Cassandra89

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
I miei genitori sono defunti e hanno lasciato una sola casa ame e mio fratello, lui non vuole vendere né mettere a ppsto i documenti ma io non voglio vivere con lui perché non è una persona civile che rispetta la convivenza, si litiga per ogni cosa e mi devo occupare di tutto io inoltre ha problemi con alcool e droghe e mi fa violenza psicologica e fisica ( rompendo oggetti della casa che non sempre ripaga). Tutti mi dicono che non posso fare niente perchè la casa è anche sua e non lo posso sbattere fuori ma non credo sia cosí, io sono disoccupata e non posso pagare cause ecc che spesso vanno per le lunghe senza risultati anzi spesso dando ragione a chi non nè ha e non posso pagargli la metá per farlo andare via perchè non li ho ( anche se lui sperpererebbe i soldi per poi tornare). Da 8 anni vivo questo incubo e non so come uscirne. Se qualcuno di competente o che ha avuto situazioni simili mi puó aiutare ringrazio.
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Cassandra non sei la prima e purtroppo neanche l'ultima, hai bisogno di qualcuno che da vicino possa aiutarti prova a chiedere aiuto al parroco e con il suo supporto ai carabinieri che se li trovi la persona giusta ti aiuta veramente, non sempre i carabinieri si comportano da militari io ho trovato sempre delle persone che ascoltano e capiscono la situazione, se ci riesci fai un filmato di nascosto di quando lui si comporta cosi questo sicuramente sarà un aiuto per dimostrare la tua precaria situazione, per la causa sappi che esiste il patronato gratuito che ti assiste in modo gratuito ma il risultato sarebbe lo scioglimento della proprietà che nel vostro caso si otterrebbe con la vendita all'asta della casa e rimarreste entrambi in strada e forse con 4 spiccioli in tasca come risultato della vendita della casa.
Spero che altri possano darti un aiuto maggiore auguri
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
mi fa violenza psicologica e fisica ( rompendo oggetti della casa
Puoi presentare un esposto (che è cosa diversa da una denuncia) all'Autorità di Pubblica Sicurezza della tua zona.

Esiste un numero verde anti violenze a cui le donne si possono rivolgere:

Ti puoi rivolgere, oltre ai Servizi sociali, alle varie associazioni di volontariato laiche o della parrocchia: possono aiutarti anche a trovare un lavoro che ti permetta di raggiungere un po' di autonomia per uscire da questa situazione spiacevole e pericolosa.

Auguri anche da parte mia!
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
E' assurdo che al giorno d'oggi possano esistere situazioni a rischio così avanzato. Vero è che gli Enti ed Associazioni preposte intervengono solo su segnalazione, ma è anche vero che gli addetti potrebbero verificare o essere più presenti nelle zone e seguire con discrezione le famiglie e/o convivenze a rischio. Certe strutture o associazioni potrebbero essere aiutate, incoraggiate e sostenute dai servizi sociali dei comuni. Purtroppo troppo spesso leggiamo di efferatezze che neanche le bestie sarebbero in grado di realizzare. L'ultima di ieri, una madre che ammazza la sua bambina, affettuosa come si è visto in tv, di meni di 5 anni. Assurdo!
 

chiacchia

Membro Senior
Proprietario Casa
Ragazzi ma ci rendiamo conto di aver perso i lumi della ragione con l'entrata in vigore dell'€uro qui si vede che la gente va da un centro commerciale all'altro per risparmiare 10 centesimi e poi ne consuma 20 di benzina per spostarsi e non spende dal salumiere che è sotto casa perché ha qualche centesimo in più del centro, e fosse solo questo, da quando è finito il blocco e si è potuti andare al ristorante sono tutti pieni non si è più in casa costi quello che costi e poi se si trova un mendicante per strada si gira la faccia dell'altro lato, siamo dei burattini nelle mani dei mass media dove ci hanno assillato per mesi con il corona virus e poi come è scoppiata la guerra il virus è scomparso e quando non ci sono queste notizie ci tartassano con il femminicidio, per carità le donne o gli uomini e qualunque altro essere vivente deve essere tenuto in considerazione alla pari di un'altro ma questo non succede e ci interessiamo e ci preoccupiamo solo del grande fratello.
Prestatemi una parolaccia per indicare l'essere umano cosa è diventato ecco perché si sono situazioni della postante che è costretta a trovare un poco di conforto in rete.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
I miei genitori sono defunti e hanno lasciato una sola casa ame e mio fratello, lui non vuole vendere né mettere a ppsto i documenti ma io non voglio vivere con lui perché non è una persona civile che rispetta la convivenza, si litiga per ogni cosa e mi devo occupare di tutto io inoltre ha problemi con alcool e droghe e mi fa violenza psicologica e fisica ( rompendo oggetti della casa che non sempre ripaga). Tutti mi dicono che non posso fare niente perchè la casa è anche sua e non lo posso sbattere fuori ma non credo sia cosí, io sono disoccupata e non posso pagare cause ecc che spesso vanno per le lunghe senza risultati anzi spesso dando ragione a chi non nè ha e non posso pagargli la metá per farlo andare via perchè non li ho ( anche se lui sperpererebbe i soldi per poi tornare). Da 8 anni vivo questo incubo e non so come uscirne. Se qualcuno di competente o che ha avuto situazioni simili mi puó aiutare ringrazio.
Ho vissuto da vicino un caso simile. Si risolve solo parlando con Polizia o Carabinieri. Con un esposto-denuncia per violenze si può far allontanare da casa il violento con un provvedimento del Giudice. Che sia o no comproprietario dell'immobile poco importa.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto