1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. martino954

    martino954 Nuovo Iscritto

    Io e mia moglie siamo residenti anagraficamente in due comuni diversi e possiediamo in essi una abitazione ciascuno a proprio nome (una è acquistata da noi a nome di mia moglie e una è stata eredita dai miei nonni): finora sia io che mia moglie avevamo una prima casa e pagavamo l'ICI con le detrazioni e l'aliquota ad essa riservata. Ora con l'IMU cessa questa possiobilità? quale delle due case che abbiamo sarà la prima casa ai fini IMU? siamo noi a scegliere?
    Grazie
    martino
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ai coniugi residenti in città diverse la possibilità di fruire entrambi dell'agevolazione prima casa.
    Nel caso di coniugi è stato dato il via libera alla "doppia abitazione principale"; per coniugi che hanno "residenza" e "dimora abituale" in due immobili situati in Comuni diversi.
    Scelta determinata dalla volontà di evitare problemi per chi si è trasferito per lavoro, ma che impone ai Comuni uno stretto controllo sulla effettiva dimora abituale.

    Ultimissime disposizioni sul tema. D.L. sulle Semplificazioni Fiscali.

    saluti
    JERRY48
     
  3. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scusa e se ci sono due appartamenti nello stesso stabile uno intestato alla moglie e l'altro al marito con separazione dei beni chiaramente la residenza risulta allo stesso civico per entrambi come è la situazione ?
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    L'agevolazione si applica ad un solo nucleo familiare
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile.
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ecco ho detto una cavolata al 50% prima di dire che bastava l'inagibiltà ero andato al comune e il messo comunale COSI mi aveva detto, la prossima volta lo faccio scrivere, meditate gente meditate, grazie a questi errori possiamo imparare.
    E se doniamo un appartamento a mia figlia ( unica ) maggiorenne?
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Evidentemente, hai confuso questa discussione con un'altra, con altro argomento.
    Sarà solo lei il soggetto passivo d'imposta per quell'appartamento.
     
  8. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Siiiiiiiiiiiii scusate per il 50% per la figlia invece è positivo cosi possiamo risparmiare qualcosa sull'IMU tanto presto o tardi la proprietà sarà sua
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il discorso non è così semplice. Considera:
    - il costo dell'atto di donazione;
    - i problemi conseguenti a una donazione di immobile.
     
  10. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Caro Jerry48, non è ancora certo che i coniugi residenti in comuni diversi potranno utilizzare il principio della "prima casa" entrambi.
    E' ancora oggetto di chiarimenti per i quali sicuramente ci sarà da attendere ancora un bel po'. Personalmente, credo che tali chiarimenti arriveranno solo verso l'approssimarsi del pagamento "a saldo".
    Pare invece che l'altra situazione (coniugi abitanti nello stesso comune) comporti l'attribuzione di una sola decurtazione di 200 euro, da scegliersi fra le due abitazioni.
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Luigi le ultimissime disposizioni davano queste indicazioni.
    Aspettiamo allora questi chiarimenti "mogi mogi":confuso:
    saluti JERRY48
     
  12. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma, sai, per abitudine non mi fascio mai la testa prima di rompermela. Quindi, mogio mogio, nemmeno tanto. Se ti interessa c'è un sito "fisco7" che non è un forum ma forniscono a getto continuo le ultime notizie in merito alle vecchie e nuove gabelle. Personalmente ho fatto un mio calcolo nel quale ho "simulato" due possibilità. Dichiarare come "prima casa" quella ove ho la residenza (diversa da mia moglie) o dichiarare come prima casa quella nella quale vivo abitualmente con mia moglie. Si tratta di due case aventi diversi valori catastali. Sfruttando il fatto che posso avere lo sgravio IRPEF perchè, come saprai, l'IMU ha inglobato la rendita IRPEF delle seconde case sfitte -che non danno, cioè una rendita da locazione..- La sorpresa è stata che pagando 202 euro di più di IMU avrei uno sgravio IRPEF maggiore di 350 euro. Dunque, poichè "pecunia non olet....."
    Però....c'è sempre il però..chissà se questa facoltà di scelta resterà alla fine della giostra?
    Ai posteri l'ardua sentenza!
     
  13. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Basta che non abbia il raffreddore...:p
    C'è qualcuno che è sordo...e non sente i boom

    grazie per l'informazione
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina