• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

U

User_10620

Ospite
Mia suocera, locataria di appartamento e locale commerciale, è stata colpita da ictus ed è attualmente ricoverata in casa di cura.
Ella non parla ed è parzialmente paralizzata.
Nelle more di nominare un amministratore di sostegno chiedo:
Con quali modalità i conduttori dovranno pagare i canoni di locazione e a chi(3 fratelli in lite tra loro);
Grazie
 

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao salvog , quando dici i conduttori pare di capire i tre fratelli figli della locataria (tua suocera) è così? Se è così credo sia sufficiente che uno di questi si assuma la responsabilità di pagare regolarmente i canoni regolarazzindo poi i conti con il futuro amministratore di sostegno.Se nessuno paga la proprietà ovviamente inizierà l'iter per la riscossione.Il mio è ovviamente un parere a buon senso.
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Se ho ben capito la suocera è proprietaria degli immobili e in tal caso, onde tutelarsi da liti future tra i coeredi, suggerisco di aprire un c/c a nome della suocera e cointestato agli eredi con firma congiunta. Successivamente invitare i conduttori a versare i canoni su tale conto e per Legge i canoni andrebbero pagati entro il 5 di ogni mese, ma spesso per usi e consuetudini, sono validi i pagamenti effettuati entro la fine del mese locatizio.
Qualora si rendesse necessario, sollecitare, avviare pratiche legali di riscossione, tutti i legittimi e futuri eredi sono legittimati ad interessarsi al buon andamento del patrimonio materno. Naturalmente sarebbe il caso che gli eredi, trovassero l'accordo, almeno per delegare uno a intrattenere tali rapporti con i locatori o legali.
 

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao Adriano e salvog. Il quesito non è chiaro, il titolo lascia intendere una cosa, cioè che la suocera è l'inquilina, il testo invece che potrebbe essere la proprietaria.Io ho risposto per il primo caso, Adriano per il secondo.
 
U

User_10620

Ospite
Chiedo scusa, evidentemente mi sono espresso male.
Il titolo del quesito è errato in quanto trattasi di locataria con problemi di salute e non di conduttrice.
La locataria, in quanto colpita da ictus, non può più provvedere a incassare i canoni di locazione ovvero a rilasciare apposita ricevuta.
A tal proposito e per il disbrigo si altre incombenze(pagamento tasse, bollette, etc) è stato già presentato ricorso per la nomina di un amministratore di sostegno.
I tre fratelli non sono i conduttori e fra di loro non si parlano.
Pertanto la mia domanda è:
Nelle more della nomina di un amministratore di sostegno, i conduttori a chi e con quali modalità dovranno pagare i canoni di locazione?
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Come già accennato, è importante trovare una figura rappresentativa. Il c/c cointestato era la soluzione asettica e che garantisce tutti gli eredi, sia nella fase attuale sia in una fase successiva. In tal modo non servirebbero altre figure professionali. Se però i coeredi non raggiungono un tale accordo, bisognerebbe invitarli a nominare una persona di reciproca fiducia. Anche qualora uno degli eredi si accollasse, spontaneamente o coralmente il diritto di incassare, pagare, prendere decisioni, è chiaro che deve e dovrà dare rendiconto del suo operato, come dire che ogni intervento deve essere preso nell'esclusivo interesse della proprietà.
Nel incoraggiare una qualche tregua delle ostilità, anche in rispetto alla malattia, potreste semplificare tutte le procedure di amministrazione pro-tempore, delle unità immobiliari.
 

ralf

Nuovo Iscritto
Concordo con il guru Giacomelli, per errore probabilmente salvog chiama la suocera locataria, mentre è locatrice.Lo specifico per non ingenerare confusione in altri utenti:daccordo:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho comprato una casa e nel giardino si trova un palo del Enel "morto", nel senso che nessun cavo elettrico è attaccato e secondo me nessun cavo era mai stato attaccato, il precedente proprietario non lo dava fastidio, ed io vorrei togliero ,
vorrei un consiglio a chi devo contattare per rimuoverlo,
al comune o al enel
grazie
Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Alto