1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Leggo nel forum che i notai chiedono, per poter rogitare la conformità urbanistica. Il notaio dal quale ho rogitato non ha chiesto nessuna relazione di periti, nè altro. Ha solo fatto firmare la planimetria catastale che era variata solo catastalmente, ma difforme da quanto depositato in Comune.
    Ho rogitato nel 2012. :domanda::domanda::shock:
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Nel rispetto dei medesimi presupposti di cui al comma 1, previa
    comunicazione, anche per via telematica, dell'inizio dei lavori da
    parte dell'interessato all'amministrazione comunale, possono essere
    eseguiti senza alcun titolo abilitativo i seguenti interventi:
    gli interventi di manutenzione straordinaria ivi compresa l'apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell'edificio, non comportino aumento del numero delle unita' immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici;

    La mancata comunicazione dell'inizio dei lavori ovvero la
    mancata trasmissione della relazione tecnica, di cui ai commi 2 e 4
    del presente articolo, comportano la sanzione pecuniaria pari a 258
    euro. Tale sanzione e' ridotta di due terzi se la comunicazione e'
    effettuata spontaneamente quando l'intervento e' in corso di
    esecuzione.

    Quindi il notaio avrebbe dovuto citare la data e protocollo della comunicazione dell'inizio dei lavori delle variazioni interne, oltre a citare il titolo abilitativo dell'edificio in cui insiste l'appartamento e/o provenienza da altro rogito.

    Ciao salves
     
    A marellaros e 47franco piace questo messaggio.
  3. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao, io non sono assolutamente esperta in materia, ma ti porto la mia esperienza. Stavo per vendere un appartamento e c'era la stessa irregolarità (catasto difforme dal Comune). Da quel che mi é stato detto, qualora io avessi comunque rogitato, l'acquirente aveva 1 anno di tempo per impugnare l'atto. Mi era stato detto di vendere tranquilla, che tanto i notai si accontentano della planimetria catastale. Non ho voluto rischiare e ho comunque fatto la pratica di sanatoria in comune.
    Però da quel che scrivi effettivamente torna il discorso che i notai "si accontentano" del catasto. Non so se é vero che l'acquirente ha diritto di impugnare, ma penso valga la pena di approfondire perché credo sia tuo diritto che sia a carico del venditore espletare le formalità per allineare le planimetrie.
     
    A marellaros piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    I notai devono accontentarsi delle planimetrie e delle visure, siete voi che accettate queste come conformi, i problemi nascono dopo, in caso di variazioni:daccordo:
     
  5. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Se le parti dichiarano come hanno fatto che la planimetria è conforme allo stato dei luoghi il notaio fa controfirmare la planimetria e la allega all'atto, atto nel quale il venditore dichiara anche la sua regolarità urbanistica.
     
  6. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Spendo una parola in più sull'accontentarsi dei notai: dipende da chi incontri. Sempre per lo stesso rogito, mi ha messo in croce in quanto sono divorziata, l'appartamento era in separazione dei beni con atto notarile (convenzione matrimoniale) pagato fior di quattrini al notaio all'epoca - 1982-.
    Però c'é un però, l'estratto di matrimonio del comune (che il notaio mi ha richiesto e già ribollivo, ma pur di non protrarre la cosa ho fatto pure quello) non riporta nello storico la mia separazione dei beni.
    Mi ha flagellato le carni asserendo che era meglio mettere a posto il comune; dopo un po' di discussione ho perentoriamente detto che non apro il portafoglio per una cosa di 30 anni fa e che non é un problema mio se il comune non é aggiornato. Ho pagato un notaio all'epoca e se lui non ha fatto il suo dovere fino in fondo, non sono io che devo correre a riparare; che denunci la cosa all'ordine dei notai, ma io con un quintale di carte bollate e timbrate e pagate salate non muovo più niente e non faccio nemmeno giri inutili, che se lo desiderava lo facesse pure ma io non pago nemmeno una marca da bollo. A questa mia asserzione ha "battuto in ritirata" (sarà che cane non mangia cane ?).
    Questo per dire che a volte ti imbatti in notai un po' molto pignoli e quindi ad oggi posso solo dire che meno male che ho sistemato le planimetrie, altrimenti con un notaio come questo non concludevo la transazione.
     
    A 47franco piace questo elemento.
  7. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Non credo si tratti di pignoleria a fronte di una separazione dei beni..è normale che il Notaio chieda l'estratto di matrimonio mi sembra di capire comunque che nel tuo atto di acquisto l'allora notaio menzionava gli estremi di questa convenzione questo in effetti poteva essere più che sufficiente.
     
  8. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sì, esatto. La convenzione era citata.
    Ma possedevo anche 2 originali (quello di mia competenza e quello di competenza del mio ex-marito) della convenzione stessa. Questo mi ha "sdoganato" in quanto il notaio (stupito) mi ha detto: "sa, molte persone i vecchi atti non li conservano" (ci poteva infatti stare in quanto tutto si chiude con il divorzio).
    Per questo mi fa rabbia pensare che nonostante fossi blindata di documenti ha voluto l'estratto e poi insisteva per aggiornarlo, ma ripeto che non scucio un soldo. Che si rivolga al precedente notaio. Amen
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Brava ci vorebbe una legge per i notai e per i giudici che quando sbagliano siano anche loro a pagare nonchè a mettere a posto le cose.:rabbia: ma purtroppo fanno parte della CASTA e non possiamo fare nulla noi poveri mortali:fiore:
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a quanto so il notaio inserisce nell'atto una formula che prevede che il venditore dichiari la conformità dell'immobile venduto alle norme sia urbanistich eche catastali, cioè dichiara che la casa è conforme all aplanimetria che si allega, il comptatore ha visto la casa e accetta la dichiarazione.
    la cosa finisce lì, si potrebbe anche dichiarare il falso se il compratore è d'accordo, il notaio comunica gli obblighi e prende atto
     
  11. erwan

    erwan Membro Attivo

    e nemmeno il notaio: non è certo compito suo aggiornare i registri dello stato civile, ma degli impiegati comunali.

    il notaio DEVE essere pignolo; imbattersi in un professionista così significa avere la certezza che in un domani non spuntino problemi;
    se poi preferisce chiudere un occhio per evitare di perdere i clienti è un altro conto, ma rischia che il cliente che al momento dell'atto aveva tanta fretta e lo accusava di pignoleria, torni anni dopo arrabbiato come un cane perché il notaio "non ha fatto il suo dovere"...

    :occhi_al_cielo:

    non confondiamo perfavore: i notai, per quanto investiti di un ufficio pubblico, sono liberi professionisti, e se se sbagliano pagano, e pagano salato (e infatti si dotano tutti di adeguate coperture assicurative).
     
  12. acquario56

    acquario56 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Hai senz'altro ragione sul compito che é degli impiegati comunali, ma come detto a distanza di 30 anni un notaio non può fare carico su di me.
    Io ho fatto quello che la legge prevedeva e l'ho fatto con l'ausilio di un notaio. Se mettiamo in dubbio una convenzione timbrata, firmata, protocollata e pagata profumatamente, allora dimmi a cosa serve.
    Ma soprattutto: se non é compito del notaio aggiornare i registri, non é nemmeno compito mio.
    Davanti ai documenti che ho prodotto un notaio si deve "fidare" dell'operato del collega senza avanzare altre pretese da me.
    Mi spiace, ma sono propensa a pensare che é solo un modo per far cassa. Sarò in malafede, ma é quanto penso dopo l'accadimento.
     
    A 47franco piace questo elemento.
  13. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Ciao, il notaio non ha citato proprio nulla, solo la concessione edilizia di molti anni fa ed io, cretina, siccome faceva riferimento al fabbricato credevo che riguardasse tutto il caseggiato rispetto alla parte esterna come mi aveva spiegato il tizio dell'agenzia. Falso!!!!!! Il venditore ha dichiarato che non esistevano variazioni. Ho però preteso una planimetria aggiornata, pensando erroneamente che la strada fosse Comune e poi Catasto(come mi aveva anche confermato il tecnico assunto dall'agenzia e pagato dal venditore!!!!!!) e quando è arrivata la planimetria nuova ero tranquilla. Solo dopo 4 mesi ho scoperto ciò.
    Sono stati abbattuti tramezzi, rifatto completamente il bagno, tolte porte. In Comune non risulta nulla.
    Come si fa a impugnare un atto?:disappunto:
     
  14. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Tu allora dici che ho tempo solo un anno per "impugnare" un atto?
    E come faccio? Cosa vuol dire impugnare?
    Si potrebbe annullare?
    Mi hanno anche detto che questi lavori sono stati fatti male. Insomma su quell'appartamento mi hanno mentito, con tante belle parole e mi hanno ingannata.:rabbia:
     
  15. marellaros

    marellaros Nuovo Iscritto

    Tu sei stata molto onesta. I miei venditori invece, aiutati dall'agenzia, non so perche, hanno dichiarato il falso e il notaio non ha fatto una piega, anche se si vedeva benissimo che la olanimetria aveva subito una variazione ed ora che mi sto informando sempre più la variazione risulta anche sulla visura nuova, che però si sono guardati bene dal darmi. Io ero veramente ignorante, non pensavo che ad ogni variazione corrispondesse una visura. Mi hanno giocata proprio bene.:risata:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina