1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    siamo un piccolo condominio di 3 unità immobiliari con codice fiscale, senza c.c. bancario, dobbiamo imbiancare la scala condominiale, la spesa si divide x 3, come ricuparare il 50% di questa spesa, se non abbiamo il c.c. condominiale per i bonifici appositi, ringrazio anticipatamente Carlo
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il vano scale viene ripartito per millesimi pro capite

    In tema di condominio, i muri delimitativi del vano scale non sono considerati alla stregua delle scale stesse né accessori delle medesime, stante che facendo parte della struttura portante dell'edificio, sono viceversa da considerarsi quale parte comune necessaria per l'esistenza dello stesso (Tribunale di Bologna n 2695/2000)
     
    A dolly piace questo elemento.
  3. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Potete intestare le fatture ai 3 proprietari (una per ogni proprietario) e poi ognuno provvederà a fare l'apposito bonifico. Saluti.
     
    A dolly piace questo elemento.
  4. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se avete il codice fiscale qualcuno risulterà all'agenzia delle entarte come Amministratore o quantomeno rappresentante legale.

    Chi risulta come rappresentante legale può pagare dal suo conto indicando il codice fiscale del condominio, gli altri aventi diritto compreso il "facente funzione " indicheranno nella loro dichiarazione il cf. del condominio e il facente funzione compilerà il quadro AC dell'unico.

    Nel vostro condominio non sussiste l'obbligo di nomina di un amministratore, ne tantomeno l'obbligo di apertura di un conto corrente.

    Spero di non sbagliarmi.
     
    Ultima modifica: 27 Settembre 2013
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    quante risposte non cercate, accessorie, vane. Adimecasa ha detto che dividono per tre e devono recuperare il 50% della spesa, non avendo c.f. e c.c. A questo e solo a questo si deve rispondere. Essezeta67 ha risposto conciso e chiaro. Apriamo un festival e premiamo la "canzone" migliore. Le altre fuori tema le scartiamo subito subito.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    arciera il c.c. bancario non esiste ma il c.f. del condominio si, come pure il rappresentante, che ha dovuto inviare il tutto all'Enel
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    bene. potete procedere lo stesso come ti ha indicato essezeta67. O aprite un conto bancario per fare i bonifici. Non credo che ne valga la pena dato che non siete obbligati ad aprirlo. Ognuno si fa i suoi bonifici per la quota che deve pagare. Insomma siete tre ad aver commissionato i lavori, Non tramite il condominio.
     
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    La soluzione di intestare direttamente le fatture ai singoli condòmini (ognuno dei quali effettuerà il proprio bonifico specifico per detrazione fiscale),
    può essere una strada percorribile, riconosciuta anche dall'AdE.http://www.fiscooggi.it/posta/detraz...rso-pedonale-0 (per quanto in questo link non è contemplabile la condizione "in assenza di condominio" dal momento che il condominio nasce ipso iure con il primo atto di frazionamento della proprietà ovvero sono sufficienti due proprietà esclusive che abbiano una relazione di accessorietà con le parti tra esse comuni per poter affermare l'esistenza di un condominio ).
    La strada comunque più indicata e corretta sarebbe quella seguire la pratica a livello condominiale ovvero tramite C.F. del Condominio.:ok:
     
  9. Nautilus

    Nautilus Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per fare un bonifico per ristrutturazione basta andare in banca con i soldi (oppure servirsi del proprio CC) e indicare come beneficiario della detrazione il condominio ed il codice fiscale di chi provvede al pagamento. La fattura dev'essere intestata al condominio, anche se è senza amministratore.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Tre risposte una diversa dall'altra, quale va più bene?
     
  11. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    L'iter da seguire mi sembra più che lampante.
     
  12. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ognuno paghi per proprio conto, con fatture separate, e usufruisce dell'agevolazione secondo le modalità.
    Scusami essezeta, è la tua stessa risposta.
    Quindi sono d'accordo con te.:)
     
  13. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Ma il Condominio ha un suo CF.
    E' per quello che ritengo più corretto fiscalmente intestare fattura e bonifico al Condominio. Uno dei tre condòmini eseguirà il bonifico (specifico per detrazione) per conto di tutti indicando sia il CF del Condominio che il proprio.

    Dal sito AdE

    Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio è necessario indicare quello dell’amministratore o di altro condòmino che effettua il pagamento.

    http://propit.it/threads/coesistenza-lavori-parti-comuni-e-appartamento.28173/page-2#post-150090
     
    Ultima modifica: 29 Settembre 2013
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    A mio parere, sono 3 proprietari, quindi formano condominio senza amministratore, non vedo nessuna controindicazione a tre fatture separate intestate singolarmente rispettando anche i millesimi e ognuno fa il bonifico suo.
    dolly :fiore:, ammetti che i lavori siano stati approvati a maggioranza dei due terzi e che il terzo proprietario non contribuisca dopo il bonifico da parte del condominio, sorgono contenziosi ecc...per recuperare la parte del debitore. ciao
     
  15. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Lo stesso caso è successo a mio padre e ai suoi due fratelli: hanno rifatto il tetto del condominio, gli intonaci esterni e la tinteggiatura esterna, sono state fatte fatture separate per ogni fratello. Alla fine solo mio padre (ovviamente perchè ho fatto le pratiche io) ha usufruito dell'agevolazione, i miei zii si sono arrangiati con i pagamenti (fatti con assegni bancari - la loro banca per un eventuale bonifico non ha filiali nella mia frazione e loro non hanno la patente) e non hanno fatto niente per usufruire delle agevolazioni.....
     
  16. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Ma perché tu pensi che un condòmino anticipi la quota per gli altri???
    Anche in presenza dell'amministratore, la regola vuole che sia questi ad effettuare il bonifico SOLO a quote incassate dai condòmini. L'amministratore NON anticipa le quote di nessuno, ne' può attingere ad un eventuale fondo cassa per favorire i morosi.
    Tant'è che SOLO i condòmini in regola con i versamenti delle quote imputate a loro carico (versamenti che possono essere effettuati comunque entro la presentazione della dichiarazione dei redditi) avranno diritto alla certificazione che dovrà rilasciare loro l'amministratore ai fini della detrazione.
     
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il prestatore d'opera deve fatturare ad ognuno. ed ognuno fa un bonifico. Come fa il condominio che non ha un c/c a fare il bonifico? Se il prestatore d'opera fattura al condominio i nostri eroi non possono pagare con bonifico. Tutto qui. D'altronde ognuno deve pagarsi un pezzo di lavoro e si scaricherà il pezzo di lavoro che avrà pagato. Perchè la state a fare difficile...ed impossibile?
     
  18. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    arciera, come fanno tutti gli sprovvisti di c/c, pagandolo tre € in più, rispetto ai correntisti.
    Per me è fattibilissimo.
    Però resto della mia idea.
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Jerry tu resti dalla tua idea, gli altri pure, ed io devo far fare i bonifici, e come li faccio fare, se non posseggo ancora la fattura, ed la banca per emettere il bonifico vuole il nr. della fattura?
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non hai la fattura e devi pagare, la norma vuole che alla consegna della fattura si paghi il corrispettivo (salvo altri accordi, p.es. pagamento a 3 - 6 mesi ecc ecc)
    Per cui chiedi a chi ha effettuato il lavoro la fattura e poi potrai pagare :ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina