• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

fumasim

Nuovo Iscritto
#1
Salve,
a luglio 2017 ho venduto casa saldando le rate dovute. Ho avuto una pseudo liberatoria (in allegato documento) dall'amministratore. Ora ricevo una richiesta di pagamento di 190 euro per conguaglio di fine gestione (senza giustificativi).
Domanda: sono tenuto a pagarli? sull'atto notarile c'è scritto: La parte venditrice dichiara di aver integralmente pagato le spese condominiali, sia ordinarie, che straordinarie, di competenza delle unità immobiliari oggetto della presente compravendita, sino ad oggi maturate e/o deliberate dall'Assemblea.
La parte venditrice si impegna, comunque, a tenere sollevata la parte acquirente da eventuali obbligazioni dipendenti e/o riferibili agli immobili compravenduti sino ad oggi maturate sia nei confronti del condominio che nei confronti dei condomini."
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#2
Si che è ben scritto e l'hai pure evidenziato (sottolineatura) ...non è liberatoria e nemmeno pseudo.

Rileggila e ti renderai conto del significato.

Amministratore (sfortunatamente per te) non è stato uno "sprovveduto".
 

fumasim

Nuovo Iscritto
#4
Si ma c'è anche scritto che "eventualmente verranno chiesti al nuovo proprietario". Non è stato sprovveduto ma io voglio sapere a chi spetta per legge, mica voglio fregare qualcuno...
 

fumasim

Nuovo Iscritto
#6
ma il sito serve per avere risposte o per fare i quiz? La mia domanda è chiara, mi stai continuando a non rispondere. PER LEGGE deve essere chiesto a me o al nuovo proprietario?? (che eventualmente avrà diritto di rivalsa)
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
#7
PER LEGGE deve essere chiesto a me o al nuovo proprietario?
Art. 63, 4° e 5° comma delle disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie:
Chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato solidalmente con questo
al pagamento dei contributi relativi all'anno in corso e a quello precedente.
Chi cede diritti su unità immobiliari resta obbligato solidalmente con l'avente
causa per i contributi maturati fino al momento in cui è trasmessa all'amministratore copia autentica del titolo che determina il trasferimento del diritto.

Per i rapporti tra cedente e subentrante, le clausole contrattuali, ex art. 1372 c.c., hanno forza di legge.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#8
ma il sito serve per avere risposte o per fare i quiz?
Un "forum" sul web è come una "piazza" dove comunque nulla "è dovuto"... ciò premesso non mi pare di averti fatto domande (quiz) ma dato un sollecito.

La Legge, come ti ha sottoposto @Nemesis, non pone un obbligo per l'amministratore di chiedere di saldare i tuoi debiti al tuo compratore nonché nuovo proprietario.
Nulla gli impedisce di inviarti una richiesta di provvedere al saldo...anche contemporaneamente o "per conoscenza" a chi ti è subentrato nella compagine condominiale.

mica voglio fregare qualcuno...
Allora paga il tuo debito... perché con il tuo questionare dai l'impressione contraria.
 

fumasim

Nuovo Iscritto
#9
perfetto, q
Un "forum" sul web è come una "piazza" dove comunque nulla "è dovuto"... ciò premesso non mi pare di averti fatto domande (quiz) ma dato un sollecito.

La Legge, come ti ha sottoposto @Nemesis, non pone un obbligo per l'amministratore di chiedere di saldare i tuoi debiti al tuo compratore nonché nuovo proprietario.
Nulla gli impedisce di inviarti una richiesta di provvedere al saldo...anche contemporaneamente o "per conoscenza" a chi ti è subentrato nella compagine condominiale.



Allora paga il tuo debito... perché con il tuo questionare dai l'impressione contraria.
Ma come ti permetti?! E tanto più che al momento non è specificato nemmeno il giustificativo dell'importo addebitato ne se si tratta di spese deliberate prima o dopo il rogito.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#10
Mi permetto eccome...tu "pretendi" una risposta e io te la fornisco completa del commento di ciò che "appare" dalle tue parole.

Ora non puoi addurre l'alibi che non "capivi" ciò che era scritto sul documento che hai postato...se sai che sono emerse quote di spesa di tua competenza non cerchi "pretesti" su a chi debbano essere inizialmente richieste perché in ogni caso tu devi pagare.

Ovviamente a me nulla importa di quale sarà la tua decisione e certamente è un tuo diritto verificare, prima di saldare, che quanto ti viene richiesto sia dimostrabile contabilmente e di tua competenza.
 

fumasim

Nuovo Iscritto
#11
Mamma mia questo non è un forum è una gabbia di spocchiosi e presuntuosi fenomeni da baraccone. Faccio una richiesta per chiedere lumi sulla regolarità di richieste (visto che già in passato erano stati fatti errori in questo senso)e mi ritrovo a subirmi lezioni di vita. Speriamo sia almeno più semplice cancellarsi da questo forum...
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#12
Scusa, per quanto riguarda la giustificazione contabile, nessun forum potrà mai darti conto; hai solo da chiedere all'amministratore il consuntivo dettagliato ed il criterio di riparto.
Quanto all'Iter seguito dall'amministrazione ti è stato risposto
 

luciano1949

Membro Attivo
Proprietario Casa
#13
Ma come ti permetti?! E tanto più che al momento non è specificato nemmeno il giustificativo dell'importo addebitato ne se si tratta di spese deliberate prima o dopo il rogito.
In questo forum ci sono persone squisite e cafoni, detto questo, ora, sta a chi legge e scrive inserirsi in tali categorie, tu esponi la tua situazione e le "persone squisite" ti illuminano, cosa devi fare e cosa dice la legge non è una risposta che ti possiamo dare se non conosciamo i fatti interamente ma, quando traslochi, vendi casa, oppure la chiudi e vai in australia, i conti sono sempre approssimativi, c'è sempre un conguaglio che viene fatto a fine gestione condominiale, tu hai certamente pagato le tue rate e le tue competenze, ora ti arriva una richiesta di saldare una parte eccedente, ok... hai scritto sul forum dove gente disponibile e competente ti ha dato delle risposte in base alla "tua" descrizione, te la sei presa senza un motivo.

Scusa, per quanto riguarda la giustificazione contabile, nessun forum potrà mai darti conto; hai solo da chiedere all'amministratore il consuntivo dettagliato ed il criterio di riparto.
Quanto all'Iter seguito dall'amministrazione ti è stato risposto
Questo è quello che devi fare, punto e basta, l'amministratore ti darà i giustificativi e non penso tu li possa mettere in discussione, saranno sicuramente dei conguagli di fine gestione.

Mamma mia questo non è un forum è una gabbia di spocchiosi e presuntuosi fenomeni da baraccone.
può darsi che lo siamo, allora non vedo perchè resti qui, auguri.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto