1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. LoSpecialOne

    LoSpecialOne Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti,
    da circa un'anno sono proprietario di un'appartamento che fa parte di un complesso di 4 unita' immobiliari.Non c'è mai stato amministratore perchè non è mai stato ritenuto necessario.Questo comporta che un'anno per uno,ogni famiglia faccia i calcoli per le spese che abbiamo in comune.
    Ora,questo succede per tutti tranne per una famiglia,che siccome sostiene che vuole l'amministratore,i conti non li tiene.
    E' obbligato a fare quello che facciamo noi una volta ogni tre anni o puo' rifiutarsi?
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Premesso che dovreste nominarne uno che abbia i requisiti di legge.
    Nessuno può essere obbligato a svolgere una attività se non vuole fare.
     
  3. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi pare che gli unici esentati dal possedere i requisiti di legge, sono gli stessi condomini, amministratori per il proprio condominio.

    Salvo questa deroga, sono però obbligati ad ottemperare agli obblighi di legge, specie per quanto riguarda gli obblighi fiscali in capo al condominio.
     
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A nessuno può essere imposto di fare l'amministratore, in Condomini con meno di 9 proprietari non può essere imposto nemmeno da un Giudice e comunque anche per gli amministratori "interni" servono i requisiti di Legge con esclusione di un paio di punti (diploma superiore e corso di qualificazione+aggiornamento).
    Mi auguro che non abbiate ufficializzato la "nomina" ma svolgiate a mo' di "facente funzione".
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quale il risvolto? Grazie.
     
  6. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' sicuramente corretto dire che anche per l'Amministratore interno valgono i requisiti di legge, escluso il possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado e la frequenza di un corso di formazione abilitante.

    Per completare l'informazione riporto gli altri punti su cui avevo "sorvolato":
    a) godere di diritti civili
    b) non aver subito condanne contro la pubblica amministrazione, il patrimonio ecc, ... per le quali la legge commina la pena della reclusione non inferiore a due anni....
    c) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive,....
    d) che non siano interdetti o inabilitati
    e) non comparire nell'elenco dei protesti cambiari....

    Posso dire che i punti da a) ad e) non sono specificatamente qualificanti, e dovrebbero valere per qualsiasi incarico di servizio verso il prossimo? :maligno:
     
  7. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Infatti ho scritto che dovrebbero nominare un amministratore che abbia i requisiti di legge.
    Non capisco questa sottolineatura.
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perchè "sottolineare" è nella natura di alcuni...anche se sono "scarsi" in nozioni.

    Esempio:
    Una "nomina" effettiva e ufficiale impone il rispetto di tutti i "dogmi" della Legge ...quindi tenuta registri contabili e apertura c/c Condominiale ove far confluire tutte le transazioni.

    Non ti curar di loro ma passa innanzi (dal più famoso: Non ragioniam di lor, ma guarda e passa)
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Caro Salves,
    Intendevo solo dire che all'amministratore interno non sono richiesti il diploma di scuola superiore e la frequentazione al corso formativo. Che sono i due aspetti specifici dei requisiti di legge. Gli altri punti sono fondamentali, ma valgono o dovrebbero valere per qualunque professione o attività.
    C'è invece un ulteriore requisito che non guasterebbe: la autorevolezza, da non confondersi con l'arroganza e la malaeducazione, di cui qui abbiamo un esempio clamoroso.
     
  10. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    Basty ti dò ragione se il condominio è regolarmente costituito e con codice fiscale proprio. Mi sembra invece di capire che i 4 proprietari, facciano semplicemente un calcolo a turno, in forma volontaria. Se uno dei quattro non aderisce a questo "volontariato" concordo che non glielo si possa imporre.
     
  11. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che non si possa imporre il volontariato è fuori discussione.
    Quanto al resto non sono sicuro di interpretare correttamente ciò che dici.
    Il condominio esiste di per se, senza necessità di costituzione.
    E se si trovassero a commissionare un qualche lavoro condominiale, fatturato al condominio, sarebbero costretti a chiedere il CF e se del caso a versare ritenuta d'acconto e compilazione del 770.

    Lasciamo perdere le sottolineature sui dettagli, care ai poveri di spirito, ovvio che nessuno dei condomini interessati contesterà inadempienze formali come la tenuta dei registri ecc, ma alla ADE poco interesserà la formalità della nomina, ma se non saranno versate le ritenute e fatto il 770 nei casi previsti, niente li esenterà dalla sanzione. E perderebbero la possibilità di detrarre spese su lavori su parti comuni, se non saranno seguite le formalità previste.
     
  12. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    Dimenticavo, fra l'altro, che oggi non è obbligatorio, per i cosiddetti condomini "minimi"(fino a 8 proprietari), oltre alla nomina dell'amministratore, avere conto corrente comune né regolamento di condominio. "In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni di un condominio minimo, per la quota di spettanza, possono inserire nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del condòmino che ha effettuato il relativo bonifico". Circolare n. 3/E del 2 marzo 2016 dell'Agenzia delle Entrate punto 1.7
     
  13. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    :ok::stretta_di_mano:
     
  14. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @gcava . Grazie per avermi ricordato la circolare del 2016. Che viene sicuramente incontro a piccole realtà. Semplificando le procedure
     
    A gcava piace questo elemento.
  15. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ESATTO

    In contrasto con "L'insostenibile leggerezza"... di chi sa solo distorcere il singificato di quanto scrive quando se ne alesano gli errori/orrori


    Invece sono punti che se non rispettati sono squalificanti...ma inutile far colgiere la differenza a chi manca di comprensione del Diritto.

    Facce di bronzo!!! "Principi" della disinformazione!!!

    Di più:
    peccato che in certe situazioni sarebbe come fornire "pretesto"

    Misurato, pesato ...e trovato sempre mancante.


    Fra una "onesta arroganza" e una "umiltà ipocrita"...ho preferito la prima...e mai ho avuto motivo di cambiare.



    SBAGLIATO

    Tal obbligo sussiste non appena si nomina un amministratore...e non importa se professionista esterno oppure "condomino che si presta gratuitamente".
     
  16. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    @Dimaraz intendevo qualora non ci fosse l'amministratore. E comunque non mi pare il caso di scrivere "sbagliato" in modo così evidente quando la casistica lo contempla e semplicemente non era specificato.
     
    A salves e basty piace questo messaggio.
  17. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Credo che ad eccezione del richiedente le informazioni occorre che tutti gli intervenuti vadano a leggere gli articoli del regolamento dell'uso del forum.
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nulla di personale...ma dobbiamo intenderci sul modo di farsi capire in Italiano corretto e senza omissioni, perchè se fra persone che si conoscono si possono anche omettere certi passaggi...quando scrivi sul web non devi dare adito a fraintendimenti.

    Se viene nominato "ufficialmente" un amministratore... sia un Condominio di "pochi" o di "tanti"...non vi è alcuna norma di Legge o casistica che contempli la mancata apertura di un c/c condominiale.
    E' un obbligo imprescindibile.
    Dalla tua stesura si trae tutta una altra "informazione".
    Ho semplicemente evidenziato l'errore...come ho fatto con altri.

    Non ho bisogno di rileggere quanto ho già fatto in fase di iscrizione...ma convengo che ad altri possa giovare.
    Sfido a trovare una "offesa o un disprezzo" in quanto scrivo, sempre evidenziazione di errore e mai attacco alla persona (se non, a volte, di rimessa)...au contraire di qualcuno che spesso e volentieri si dimostra mancante, cerca di cambiare le carte in tavola con pretesti di omissioni volute...e si lancia in ciò che sa far meglio: gran sfoggio di sarcasmo.

    E il sarcasmo non và nemmeno confuso con l'ironia.

    Ps.
    Il tutto nella massima tranquillità e consapevolezza.
    V'è chi la maleducazione la sbandiera come difetto degli altri ma solo come gioco
    d'anticipo nel tentare di mascherare la propria.
     
    Ultima modifica: 25 Luglio 2016
  19. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Appunto, non personalizziamo e nwmmeno facciamo il processo alle intenzioni.
    @gcava non ha scritto nulla di sbagliato. Non ha mai nemmeno accennato a nomine ufficiose o ufficiali di amministratori, non scrive in maiuscolo e non vedo quali informazioni diverse si dovessero trarre.

    P.s. Le carte sono a disposizione dei lettori, nessuno le ha spostate.
     
  20. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se hai usato questo vocabolo non penso che non hai commesso un'offesa.
    Dare del maleducato significa dire che chi doveva dare un'educazione non ha dato una buona educazione.
    Hai tu gli elementi per poter afferamre ciò?
    Concludo che è il caso che tavolta occorre rileggere e giova tanto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina