• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Eleoo

Nuovo Iscritto
#1
Salve vorrei un consiglio .. mio padre e i suoi 2 dratelli hanno una casa in comproprietà disabitata ... un anno da in accordo coi 3 fratelli mi son trasferita in questa casa .... stamani uno dei comproprietari è spuntato dicendo che entro settembre vuole la casa libera ...premetto che la casa è grande 650 m2 e io occupo 2 camere su 6 e e stanze ad uso comune senza cambiarne nulla ... mentre lui usa le sue stanze come magazzino ... vorrei capire se comprando 1/3 posso acquistare il diritto di abitarci ancora avendo dopo i 2/3 nel senso 1 mio e 1 di mio padre .... grazie
 
#2
Quindi se ho capito bene Tu occupi la porzione di casa di cui è proprietario per 1/3 tuo padre? Se è così l' altro comproprietario non ha nessun diritto di mandarti via. Tuo padre può usare la sua quota come meglio crede. Magari facendoti un comodato d' uso gratuito. Fra l' altro pagherebbe anche meno tasse.
 

Gianco

Membro Storico
#3
Essendo la casa di proprietà di tre fratelli per quote uguali, uno non ha diritto a pretendere che la figlia di un comproprietario abbandoni il possesso della quota che corrisponderebbe al diritto di suo padre, che ha autorizzato tale suddivisione.
Tuttalpiù può chiedere la divisione, con una estensione come dichiarata, mq 650, (ho dubbi sulla consistenza, probabilmente ti riferisci all'intero lotto) e se perseguibile si procederà alla presentazione all'ufficio tecnico del progetto di frazionamento e quindi, se accettato alla variazione catastale. A quel punto si potrà procedere alla divisione con sorteggio o se d'accordo con assegnazione.
 
#4
vorrei capire se comprando 1/3 posso acquistare il diritto di abitarci ancora avendo dopo i 2/3
cioè vuoi comprare la parte di tuo zio che non usa la casa. Tuttavia sappi che il coerede che sarebbe disposto a cederti la sua parte deve, per legge, avvisare tutti i coeredi della intenzione di vendere la sua parte e a quale prezzo: a parità di prezzo avrà diritto di prelazione lo zio che ti vuole sfrattare o tuo padre. Quindi sarebbe opportuno che l'offerta la facesse tuo padre.
Comunque l'acquisizione diretta di una parte di proprietà non farà altro che aumentare la litigiosità con lo zio che vuole allontanarti dalla casa.
Se la casa ha 6 stanze e gli eredi sono 3 io interpellerei un professionista per vedere se c'è la possibilità di suddividere la proprietà indivisa in tre mini proprietà equivalenti tra loro. In ogni caso, se non ci fosse questa possibilità, oppure non fosse accettata la suddivisione ogni partecipante alla comunione ha gli stessi diritti quindi se tu hai occupato 2 di 6 stanze dovresti essere tranquilla. Invece è lo zio cheti vuole allontanare che ha un comportamento bizzarro che usa una abitazione (A2/A3) come un magazzino (C2) questo declassamento porta ad un deprezzamento dell'immobile; inoltre non potrebbe stivare materiali pericolosi o incompatibili con la abitabilità delle persone o infiammabili.
 

moralista

Membro Senior
#5
più che 650 m2, mi sembra di aver inteso 65 m2, come suggerito un comodato della quota di tuo padre e sei a posto, quanto a tuo zio se vuole occupare le 2 stanze lo può fare ma come residenza non come magazzino deposito
 

Gianco

Membro Storico
#6
più che 650 m2, mi sembra di aver inteso 65 m2,
premetto che la casa è grande 650 m2 e io occupo 2 camere su 6
Se Eleoo parla di casa grande, un appartamento da 65 mq, composto da 6 camere, oltre ai servizi, ai disimpegni, le murature, mi sembra che non possa esistere: dovrebbe essere di almeno 120 mq. Certo che 650 mq sono tanti, evidentemente si riferisce all'intero lotto che comprende anche il cortile e forse anche la servitù di passaggio.
 

moralista

Membro Senior
#7
parla anche di 2 stanze che utilizza come quota da suo padre che usa attualmente e di 2 stanze che usa lo zio come magazzino, come ci si arriva a 650 m2 ?
 

Eleoo

Nuovo Iscritto
#9
Quindi se ho capito bene Tu occupi la porzione di casa di cui è proprietario per 1/3 tuo padre? Se è così l' altro comproprietario non ha nessun diritto di mandarti via. Tuo padre può usare la sua quota come meglio crede. Magari facendoti un comodato d' uso gratuito. Fra l' altro pagherebbe anche meno tasse.
 

Eleoo

Nuovo Iscritto
#10
Eccomi scusate!!! Sono 650 m2 su 2 piani 1 piano 6 camere ed ingresso al piano terra 2 magazzini ingresso cucina sala pranzo bagno e salottino ....
 

Eleoo

Nuovo Iscritto
#13
Io occupo 2 camere dove ho spostato solo 2 letti e messo i miei ....al piano sottostante uso le stanza ma senza modificarne una virgola .... tutto cmq rimane sempre aperto ed accessibile a tutti .
.. anche le camere nostre dove loro entrano a curiosare ogni volta che gli va ...
 

Eleoo

Nuovo Iscritto
#14
Da quando è morto mio nonno la casa è stata utilizzata per l estate luglio mio zio buono agosto mio papà lo zio cattivo la utilizza per mettere le cose che nn entrano in casa sua poco distante da qui.... poi pian poano mio zio buono ha lasciato le vacanze estive per altre mete e l interesse nell immobile .... mio padre no e con lui anch io ...la bolletta della luce la paga lui dall 89 ... IMU e tasi divisa tra i 3 fratelli
 

Gianco

Membro Storico
#15
La soluzione migliore sarebbe incaricare un tecnico perché possa studiare un frazionamento per addivenire alla divisione. Meglio sarebbe se tuo padre acquistasse la quota del fratello, che, godendo del diritto di prelazione assieme al tuo genitore, potrebbe portarvi ad aver il 50% di diritto ciascuno. A quel punto la divisione sarebbe più facile. Alla fine tu potresti godere della tua proprietà senza che lo zio cattivo ti venga a rompere i co....
 

Gianco

Membro Storico
#19
Chiamalo accordo, chiamalo prelazione spettante al coerede, se entrambi non rinunciano al loro diritto, a ciascuno spetterà il 50% della quota che il fratello intende vendere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto