1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Carapax77

    Carapax77 Membro Attivo

    Una domanda semplice quantomeno nella formulazione...per un contratto studenti della durata di un anno (6 mesi +6 mesi) per il quale si vuole optare per la cedolare secca occorre inviare la comunicazione al conduttore o si e' esentati? Che senso avrebbe anche inserire nel contratto la rinuncia all'aggiornamento(so che in tal caso non si e' piu' tenuti ad inviare nessuna raccomandata) quando gli aggiornamenti sono annuali e pertanto non possono riguardare tale contratto?
    Tra l'altro trattandosi di contratto stipulato da due locatori e ben 5 conduttori quante raccomandate vanno inviate...una, cinque, dieci..?
    Se qualcuno puo' essermi d'aiuto..
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    circolare 26/e del 1 giugno 2011

    8.3 Comunicazione di rinuncia agli aggiornamentiAnche per il 2011, l’applicazione del nuovo sistema di determinazione
    dell’imposta è subordinata alla condizione che il locatore rinunci alla facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone, pena l’inapplicabilità del regime in questione, e che ne dia preventiva comunicazione al conduttore.
    La comunicazione per l’applicazione della cedolare secca, come già
    illustrato nel paragrafo 2.3, in via generale deve essere inviata al conduttore prima dell’esercizio dell’opzione.
    Per l’anno 2011, per quanto riguarda i contratti scaduti o risolti, già
    registrati, prorogati e con imposta di registro già versata alla data del 7 aprile 2011, deve ritenersi che la condizione richiesta dalla norma sia rispettata se la rinuncia è comunicata al conduttore, con lettera raccomandata, nel termine stabilito per il versamento del primo acconto dovuto, che può essere il 6 luglio 2011 se l’acconto è dovuto in due rate, oppure il 30 novembre 2011 se l’acconto 45
    è dovuto in unica rata, ovvero se non è dovuto acconto, entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi.
    Per i contratti di locazione nei quali è espressamente disposta la rinuncia agli aggiornamenti del canone di cui al paragrafo 2.3 si ritiene che non sia necessario inviare al conduttore la comunicazione in questione.
    Sulla base della comunicazione di rinuncia, per il periodo contrattuale cui si riferisce l’acconto, il locatore non può percepire dal conduttore gli aggiornamenti dei canoni e questi, se già percepiti, devono essere restituiti.
    In presenza di più locatori, l’opzione esercitata da uno di essi esplica
    effetti anche nei confronti degli altri locatori ai fini della rinuncia agli
    aggiornamenti del canone.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina