• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

jarhead1981

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno, mi rivolgo a tutti gli esperti che sicuramente mi sapranno consigliare su come procedere. Dopo tante lotte sono riuscito ad entrare in possesso del mio immobile e mandare via il precedente conduttore. Mi ha lasciato solo un debito di rate condominiali non pagate per più di 500 euro. Ha firmato un modulo dove viene indicato il debito e che mi pagherà, inoltre ho indicato che quel modulo costituisce messa in mora del conduttore....

E' passato più di un mese e non si è fatto sentire...

Come posso agire?
 

jarhead1981

Membro Junior
Proprietario Casa
Infatti il problema è quello... se avessi la certezza di recuperarli, spenderei anche 100 euro.... 400 sempre meglio di niente.... ma cosa consigliate?
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Mi ha lasciato solo un debito di rate condominiali non pagate per più di 500 euro. Ha firmato un modulo dove viene indicato il debito
Io non inizierei subito la pratica legale, che potrebbe essere lunga oltre che costosa.

Prima tenterei un accordo stragiudiziale, contattando l'ex inquilino e proponendogli una rateazione di quanto dovuto.
Il fatto che abbia firmato quel modulo riconoscendo il suo debito mi fa pensare che non sia proprio uno sciagurato! In genere chi non vuole pagare rilascia l'immobile senza firmare nulla, magari andandosene di nascosto...

Se l'ex inquilino è rintracciabile cercherei di fargli firmare un accordo bonario in cui si impegna a pagare piccole rate mensili, senza addebito né di interessi né di spese per il recupero credito.
Non c'è alcuna garanzia che riesca/voglia pagarle tutte, ma secondo me è meglio fare questo tentativo piuttosto che pagare subito un avvocato.

Invece non riuscendo a contattarlo, valuterei se vale la pena di spendere soldi e perdere tempo per tentare di recuperare 500 euro. Probabilmente no.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Dopo tante lotte sono riuscito ad entrare in possesso del mio immobile e mandare via il precedente conduttore.
Sarei curiosa di sapere come sei riuscito a rientrare in possesso dell'immobile.
Sfratto per morosità oppure rilascio spontaneo da parte del conduttore?

Nel primo caso hai dovuto sostenere le spese legali, parte delle quali sono state liquidate dal Giudice a carico dell'ex inquilino che te le deve rimborsare (oltre ai 500 euro di rate condominiali).
Però mi sembra di capire che non è stato necessario fare lo sfratto.
Nel qual caso puoi ritenerti fortunato rispetto a tanti proprietari che oltre a dover pazientare mesi se non anni per riavere la loro casa devono pagare la parcella dell'avvocato. E magari accumulano un credito molto superiore al tuo, spesso con poche speranze di recuperarlo!
 

Nazzarena

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
E' vero ! io ad esempio ho un credito di €. 3800,00 tra canoni non pagati e spese cond.
avrò la prima udienza l'11 settembre. ho già pagato 900,00€ per spese di Tribunale e
piccolo acconto all'avvocato..!! il quale mi ha anticipato che qualora decretassero per
eseguire lo sfratto per morosità, dovrà uscire l'ufficiale giudiziario, fino a 5 volte, per consegnare l'avviso di sfratto.. ed ogni volta mi costerà dalle 150 alle 180 E..!! e poi e poi ...... e poi mi chiedo dove stia la giustizia !!
il mio è un piccolo appartamento ammobiliato , nuovo di zecca..avrebbe dovuto essere un investimento e una piccola rendita in aggiunta alla mia pensione..
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
e poi e poi ...... e poi mi chiedo dove stia la giustizia !!
Infatti l'iter del proprietario per sfrattare l'inquilino moroso spesso diventa una via crucis! Specialmente nelle grandi città (vedo che scrivi da Milano) dove a causa dell'emergenza abitativa in cui versano molti cittadini e della scarsità di case popolari gestite dagli Enti pubblici capita che l'ufficiale giudiziario conceda più rinvii agli sfrattati. Oltre al rinvio (il cosiddetto termine di grazia) che alcuni Giudici concedono prima di convalidare lo sfratto, senza neppure che il moroso lo chieda.

Così il credito del proprietario per canoni e indennità di occupazione non pagati aumenta, e se le possibilità di recuperarlo sono poche e incerte è meglio rinunciarvi.

Ti auguro di rientrare in possesso del tuo immobile senza dover aspettare troppo, e che venga rilasciato in buone condizioni. A volte purtroppo gli inquilini morosi sono poco attenti o proprio incivili, e lasciano la casa sporca se non danneggiata.
 

Nazzarena

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
grazie UVA...
ci si scambiano sempre parole di comprensione e spesso mi chiedo
perchè non si possa fare nulla per cambiare le cose. io sono quasi"anziana" e quando eravamo giovani cercavamo di unirci e portare alla luce(in piazza) le ingiustizie...
qualcosa si modificava !!!
possibile che nessuno più abbia la forza di reagire alle ingiustizie e a questa micidiale burocrazia ?? perchè i giudici non riescono a discernere le persone che effettivamente sono in grandi difficoltà da quelle che sono semplicemente disoneste ? il mio avvoccato mi diceva che "l'inquilino tipo" il mio è quasi un classico.. vive tranquillmente pagando i primi 4/5 mesi di affitto riuscendo a vivere gratuitamente per altri 3/4 anni...

Spero davvero che non mi danneggi l'appartamento!!
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
perchè non si possa fare nulla per cambiare le cose
Secondo me non si riesce perché i proprietari/locatori non sono adeguatamente rappresentati.
Se le Organizzazioni della proprietà (Uppi, Confedilizia, ecc) facessero valere le proprie ragioni qualcosa potrebbe migliorare.
Il legislatore può essere influenzato dalle cosiddette lobbies. Forse non esiste, o non è abbastanza influente, una lobby che rappresenti l'interesse dei piccoli e medi proprietari immobiliari.

Quanto ai Giudici, credo sia una questione di sensibilità personale. Dovrebbero valutare con più attenzione le ragioni e le difficoltà dei locatori. Invece molti partono dal principio che il conduttore è sempre e comunque la parte debole nel contratto di locazione.
 

Nazzarena

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Hai ragione. si potrebbe iniziare a raccogliere richieste e firme per sensibilizzare le
Organizzazioni dei Proprietari ??
già con questo Forum, se vi fosse qualche legale con un pò di tempo, si potrebbe
proporre e richiedere un'adesione agli iscritti e parenti e amici ecc ecc..
buona serata..!!
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
Mi auguro che tutto questo un giorno finirà e che ci butteremo alle spalle questa triste vicenda.
Sognatrice '80
Alto