1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    L'amministratore non ha diritto ad un compenso straordinario ed ulteriore senza una delibera ad hoc dell'assemblea del condominio che lo riconosce.

    Una recente sentenza della seconda sezione civile della Cassazione, 22313/2013, ha ribadito questo principio di diritto.
    Un amministratore aveva trattenuto una somma ulteriore rispetto al compenso ordinario pattuito a suo dire per pratiche svolte per l'esecuzione di lavori di manutenzione dell'edificio condominiale e per la stipula del contratto di appalto, autorizzato dall'assemblea condominiale, pur in mancanza di una delibera autorizzativa quanto all'ulteriore compenso.
    Il condominio per recuperare la somma si era rivolto al Giudice di Pace contestando l'operato, ottenendo una sentenza favorevole che aveva condannato l'amministratore a restituire la somma al condominio, in seguito il Tribunale confermava la decisione rigettando l'appello dell'amministratore.

    La Cassazione infine ha respinto il ricorso dell'amministratore precisando tra l'altro che in tema di condominio, l'attività dell'amministratore, connessa ed indispensabile allo svolgimento dei suoi compiti istituzionali, deve ritenersi compresa, quanto al suo compenso, nel corrispettivo stabilito al momento del conferimento dell'incarico per tutta l'attività amministrativa di durata annuale e non deve essere retribuita a parte.
    I giudici di piazza Cavour hanno precisato che in mancanza di una specifica delibera condominiale, non opera la presunta onerosità del mandato, art. 1709 codice civile, quando è stabilito un compenso forfettario a favore dell'amministratore, spettando comunque all'assemblea condominiale il compito generale di valutare l'opportunità delle spese sostenute dall'amministratore che, quindi, non può esigere neppure il rimborso di spese da lui anticipate non potendo il relativo credito considerarsi liquido ed esigibile senza un preventivo controllo da parte dell'assemblea.

    Avv. Luigi De Valeri
     
    A chiacchia e Elisabetta48 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina