GAME

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buonasera a tutti!
Volevo sottoporre alla vostra attenzione questo quesito. Dopo lunga e tormentata attesa si è arrivati ad installare la linea vita sul tetto condominiale, per garantire la sicurezza a tutti coloro che accedono al tetto.
Ma un condomino continua imperterrito a montare sul tetto senza alcuna protezione e non è certo abilitato all'uso della linea vita, per controllare le sue antenne ed altro... sostenendo che le norme di legge consentono che il proprietario possa accedere tranquillamente al tetto perché lo fa a suo rischio assumendosene la responsabilità!
Mi chiedo se è vero che esiste qualche norma che consente questo comportamento e quali sono le responsabilità conseguenti ad un eventuali infortunio per tutti gli altri condomini?
Dimenticavo di dire che abbiamo un amministratore condominiale (amico del condomino... volante) che gli dà ragione...
Vi ringrazio per l'attenzione e spero che qualcuno sappia darmi una risposta.
Saluti
GAME
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi chiedo se è vero che esiste qualche norma che consente questo comportamento
Le norme semmai "vietano"... ma non esiste tale "divieto".


e non è certo abilitato all'uso della linea vita,
Perché serve essere "abilitati" per usare una sicurezza? :riflessione::shock:
Boia vuoi vedere che ora dobbiamo farci un patentino pure per la cintura ...dei pantaloni.

La responsabilità se la assume da solo...i problemi nascono se sale per ordine o conto di qualcuno.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Più che altro non c'è una norma che lo proibisce. Solo un Regolamento di Condominio potrebbe regolamentare l'accesso alle aree comuni, comunque non proibirlo. Responsabilità dei condomini si potrebbero individuare se la parte comune non fosse dotata delle attrezzature di sicurezza previste per i lastrici (ringhiera, linea vita ecc.) e l'accesso a dette aree non fosse precluso se non all'amministratore o a suoi incaricati.
 

Maivertu

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Buonasera a tutti!
Volevo sottoporre alla vostra attenzione questo quesito. Dopo lunga e tormentata attesa si è arrivati ad installare la linea vita sul tetto condominiale, per garantire la sicurezza a tutti coloro che accedono al tetto.
Ma un condomino continua imperterrito a montare sul tetto senza alcuna protezione e non è certo abilitato all'uso della linea vita, per controllare le sue antenne ed altro... sostenendo che le norme di legge consentono che il proprietario possa accedere tranquillamente al tetto perché lo fa a suo rischio assumendosene la responsabilità!
Mi chiedo se è vero che esiste qualche norma che consente questo comportamento e quali sono le responsabilità conseguenti ad un eventuali infortunio per tutti gli altri condomini?
Dimenticavo di dire che abbiamo un amministratore condominiale (amico del condomino... volante) che gli dà ragione...
Vi ringrazio per l'attenzione e spero che qualcuno sappia darmi una risposta.
Saluti
GAME
Non può accedere al tetto di sua iniziativa, deve interpellare l'amministratore e mandare il tecnico dopo averlo avvisato. Se ci va e si fa male sono problemi suoi. Il condominio non è responsabile dell'imperizia del condomino
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto