero loro i padroni (sì, i padroni) del condominio che amministrano. In modo analogo le banche si sentono padrone dei soldi che amministrano. Io ribadisco allora che:
    - Il condominio è dei condòmini e l'amministratore lo amministra.
    - I soldi sono dei clienti e la banca li gestisce.
    In conclusione, le banche devono aumentare i tassi creditori e diminuire quelli debitori.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    In un certo senso se tu chiedi un prestito (un mutuo o un fido per altri motivi) ti chiedono come garanzia o dei titoli obbligazionari (se sei avvezzo a questo tipo di risparmio) o un bene immobile oppure entrambe le strade. Di fatto stai dando garanzie, ciò vuol dire che se non riuscirai a restituire con le rate il "pattuito" ci sarà un pignoramento delle garanzie.
    Lo sai in anticipo quando sottoscrivi uno di questi contratti.
    I tassi bancari dipendono dal costo del denaro imposto dalla BCE
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    credimi, non è semplice e nemmeno per la banca, anche se ha tutti i diritti non può vendere l'immobile come se fosse suo
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    cosa centrano gli amministratori con le banche, gli amministratore amministrano parti comuni dei condomini, le banche amministrano immobili ipotecati a garanzia di un prestito non onorato, c'è un bella differenza
     
    A smoker piace questo elemento.
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In conclusione le banche non fanno più le banche ma sono un bazar dove ti offrono di tutto, assicurazioni, vendita di biglietti per lo stadio, pay tv, carte di credito emesse con il marchio e la compartecipazione di loro grandi debitori ( vedi Alitalia). Ma... la più importante attività della banca è la speculazione. Tutto l'altro è fuffa per attirare le allodole.
    IL più grande errore (voluto da chi comanda le banche stesse, e che comandano in parlamento) è stato quello di abolire la distinzione tra Banche Commerciali dedite al credito ordinario e gli istituti di Credito Mobiliare specializzati nel finanziamento degli investimenti.
     
  10. smoker

    smoker Membro Attivo

    Certo, i liquidi sono finiti, ora è il momento di "cartolarizzare" gli "asset immobiliari" delle famiglie italiane.... Cui prodest?

    Smoker
     
  11. smoker

    smoker Membro Attivo

    Il Top rimangono le Poste Italiane, allo sportello ti vendono anche il gratta e vinci....

    Smoker
     
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Chi ci ha giocato mi ha detto che si tratta solo di "Gratta". A me va bene, perché in questo modo si calmiera la tassazione.
     
  13. smoker

    smoker Membro Attivo

    al popolo devi dare i giochi illusori che distraggono dalla realtà..... l' effetto calmiere non lo vedo, la tassazione è alle stelle.... in alcuni casi hanno ulteriormente aumentato anche i contributi INPS......

    Smoker
     
  14. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ho l'impressione che , essendo di moda parlare male delle banche, quasiasi scusa è. buona.@daniele78 afferma che i tassi bancari dipendono dal costo del denaro imposto dalla BCE
    Non è così, nè potrebbe esserlo. I tassi che la BCE applica alle banche che ricorrono per gli approvigionamenti alla BCE sono una componente del costo del denaro che ogni banca calcola costantemente per ritrovarsi ,come dicono gli americani a vendere un dollaro a 0,50 centesimi.
    Questi calcoli vengono fatti dalle due tesorerie e dall'ufficio gestione finanziaria con la sovrintendenza dell'ufficio "controllo di gestione"
    Il tasso di interesse è una componente di questo calcolo a non è la sola e non viene limitata ai tassi dell BCE che per le cifre ch tratta ,
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Togli la parola errore, tutto è voluto.
     
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Può darsi, ma vedendo come trattano le imprese (come la mia e come altre) e vedendo come trattano poi gli imprenditori che per una vita (come mio padre) lavora da più di 30 anni con le stesse banche...beh credimi non è solo una MODA c'è più di un fondo di verità sotto.
     
    A Dimaraz e rita dedè piace questo messaggio.
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    purtroppo ormai oggi comanda il rating, la banca deve valutare bene il rating del soggetto al quale eroga un finanziamento, se non lo fa sarà il suo rating a risentirne quindi se la quota di rischio del tuo finanziamento non è più che bassa, non lo avrai, al tutto contribuisce la quota delle sofferenze e dei prestiti già erogati che non verranno restituiti (leggi mutui dati con troppa leggerezza)
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il problema attuale è molto semplice, poco lavoro ma le spese sono sempre le solite, quindi calano sia i fatturati che i guadagni e non hai delle grandi prospettive di futuro.
    Anche se hai volontà e capacità ma fatichi a trovare lavoro (se lavori con il pubblico devi essere solido...in quanto pagano sempre a babbo morto ma intanto il lavoro lo devi aver fatto se vuoi i soldini) senza contare che tutti gli obblighi vari devono essere rispettati (DURC ad esempio) per essere rispettati. Sta di fatto che quando manca lavoro ti devi "auto-canibalizzare" (tirare fuori i soldi di tasca tua) per stare in piedi ed ecco che i bilanci non potranno essere rosei e di conseguenza anche i rating terranno conto di ciò.
    Alla fine è un cane che si morde la coda, più fatichi e più continui a farlo e più il rating arriva ai livelli della Grecia e più paghi interessi.

    Abbiamo un sistema perfetto che si sta auto-avvitando su se stesso, e quando sarà arrivato al colmo prima saltano le imprese (le piccole sono saltate ora tocca alle medie per poi arrivare alle grandi) ma poi tocca alle Banche.

    Se il sistema è troppo poco elastico anche le Banche finiranno per rimetterci (a lungo andare) l'osso del collo, occorre rivederlo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  19. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    purtroppo sembra che all'estero (germania, Francia, belgio, ecc. ) questo funzioni, probabilmente il problema è la solita Italia dove tutto costa caro e nessuno paga, nemmeno lo Stato
     
  20. smoker

    smoker Membro Attivo

    Non direi che è una moda, anzi..... in ogni caso basta leggere la celeberrima massima di Bertolt Brecht per capire che il rapporto deteriorato con il sistema bancario nasce già da tempi lontani e di conseguenza risulta sempre difficile avere parole di elogio verso questo necessario pezzo dell' economia reale.....

    riporto la massima dell' autore citato "Il vero ladro non e' chi rapina una banca, ma chi la fonda."

    Smoker
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina