1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maxvero

    maxvero Membro Attivo

    Nel 2005 ho acquistato un appartamento, con garage e magazzino, in un complesso abitativo di dieci unità immobiliari divise su due palazzine.
    Gli impresari ( 2 soci ) che hanno costruito le due palazzine hanno venduto otto appartamenti e due se li sono tenuti di loro proprietà.
    Oltre ai due appartamenti i costruttori si sono tenuti in proprietà anche due magazzini molto ampi già strutturati per essere trasformati in appartamenti. I magazzini sono sempre stati utilizzati come abitazioni e già dotati di allacci (luce, acqua e gas) e riscaldamento autonomo.
    La licenza rilasciata dal Comune prevedeva solo dieci appartamenti.
    Ora hanno chiesto il condono al Comune per la variazione d'uso da magazzino/cantina ad unità abitativa ad uso abitazione.
    Anche se il Comune concedesse il condono non ci dovrebbe essere anche un benestare da parte del condominio ad una variazione di consistenza di questo tipo, come minimo varierebbero le tabelle millesimali e le relative spese di riparto.
    Grazie a chi mi darà indicazioni e suggerimenti tecnico / giuridici.
     
    A piace questo elemento.
  2. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    il regolamentoo di condominio cosa prevede?
     
  4. nicoz

    nicoz Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Consiglio di Stato, sez. IV, decisione 18.10.2010 n. 7549
    Parcheggi, rapporto di pertinenzialità, immobile, interpretazione
    Ai sensi dell’art. 9 comma 1 della Legge n. 122/1989, per “pertinenzialità” (del parcheggio all’appartamento) non si deve intendere un rapporto di pertinenzialità materiale, bensì bisogna fare riferimento ad una nozione “giuridica” del termine, che implica semplicemente l’instaurazione di uno stabile legame tra parcheggio e unità immobiliare in forza del quale del parcheggio non può più disporsi separatamente, e quindi suscettibile anche di non preesistere all’intervento e di essere creato solo in un momento successivo alla realizzazione del parcheggio.
    leggi il regolamento condominiale ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina