1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Galati Santo

    Galati Santo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti vorrei sapere se posso chiedere rimborso e bloccare altri versamenti del contratto affitto cedolare secca : Infatti il Giudice ha emesso l' ordinanza di sfratto per morosità nei confronti dell'inquilino. Quindi avendo copia dell'ordinanza come è la prassi e l'iter da seguire ? grazie agli amici e alla redazione.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In caso di sfratto per morosità, a norma dell’articolo 658 del Codice di procedura civile, la data di cessazione del contratto è quella in cui si ottiene la convalida. E, deve avvenire entro trenta giorni da quella data, a norma dell’articolo 17 del decreto del Presidente della Repubblica del 26 aprile 1986 n. 131. Non rilevano ai fini dell’imposta di registro: la data di sloggio indicata nel provvedimento di convalida o la successiva data di effettivo rilascio.Quanto ai redditi, l’articolo 26 del decreto del Presidente della Repubblica 917/1986, dispone che «i redditi derivanti da contratti di locazione di immobili ad uso abitativo, se non percepiti, non concorrono a formare il reddito dal momento della conclusione del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità del conduttore. Per le imposte versate sui canoni venuti a scadenza e non percepiti come da accertamento avvenuto nell'ambito del procedimento giurisdizionale di convalida di sfratto per morosità è riconosciuto un credito di imposta di pari ammontare».
    In pratica entro 30 gg. comunicare all'AdE, allegando copia della convalida, la risoluzione anticipata del contratto, tramite RLI con versamento di € 67 tramite F23
    Da tale momento il locatore non è più tenuto a corrispondere l'imposta di registro né l'imposta sui canoni anche se non percepiti, anzi può recuperare, come credito d'imposta, le tasse pagate sui canoni non percepiti per i precedenti periodi di morosità.
    Essendo stato il contratto in regime di cedolare secca, il problema non si pone per le imposte di registro, bensì solo per l'IRPEF.
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Con cedolare secca i pagamenti dell'imposta sostitutiva sono 3: primo acconto a giugno, 2 acconto a novembre, saldo all'anno successivo.
    - Relativamente all'anno in corso, sei ancora in tempo per presentare una Dichiarazione Integrativa entro Settembre,
    -a Novembre, dopo opportuno ricalcolo, potrai ridurre l'ammontare del 2° acconto o non versare nulla,
    - A Giugno dell'anno prossimo potrai recuperare/compensare/farti rimborsare l'eventuale imposta pagata in più.
     
  4. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ciao
    solo una domanda , e chiedo che sia stato già trattato in passato, e cioè nel caso invece di convalida di sfratto per locale commerciale devo continuare a dichiarare i canoni anche se non percepiti?
    Ultima domanda, nel mio caso specifico, convalida di sfratto già avvenuta 29 luglio e data del rilascio del locale 31 agosto, il tizio del locale continua a stare tranquillamente nel locale mantenendo aperta l'attività commerciale, volevo chiedere, ma il contratto di locazione e quindi l'attività commerciale in presenza di convalida di sfratto si interrompe?
    Vale a dire che, il titolare che continua ad esercitare l'attività commerciale, anche dopo la convalida e la data di rilascio può essere considerato abusivo e denunciabile alla GDF?
    Grazie per le risposte
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    No.
    http://www.guidafisco.it/sfratto-per-morosita-955

    Vale a dire che, il titolare che continua ad esercitare l'attività commerciale, anche dopo la convalida e la data di rilascio può essere considerato abusivo e denunciabile alla GDF?
    No.
     
  6. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma il recesso dal contratto coincide con la convalida dello sfratto, e quindi rende inefficace il contratto in essere , mi chiedo a questo punto a quale titolo il titolare del negozio continua ad esercitare??
    Scusate ma sono scevro
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Vigendo il regime della cedolare secca, non è dovuta alcuna imposta.
     
    A JERRY48 piace questo elemento.
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Concordo.
    Esatto come scrivi tu.
    Mi sono dimenticato che il topic verteva sulla cedolare secca.
    Un mio errore, chiedo venia all'OP.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 5 Settembre 2014

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina