1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Per ragioni che non sto quì ad esporre ho deciso che dal mese di maggio 2011, non pago più la mia quota condominiale. Quota che ha pagato regolarmente fino ad aprile 2011. Può l'amministratore richiedere contro di me decreto ingiuntivo in mancanza di un preventivo di spese per l'anno in corso ?. Grazie per le risposte.
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    certo che puo' farlo, anzi deve farlo................e se non paghi pignoramento di 1/3 dello stipendio e per debiti pari e superiori a 8.000 euro pignoramento della casa.
    se l'amministratore non ha fatto un preventivo spese per l'anno in corso e' senz'altro una sua mancanza ma quello che e' importante e' il consuntivo di fine anno.
    se il consuntivo dovesse essere abnorme mandatelo via, in casi estremi denunciatelo.
    cmq in assemblea votate che volete assolutamente il preventivo, per conoscere le spese in anticipo, l'amministratore non potra' opporsi.
     
    A acquirente piace questo elemento.
  3. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Se l' amministratore non ha predisposto e fatto approvare il preventivo dell' anno, non ha la possibilità di risquotere coattivamente il credito fino a che il rendiconto consuntivo non sarà approvato dai condòmini.
     
    A arianna26 piace questo elemento.
  4. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusatemi non ho capito. Mi hanno detto di leggere l'Art. 63 delle Disp. Att. C. C. e questo recita testualmente: " Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall’assemblea, l’amministratore può ottenere decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione. Ora il mio amministratore non ha presentato nessun bilancio preventivo per l'anno in corso. Il consuntivo è stato approvato e dallo stesso si evince che vi è un supero di €. 800,00. E' obbligatorio per l'amministratore redigere il preventivo per poter riscuotere le quote condominiali o puo ottenere decreto ingiuntivo sulla scorta delle quote che si sono pagate fino al 31 dicembre 2010?.
     
  5. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Se non esiste il rendiconto preventivo approvato dall' assemblea che autorizza l' amministratore a chiedere le quote condominiali alle scadenze deliberate dai condòmini, allora l' amministratore non ha titolo per riscuotere coattivamente queste quote.
    Ossia se non paghi, l' amministratore non ha titolo per promuovere il decreto ingiuntivo nei tuoi confronti.
     
    A cautandero e arianna26 piace questo messaggio.
  6. Dante De Simoni

    Dante De Simoni Nuovo Iscritto

    A mio parere l'argomento dovrebbe ssere trattato in altro modo, indipendentemente dall'approvazione o meno del preventivo di spesa per il nuovo esercizio.
    Non è possibile che un condomino decida in proprio, per delle "ragioni che non sto quì ad esporre" di non pagare più le spese di condominio.
    In questo modo si consigliano le persone a non rispettare le principali regole del vivere civile e del codice stesso.
    Se il condomino ha delle ragioni, dovrà manifestarle al suo amministratore ed all'assemblea; mi pare che al momento la regola vigente sia quella che prima paghi poi reclami.
    Altrimenti ognuno può fare ciò che vuole a suo indindacabile giudizio.
    Non credo sia corretto.
     
    A acquirente piace questo elemento.
  7. alemaro

    alemaro Nuovo Iscritto

    non posso che quotare Dante... se si innesca questo meccanismo perverso si ritorna al Far West!!!
    tra l'altro cutandero asserisce che "Il consuntivo è stato approvato e dallo stesso si evince che vi è un supero di €. 800,00."
    quindi di fatto lo hanno già dichiarato come congruo.....
    probabilmente ci sono state delle spese straordinarie per le quali le quote condominiali non sono bastate, mi sembra che la cosa si presenti almeno nel 90% dei casi.
    sarà cura dell'assemblea controllare se il consuntivo è corretto ( ma va fatto comuque PRIMA dell'approvazione), e sempre in fase di assemblea chiedere spiegazioni all'amministratore.
    se ci sono fatti poco chiari è diritto dei condomini chiedere e dovere dell'amministratore di rispondere, se poi ci sono degli illeciti allora..... ma SCONSIGLIO vivamente di interrompere i pagamenti delle quote
    saluti
    ale

    non posso che quotare Dante... se si innesca questo meccanismo perverso si ritorna al Far West!!!
    tra l'altro cutandero asserisce che "Il consuntivo è stato approvato e dallo stesso si evince che vi è un supero di €. 800,00."
    quindi di fatto lo hanno già dichiarato come congruo.....
    probabilmente ci sono state delle spese straordinarie per le quali le quote condominiali non sono bastate, mi sembra che la cosa si presenti almeno nel 90% dei casi.
    sarà cura dell'assemblea controllare se il consuntivo è corretto ( ma va fatto comuque PRIMA dell'approvazione), e sempre in fase di assemblea chiedere spiegazioni all'amministratore.
    se ci sono fatti poco chiari è diritto dei condomini chiedere e dovere dell'amministratore di rispondere, se poi ci sono degli illeciti allora..... ma SCONSIGLIO vivamente di interrompere i pagamenti delle quote
    saluti
    ale

    Aggiunto dopo 15 minuti :

    scusate devo aver commesso un errorino.... è raddoppiato l'intervento
     
    A Dante De Simoni piace questo elemento.
  8. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    ottimo l'intervento di Dante......................da quotare assolutamente.
     
  9. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    L' amministratore non emette le rate condominiali di sua iniziativa.
    Egli deve soltanto eseguire le delibere dei condomini che approvano i preventivi e i consuntivi.

    ...tanto per chiarire bene il concetto, anche i cosiddetti "acconti" che parecchi amministratori emettono di loro iniziativa, perchè non hanno ancora fatto a tempo a predisporre i rendiconti degli anni passati e vogliono guadagnare tempo, sono tutti illegittimi.

    I condòmini possono benissimo non pagare questi acconti, e restare tranquilli perchè l' amministratore non ha titoli per promuovere azioni legali nei loro confronti, le quali, tra l' altro, possono benissimo essere contestate.
     
  10. Dante De Simoni

    Dante De Simoni Nuovo Iscritto

    ma il sig cuatandero ha detto solamente che non paga più, per ragioni sue, sconosciute, non ha detto cos'ha fatto l'amministratore per riscuotere le rate preventive per il nuovo esercizio, non approvate.
    Chiarito quello dopo si possono avanzare tutte le possibilità.
    E' il principio di base sbagliato; il condominio comunque ha le spese che sono dimostrate dal consuntivo approvato; se non sono state eseguite spese straordinarie il condomino dovrà versare almeno ciò che ha versato nel precedente esercizio al netto della sua quota sugli 800 € avanzati.
    Credo che il sig cautandero debba fornire maggiori spiegazioni perchè in ogni caso la sua iniziativa non è corretta.
    Non credo nemmeno che si possano sempre e comunque colpevolizzare o dubitare sull'operato degli amministratori, perchè tra di loro ci sono tante persone serie ed oneste !!!
     
  11. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Anzitutto sono anch' io convinto che tra gli amministratori ci sono tante persone serie e oneste.

    Ma il punto della questione non è questo.

    Sono le procedure amministrative e legali che guidano il comportamento dell' amministratore e dei condòmini.
    Sono le procedure amministrative e legali che garantiscono la professionalità dell' amministratore e la gestione corretta del condominio.

    L' amministratore deve richiedere le quote condominiali rispettando le corrette procedure amministrative e legali, se vuole essere garantito nel suo lavoro.

    Nella fattispecie deve emettere le quote sulla base dei preventivi e consuntivi approvati dall' assemblea; altrimenti il giudice non prenderà in considerazione le eventuali richieste di emissione di decreti ingiuntivi.

    Se l' amministratore non rispetta le procedure amministrative e legali, allora, il condòmino sappia che può non pagare le quote condominiali, perchè l' amministratore non ha seguito le procedure corrette.

    Se tutti sapessero queste notizie, allora, gli amministratori si ricorderebbero di far approvare i rendiconti preventivi e consuntivi prima di emettere le quote condominiali.

    Inoltre gli amministratori che non rispettano le procedure amministrative e legali sarebbero riconosciuti immediatamente come poco professionali.

    Il lavoro ben fatto è a garanzia degli amministratori seri e onesti, che meritano di valorizzare il loro lavoro.
     
    A GianfrancoElly piace questo elemento.
  12. Dante De Simoni

    Dante De Simoni Nuovo Iscritto

    Siamo d'accordo, ma non sappiano nulla di preciso di ciò che ha fatto l'amministratore del sig cuatandero a parte la presentazione del rendiconto, risultato in attivo; non sappiamo come funziona in quel condominio.
    Non si può, senza aver queste informazioni, colpevolizzare l'amministratore ed accettare che il condomino decida di non pagare, senza avere chiesto i dovuti chiarimenti.
    Mi è sembrata una partenza troppo affrettata quella di valutare le possibilità o meno di procedure legali ect;
    In questo modo incrementiamo il contenzioso legale che è già abbastanza affollato di cause che si potevano tranquillamente evitare con un pò di buon senso da ambo le parti.
    Credo sia importante chiarire prima quali siano i motivi della mancata presentazione del preventivo per il nuovo esercizio, e le motivazioni per le quali il condomino decide di non pagare.
     
  13. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Sono contento che siamo d' accordo.
    Io non colpevolizzo nessuno. ....non è questo il punto.

    Non ho mai scritto che il condòmino in questione faccia "bene" o faccia "male" a pagare (se la vedrà lui su questo punto, non sono il suo giudice).

    Mi limito a giudicare le procedure amministrative, perchè questo, professionalmente, è il mio compito.

    La gestione condominiale si può paragonare, per analogia, al motore di un automobile.
    E' inutile proporre di cambiare il conducente (ossìa l' amministratore di condominio), se il problema è il motore della macchina (ossìa l' organizzazione del condominio) che si è ingrippato.
    Prima aggiusta il motore (Organizza la gestione condominiale in modo che faccia gli interessi dei condomini).
    Poi potrai pensare a trovare un buon autista (ossìa un amministratore condominiale che gestisca i fornitori, i tecnici e i professionisti di tua fiducia, con regole chiare, condivise e accettate per iscritto prima di assumere l' incarico).
     
    A cautandero piace questo elemento.
  14. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ho deciso di non pagare perchè l'amministratore non ha presentato un preventivo di spese per l'anno in corso. Ha presentato solo un consuntivo delle spese già fatte da marzo 2009 ad aprile 2011 da cui risulta un avanzo di E. 858,61. Visto che dopo quasi 2 anni senza mai presentare un consuntivo e un preventivo ho deciso di non pagare da maggio 20011 fino a quando questi non presenterà un preventivo per l'anno in corso.
     
  15. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    due anni senza presentare preventivo e consuntivo???
    Ma scherzate???
    Io prima di pagare voglio vedere nero su bianco il preventivo approvato in assemblea.
    Noi in assemblea abbiamo litigato in assemblea con l'amministratore perche' si e' rifiutato di usare un fornitore di gasolio che costava meno di quello che usava abitualmente lui.
    alcuni condomini, tre in particolare, hanno dubitato della sua buona fede e lui si e' dimesso immediatamente.
    immagino cosa sarebbe successo nel mio palazzo non avere neanche il preventivo.
    una guerra civile.
    giustamente.
     
    A GianfrancoElly piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina