1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. lithi

    lithi Nuovo Iscritto

    Ho fatto eseguire nell'anno 1991, a seguito della morte di mio padre, una pratica di successione da un geometra ed il relativo atto di vendita da un notaio relativo ad una quota di un fabbricato adibito ad abitazione civile. Ora, a distanza di 20 anni, mi ritrovo ad avere intestato al catasto ancora l'immobile. Da una mia piccola indagine fatta eseguire da altro professionista, è emerso che all'epoca dei fatti sia il geometra che il notaio non avevano indicati i dati catastali aggiornati negli atti da loro eseguiti. Ora, sono costretto a rifare il tutto ex novo ovviamente ripagando i dovuti tributi previsti e onorari. Cosa posso fare nei loro confronti: segnalarli ai rispettivi ordini professionali per condotta scorretta ai sensi dell'art. 18 e segg. del codice di consumo? Ringrazio per tutti i suggerimenti che mi vorrete porre. Saluti e grazie:confuso:.

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    Dimenticavo: il nuovo atto di compravendita e relativi tributi chi dovrà pagarli (il venditore e/o compratore)?
     
  2. mtr

    mtr Membro Attivo

    Se non è intervenuta la presrizione denuncia la situazione direttamente -avvocato che invia lettere ai due interessati; altrimenti fattene una ragione, perchè se hanno lavorato male la vedo dura farsi risarcire.
    Vuol dire che qualsiasi atto tu faccia adesso te lo paghi ex novo.
    Con gli Ordin/collegi, generalmente sono piuttosto omertosi.. però anche solo per una tua soddisfazione.. io li chiamerei in causa.
    Però io non sono un legale, quindi capisco iltuo punto di vista ma più di questo non posso aggiungere.
     
  3. tamara

    tamara Membro Attivo

    E' intervenuta la prescrizione ovviamente. In ogni caso non trova applicazione il codice del consumo che non riguarda tali tipi di "scorrettezze" (per usare l'espressione da te usata). Si è trattato sicuramente di un errore che, se tempestivamente denunciato, avrebbe comportato la responsabilità risarcitoria degli interessati.
     
  4. mtr

    mtr Membro Attivo


    Scusa tamara, la prescrizione è di 10 anni, anche per comportamenti scorretti (omissioni, errori..) da parte di professionisti?
     
  5. tamara

    tamara Membro Attivo

    La prescrizione è di 10 anni in quanto si tratta di responsabilità contrattuale.
     
    A mtr piace questo elemento.
  6. mtr

    mtr Membro Attivo

    Grazie!
     
  7. lithi

    lithi Nuovo Iscritto

    Ma una curiosità! Ho scoperto la cosa circa 1 anno fa. So che, da visure richieste al catasto circa due anni fa e addietro, la mia situazione catastale era + o - corretta. Solamente nel 2010 il catasto ha aggiornato la mia posizione ed è emersa la discrasia. Quindi, da quando decorrono i termini della prescrizione?:occhi_al_cielo:
     
  8. tamara

    tamara Membro Attivo

    dal 1991
     
  9. lithi

    lithi Nuovo Iscritto

    Vi ringrazio per le informazioni! Non immaginate quanto mi rode tutto questo. Tenterò di segnalare la vicenda ai rispettivi ordini professionali facendomi seguito da un'associazione consumatori di cui sono socio ordinario. Spero di ottenere un minimo di giustizia! :basito:

    errata corrige: seguito = seguire :-o

    Vi terrò informati ........
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina