1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La casa che posseggo al mare è composta da 4 appartamenti + 1 bar:
    Il bar è sulla strada, due appartamenti sono al 1° piano e gli altri due al 2° e al 3° piano.
    Lungo la scala ci sono due aperture con piccole finestrelle che danno sul lato strada e che servono per arieggiare la scala.
    Il proprietario dell'appartamento posto al primo piano ( che lo ha acquistato da non molto ) ha deciso di installare l'aria condizionata per l'estate e pompa di calore per l'inverno nel suo appartamento e sin qui credo che non ci siano problemi, il problema nasce quando il soggetto, senza chiedere il permesso agli altri proprietari, ha installato il motore davanti alla finestrella all'interno della scala.
    Non so se immaginate, quando lo metterà in funzione, il rumore che si propagherà per la scala e la polvere che la ventola solleverà ed il calore che arriverà nel mio appartamento che è all'ultimo piano.
    Ho avvisato i Vigili Urbani i quali mi hanno detto che sono beghe fra condomini e che ce le dobbiamo grattare noi.
    Sono andato all'USL all'ufficio competente e la risposta è stata la medesima, sono beghe condominiali. Se c'era di messo qualche attività con operai allora sarebbero intervenuti subito.
    Ho cercato di capire chi fosse il proprietario tramite il Comune ma, per la privacy, non mi possono dire il nome
    Le domande sono le seguenti:
    1^) Poteva fare questi lavori senza l'autorizzazione scritta dei condomini;
    2^) Come faccio per scoprire il nome del proprietario
    Chi mi può aiutare ?
    Devo precisare che non esiste l'amministratore, per non spendere.
    Grazie.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il nuovo articolo 1117-ter (introdotto dall'articolo 2 dellle legge n. 220/2012) prevede che sono vietate le modificazioni delle destinazioni d'uso che possono recare pregiudizio alla stabilita' o alla sicurezza del fabbricato o che ne alterano il decoro architettonico.
    In virtù del neo articolo 1117-quater, in caso di attivita' che incidono negativamente e in modo sostanziale sulle destinazioni d'uso delle parti comuni, l'amministratore o i condomini, anche singolarmente, possono diffidare l'esecutore e possono chiedere la convocazione dell'assemblea per far cessare la violazione, anche mediante azioni giudiziarie.
    Semplicemente con una visura all'Ufficio del Territorio (Catasto).
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Se, come penso, il condensatore è ad aria e questa viene lanciata nelle parti comuni del fabbricato, il proprietario per farlo doveva ottenere il permesso di tutti gli altri condòmini.
     
  4. davidemarco

    davidemarco Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Jac 1.0 quando dici "doveva ottenere il permesso di tutti gli altri condomini" intendi proprio tutti nessuno escluso, ergo se uno solo dice "no" il lavoro non poteva essere fatto.
    Siccome lo ha fatto lui stesso, essendo un elettricista, non credo abbia comunicato nulla al Comune (DIA).
    Quindi non mi rimane altro da fare che andare dall'Avvocato. E le spese le dovrei sostenere in proprio in quanto gli altri, essendo liguri, non vogliono spendere,
    Pensa che non abbiamo nemmeno l'assicurazione Globale Fabbricati indovina un po perchè........
    Ciao
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma non ha un balcone dove installare il condizionatore ?
     
  6. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Non è bello essere investiti dall'aria calda mentre si passa sulle scale!
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Scusa davidemarco il proprietario dell'immobile con il suo operato, ha fatto di testa sua fregandosene degli altri, ma perchè non gli rendete pan per focaccia, ha infranto la legge, perchè con quell'attrezzo installato nel vano scale non ha ottemperato ai requisiti di sicurezza (vedasi estintore).
    Una bella diffida da parte anche di un singolo condomino e a seconda della risposta: azione.
     
    A Fagiani Sarah e Gianco piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina