1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. vladek22

    vladek22 Nuovo Iscritto

    Salve,
    siamo tre ragazzi e viviamo a padova in affitto in un condominio. Due di noi, sono affittuari dal settembre 2008, mentre la terza ragazza è in affitto dal 2010 (causa cambio casa della precedente inquilina). Abbiamo deciso di spostarci in un'altra casa e abbiamo mandato regolare disdetta. La nostra padrona di casa è venuta oggi per discutere di come organizzarci. Da questa discussione è uscito fuori che dovremmo pagare il conguaglio delle spese condominiali. Qui si presenta il problema però. Lei non ci ha mai chiesto il conguaglio degli anni precedenti a chiusura di bilancio (come previsto da contratto) e adesso ci sta chiedendo il conguaglio di tutti e tre gli anni precedenti. Paghiamo 25 € di spese condominiali al mese, 300€ annui. Lei sostiene di aver pagato 70 € in più il primo anno, 121 € in più il secondo anno e 130 € in più il terzo anno. Cercando in internet ho visto che il conguaglio solitamente non supera il 5% del totale annualmente. Volevamo chiedervi: 1) può chiederci il conguaglio delle spese dei primi due anni solo adesso, considerando che uno degli inquilini (che avrebbe dovuto pagare con noi al tempo il conguaglio) non è più un affittuario? 2) è possibile che il conguaglio sfori così tanto?
    Grazie mille per la vostra attenzione.
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sì, specialmente se tutti e tre siete intestatari del contratto (solidali)
    Anche questo è possibile, specie se vi si fornisce anche il riscaldamento. Lo "sforo" può dipendere anche da una previsione contrattuale troppo tirata...

    N.B.: vanno in prescrizione >
    Bollette relative ad utenze (gas, acqua, luce, telefono) nonche' tutto cio' che dev'essere pagato in riferimento all'anno o alla frazione di anno. 5 anni, art.2948 c.c. A partire dalla data di scadenza. Se le fatture sono oggetto di controversia il termine e' di 10 anni.
    Affitti, pigioni e ogni altro onere legato alla locazione 5 anni, art.2948 c.c. Attenzione! ci sono delle sentenze (es. Cassazione n.5795/1993) che hanno fissato, come deroga, un termine inferiore -di due anni- per il rimborso del credito del locatore (relativo a spese condominiali) per i contratti ad equo-canone.
    Spese condominiali 5 anni, art.2948 c.c.
    ADUC - Scheda Pratica - PRESCRIZIONE E DECADENZA
    :daccordo:
     
    A ccc1956 e Alessia Buschi piace questo messaggio.
  3. vladek22

    vladek22 Nuovo Iscritto

    Quello che mi chiedo è perché noi dovremmo pagare anche la quota della coinquilina che se ne è andata un anno fa. Le spese condominiali prendono in considerazione la manutenzione e la pulizia di scale e giardino, non capisco come posso essere poco prevedibile una spesa relativamente stabile come questa. Nel caso in cui il locatore avesse tirato al ribasso le spese di condominio per rendere più appetibile l'appartamento, restiamo, in buona sostanza, cornuti e mazziati?
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    fatti rilasciare i riparti x quei anni reclamati, dopo un attento controllo li dividete x 3 ognuno si paga la propria quota (quorum) a meno che sul contratto non vi obblighi alla solidarietà delle spese?:daccordo:
     
    A vladek22 piace questo elemento.
  5. vladek22

    vladek22 Nuovo Iscritto

    No per fortuna il contratto non prevede la clausola della solidarietà, grazie mille per la consulenza.
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
  7. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Adimecasa nella sua sintesi ha centrato il problema. L padrona di casa vi deve fornire copia dei riparti spese condominiali effettuati negli anni trascorsi...chissà che non stia lucrando qualcosa, magari, se esiste una caparra....
     
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Come correttamente detto da Barbero è un preciso dovere della locatrice documentare le spese condominiali sulle quali, oggi, pretende un conguaglio.
    Questi riparti devono essere redatti dall'amministratore, e possono da voi essere contestati e/o eccepiti, ove ne ricorrano i presupposti.
    Inoltre, se è assente il vincolo di solidarietà passivo dovrà ripartire i conguagli per 3 e potrà chiedere a ciascuno di voi solo la propria quota parte.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina